E-R | BUR

n.233 del 28.07.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione del disciplinare d'uso per la gestione dell'Area portuale di Boretto (T.E.C.) e del relativo bando per l'affidamento in gestione indiretta ai sensi dell'art. 8 della L.R. 10/2000

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Premesso:

- che la Regione nello scorso decennio ha finanziato la realizzazione del porto fluviale di Pieve Saliceto, anche denominato T.E.C. - Terminal dell’Emilia Centrale, i cui lavori sono stati affidati e gestiti dall'ARNI;

- che con propria deliberazione n. 1086/2004 è stata perimetrata l’area portuale di Boretto (RE), nata a seguito dei lavori suddetti lungo la sponda dx del fiume Po;

- che i lavori di realizzazione della banchina fluviale sono stati ultimati nel 2005 e regolarmente collaudati nel 2006;

- che tale banchina è l'unica infrastruttura fluviale pubblica funzionale al trasporto merci della Regione lungo il fiume Po;

- che attualmente tale area non è utilizzata e ciò sia a causa della congiuntura economica in essere sia per lo scarso utilizzo del trasporto fluviale, elementi che non hanno permesso di realizzare le condizioni per l'avvio dell'attività portuale;

Considerato:

- che per la migliore gestione dell’area si ravvisa la necessità di regolare le attività che si svolgono all’interno di essa;

- che mediante la regolazione della gestione si intende favorire lo sviluppo dell’area e l’utilizzo delle medesima;

Vista la bozza di regolamento per la gestione del porto commerciale approvata da ARNI, in qualità di autorità portuale, prima della sua soppressione;

Considerato inoltre:

- che la Regione Emilia-Romagna ha realizzato il porto commerciale di Boretto, conformemente a quanto prevede il PRIT 98-2010, al fine di attuare, tramite un adeguato sviluppo infrastrutturale, l’integrazione tra le differenti reti di trasporto e favorire lo spostamento di traffici merci dalla modalità stradale a quella per acque interne;

- che per dare un ulteriore impulso al trasporto fluviale è stata pubblicata la LR n. 10 del 30 giugno 2014 che incentiva anche al trasporto fluvio-marittimo, prevedendo nello specifico l'assegnazione di contributi alle imprese che caricano/scaricano merci anche sulla banchina fluviale di Boretto;

- che è necessario individuare un soggetto in grado di gestire tale area portuale, non potendo la Regione farsene carico direttamente;

- che occorre a tal fine approvare, in conformità a quanto prevede all'art. 8 della LR 10/2000, apposito bando per la gestione indiretta dell'area portuale e ciò al fine di consentire l'affidamento ad una società di gestione, sulla base dei criteri di vantaggiosità dell'offerta e di efficacia e qualità della gestione indicati nel bando medesimo nonché nell'apposito Disciplinare d’uso dell'area demaniale;

Evidenziato:

- che con nota prot NP.2014.7765 del 18 giugno 2014 è stato richiesto al Servizio Patrimonio, titolare del demanio regionale, la disponibilità a delegare il Servizio Viabilità, Navigazione Interna e Portualità commerciale all’espletamento della procedura di gara;

- che con determinazione del Responsabile del Servizio Patrimonio n. 9199 in data 03 luglio 2014 è stato delegato il Responsabile del Servizio Viabilità Navigazione Interna e Portualità Commerciale della Direzione Generale Reti infrastrutturali, logistica e sistemi di mobilità, all’espletamento della procedura ad evidenza pubblica necessaria per l’affidamento in gestione dell’area portuale di Boretto;

Dato atto:

- che la procedura volta all'affidamento dell'attività di gestione di cui sopra già espletata da ARNI nell’agosto 2006 è andata deserta, e pertanto non è stata riscontrata la presenza di soggetti in grado di svolgere l'attività stessa mediante il pagamento del canone di concessione dell'area demaniale;

Valutato pertanto di prevedere, quali criteri di valutazione della vantaggiosità dell'offerta e della efficacia e qualità della gestione finalizzati all'affidamento in gestione indiretta dell'attività di cui sopra, aspetti prevalentemente tecnici e gestionali e ciò in considerazione della riscontrata assenza delle manifestazioni di interesse a gestire l'area suddetta mediante pagamento di un canone annuale di concessione;

Ritenuto pertanto di approvare, per le motivazioni indicate in premessa, il Disciplinare d’uso per la gestione dell’area portuale di Boretto (RE) e il bando per la gestione indiretta dell'area portuale stessa, quali parti integranti e sostanziali allegati al presente atto;

Visti:

- il R.D. 30 marzo 1942, n. 327 “Approvazione del Codice della navigazione”;

- il D.P.R. n. 616/1977;

- il DLgs n. 112/1998;

- la L.R. n. 3/1999;

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 1621 del 11/11/2013 avente per oggetto: “Indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33”;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 68 del 27/01/2014 avente per oggetto: “Approvazione del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014-2016”;

Richiamate infine le proprie deliberazioni, esecutive ai sensi di legge:

- n. 1057 del 24 luglio 2006, concernente "Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale". "Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali" e s.m.;

- n. 1663 del 27 novembre 2006 "Modifiche all'assetto delle Direzioni Generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente" e s.m.i.;

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 concernente “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Ade­guamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e s.m.;

- n. 2060 del 20 dicembre 2010 concernente “Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010”;

- n. 1222 del 4 agosto 2011 avente per oggetto “APPROVAZIONE DEGLI ATTI DI CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI LIVELLO DIRIGENZIALE (DECORRENZA 1/8/2011)”;

Visto il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 101 del 10/5/2010 avente ad oggetto "Nomina dei componenti della Giunta regionale e specificazione delle relative competenze" e n. 130 del 3/6/2010 di modifica ed integrazione allo stesso;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore a “Programmazione territoriale, urbanistica. Reti di infrastrutture materiali e immateriali. Mobilità, logistica e trasporti”; 

A voti unanimi e palesi 

delibera

1. di approvare, per le motivazioni indicate in premessa che qui si intendono richiamate, il Disciplinare d’uso per la gestione dell’area portuale di Boretto (RE) quale parte integrante e sostanziale allegata al presente atto (allegato 1);

2. di approvare altresì, per le motivazioni espresse in premessa che qui si intendono richiamate, il bando per l'affidamento della gestione indiretta, relativa all’utilizzo del porto fluviale commerciale sul Po di Boretto (RE) quale parte integrante e sostanziale allegata al presente atto (allegato 2);

3. di dare atto che all'affidamento dell'attività di cui al punto che precede si provvederà, ai sensi dell’art. 8 della LR 10/2000, con deliberazione di Giunta regionale, a seguito dell'esperimento di apposita gara da effettuarsi a cura del Servizio Viabilità Navigazione Interna e Portualità Commerciale, sulla base dei criteri di vantaggiosità dell'offerta e di efficacia e qualità della gestione indicati nel bando che si approva con il presente atto;

4. di pubblicare il presente provvedimento ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs. 33/2013;

5. di pubblicare integralmente il presente provvedimento ed i relativi allegati nel BURERT.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it