E-R | BUR

n. 109 del 25.08.2010 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Avviso pubblico per l'assegnazione di n. 1 borsa di studio finalizzata alla realizzazione del progetto "La salute della popolazione immigrata: il monitoraggio dei bisogni, delle disuguaglianze di salute e di accesso ai servizi"

In esecuzione della determinazione del Direttore U.O. Gestione Risorse Umane n. 173 del 5/8/2010, ai sensi del Regolamento interno per l’assegnazione delle borse di studio adottato con delibera del Direttore generale n. 78 del 3/5/2007 modificato con delibera n. 153 del 25/9/2008, questa Azienda U.S.L. intende assegnare la borsa di studio “La salute della popolazione immigrata: il monitoraggio dei bisogni, delle disuguaglianze di salute e di accesso ai servizi”, della durata di 12 mesi, eventualmente rinnovabile, a fronte di un compenso lordo complessivo di € 19.178,00.

Il borsista dovrà contribuire in particolare a: collaborare alla costruzione di un sistema di monitoraggio dei bisogni di salute della popolazione immigrata; collaborare alla costruzione di indicatori per la descrizione dei bisgoni, delle disuguaglienze di salute e di accesso ai servizi; analizzare la qualità dei sistemi informativi e proporre eventuali interventi di miglioramento; aggiornare il report aziendale relativo al profilo di salute della popolazione immigrata secondo il protocollo per la metodologia di analisi ed eventuali altri nuovi indicatori; collaborare ad attività di ricerca, sorveglianza epidemiologica, documentazione e formazione.

Requisito specifico di ammissione:

- diploma di laurea in Scienze statistiche demografiche e sociali, in Scienze statistiche ed attuariali, in Scienze statistiche ed economiche conseguiti secondo il vecchio ordinamento o altra laurea equipollente, o laurea specialistica equiparata conseguita ai sensi del nuovo ordinamento.

I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso per la presentazione delle domande di ammissione.

L’assegnatario dovrà prestare la propria attività presso il Servizio di Epidemiologia e Comunicazione del Dipartimento di Sanità Pubblica, sotto la sorveglianza e la guida del Direttore della stessa U.O.

Il borsista ha l’obbligo di frequentare detta struttura al fine di compiere l’attività di ricerca cui la borsa è finalizzata, osservando un impegno orario conforme ed idoneo alle esigenze dello studio oggetto della ricerca, da effettuarsi secondo tempi e modalità fissate dal Responsabile sopra individuato.

La borsa di studio assegnata non è cumulabile con altre borse di studio, né con stipendi o retribuzioni continuative derivanti da rapporti di impiego presso enti privati e/o enti pubblici. Il sopravvenire di una delle predette situazioni di incompatibilità comporta l’immediata decadenza del godimento della borsa di studio.

L’Azienda si riserva comunque di valutare deroghe al principio di incompatibilità nel caso in cui ritenga che l’attività assegnata con la borsa di studio lo consenta.

La domanda, con la precisa indicazione della borsa di studio al quale l’aspirante intende partecipare, indirizzata all’Ufficio Acquisizione Risorse Umane - Concorsi dell’Unità Operativa Gestione Risorse Umane dell’Azienda Usl, Piazza L. Sciascia n. 111, 47522 Cesena, dovrà pervenire entro giovedì 9 settembre 2010 (15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna).

Non saranno accolte le domande pervenute oltre tale termine anche se recanti timbro postale di spedizione antecedente. 

Nella domanda gli aspiranti dovranno dichiarare:

- il nome e cognome, la data ed il luogo di nascita, la residenza;

- il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;

- le eventuali condanne penali riportate (anche se sia stata concessa amnistia, indulto, condono o perdono giudiziale) ed i procedimenti penali eventualmente pendenti a loro carico;

- la posizione nei riguardi degli obblighi militari;

- il requisito specifico di ammissione richiesto per il quale si richiede una specifica descrizione.

- il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione, ed eventuale recapito telefonico.

La mancata sottoscrizione della domanda e/o l’omessa indicazione anche di uno solo dei requisiti richiesti per l’ammissione comporterà l’esclusione dal presente avviso.

Alla domanda di partecipazione all’avviso, redatta in carta semplice, i concorrenti dovranno allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che riterranno opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, ivi compreso un curriculum formativo e professionale redatto su carta semplice, datato e firmato. Si precisa che le dichiarazioni effettuate nel curriculum non supportate da documentazione o da dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà non saranno oggetto di valutazione.

Nell’ambito della valutazione comparata dei curricula verranno tenute in particolare considerazione le esperienze di elaborazioni statistiche in ambito socio sanitario, in particolare analisi dei bisogni e delle disuguaglianze di salute e di accesso ai servizi, la conoscenza del pacchetto Office e dei sofware per la gestione dei database relazionali e di analisi statistica, nonché la conoscenza della lingua inglese che verrà verificata in sede di colloquio.

Le pubblicazioni debbono essere edite a stampa e, ai fini della valutazione, vanno allegate in originale alla domanda di partecipazione; potranno tuttavia essere presentate in fotocopia semplice, accompagnata da apposita dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, resa con le modalità sottoindicate, con la quale il candidato attesterà che le stesse sono conformi all’originale.

Alla domanda dovrà essere unito, in carta semplice, un elenco dei documenti e dei titoli presentati.

Autocertificazione

Si precisa che il candidato, in luogo della certificazione rilasciata dall’autorità competente, potrà presentare in carta semplice e senza autentica della firma:

a) dichiarazione sostitutiva di certificazione, anche contestuale all’istanza, nei casi indicati nell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000 (ad esempio: stato di famiglia, iscrizione in albi professionali, titolo di studio, di specializzazione, di abilitazione, ecc.), oppure

b) dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà: per tutti gli stati, le qualità personali e i fatti non espressamente indicati nel citato art. 46 del D.P.R. 445/2000 (ad esempio: attività di servizio; borse di studio; incarichi libero-professionali; attività di docenza; frequenza corsi di formazione, di aggiornamento; partecipazione a convegni, seminari; conformità all’originale di copie di pubblicazioni ovvero copia di titoli di studio o di servizio).

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà potrà essere resa:

- dinanzi al funzionario competente a ricevere la documentazione;

- spedita per posta, consegnata a terzi, unitamente a fotocopia di documento di identità personale del sottoscrittore.

In ogni caso, la dichiarazione resa dal candidato – in quanto sostitutiva a tutti gli effetti della certificazione – dovrà contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che il candidato intenderà produrre; l’omissione anche di un solo elemento comporterà la non valutazione del titolo autocertificato. Pertanto, nell’interesse del candidato, si suggerisce di allegare - in fotocopia semplice dichiarata conforme all’originale con le modalità suindicate - tutta la documentazione a corredo della domanda.

In particolare, con riferimento al servizio prestato, la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (unica alternativa al certificato di stato di servizio) allegata alla domanda, resa con le modalità sopraindicate, dovrà contenere l’esatta denominazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, la qualifica, il tipo di rapporto di lavoro (tempo indeterminato/ determinato, tempo pieno/ part-time), le date di inizio e di conclusione del servizio nonché le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc.) e quant’altro necessario per valutare il servizio stesso. Anche nel caso di autocertificazione di periodi di attività svolta in qualità di borsista, di docente, di incarichi libero-professionali, ecc. occorrerà indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia dell’attività, periodo e sede di svolgimento della stessa, impegno orario).

Si precisa che restano esclusi dall’autocertificazione, fra gli altri, i certificati medici e sanitari.

I candidati che non presenteranno direttamente la domanda con i relativi allegati dovranno contestualmente trasmettere fotocopia non autenticata di documento valido di identità personale.

Si rammenta, infine, che l’Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive ricevute. Qualora dal controllo di cui sopra emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, l’interessato decadrà dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera, fatte salve le relative conseguenze penali.

La borsa di studio verrà assegnata sulla base di una graduatoria formulata da apposita Commissione esaminatrice all’uopo nominata. La graduatoria scaturirà dalla valutazione dei titoli presentati e dal colloquio a cui saranno sottoposti i concorrenti. Il colloquio verterà sulle materie oggetto della borsa di studio, teso ad accertare le motivazioni, le attitudini e le capacità progettuali dei concorrenti. 

I candidati, in possesso dei requisiti specifici richiesti e ammessi alla presente procedura, sono fin d’ora convocati per l’espletamento del previsto colloquio lunedì 27 settembre 2010 alle ore 14.30 presso il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl di Cesena, Via Marino Moretti n. 99 - Cesena. Pertanto i candidati ai quali non sia stata comunicata l’esclusione, sono tenuti a presentarsi a sostenere il colloquio, senza alcun altro preavviso, nel giorno, luogo ed ora indicati, muniti di valido documento di riconoscimento, provvisto di fotografia, non scaduto di validità. La mancata presentazione del candidato al colloquio sarà considerata come rinuncia alla selezione, quale ne sia la causa.

L’Amministrazione provvederà alla copertura assicurativa relativa alla responsabilità civile verso terzi. L’Amministrazione è esonerata da qualsiasi responsabilità per infortuni eventualmente subiti dal borsista, pertanto lo stesso è tenuto a stipulare apposita polizza assicurativa.

L’attività di borsista non costituisce e non può costituire rapporto d’impiego con l’Azienda USL di Cesena.

L’Amministrazione si riserva ogni più ampia facoltà in ordine alla revoca, alla modifica, alla proroga o sospensione del presente avviso, nonché all’utilizzo della graduatoria formulata per eventuali ulteriori borse di studio dal medesimo contenuto ovvero analoghe alla presente.

Per eventuali informazioni e per acquisire copia dell’avviso, gli aspiranti potranno rivolgersi all’Ufficio Acquisizione Risorse Umane - Concorsi dell’Unità Operativa Gestione Risorse Umane dell’Azienda Usl – Piazza L. Sciascia, 111 - Cesena (Tel. 0547-352289/394419).

Sito Internet: www.ausl-cesena.emr.it.

Scadenza: giovedì 9 settembre 2010

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it