E-R | BUR

n. 127 del 18.07.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

RISOLUZIONE - Oggetto n. 2600 - Risoluzione proposta dai consiglieri Bignami, Aimi, Bartolini, Malaguti, Pollastri e Filippi per impegnare la Giunta a dare mandato ad ARPA ed USL per svolgere uno studio sulla ricaduta, per la salute pubblica e per l'ambiente, degli impianti basati su energie rinnovabili, istituendo inoltre una commissione regionale di scopo su biogas e biomasse, con rappresentanze di comitati e di esperti ambientali e medici, per monitorare le centrali esistenti ed approfondire eventuali problematiche

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Richiamate

le linee guida sulle rinnovabili, con particolare riguardo alla deliberazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna 26 luglio 2011, n. 51 recante individuazione delle aree e dei siti per l’installazione di impianti di produzione di energia elettrica mediante l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili eolica, da biogas, da biomasse e idroelettrica.

Considerato che 

la materia, come evidenziato dalle prime risultanze concrete, presenta tuttora profili di problematicità, specialmente in ordine alla pubblica incolumità ed al corollario di aspetti prioritariamente legati alla tutela della salute ed al rispetto dell’ambiente.

Evidenziato che

la delibera di Giunta 373/2010 “Approvazione del progetto di fattibilità: Proposte per un Centro di studi sulle politiche, l’ambiente e la salute dell’Emilia-Romagna”, prevedeva l’istituzione di un Centro di studi, con la finalità di migliorare le conoscenze e l’efficacia degli interventi per l’ambiente, la salute e la qualità della vita, previsione riproposta nel successivo “Piano regionale della Prevenzione 2010-2012” e ad oggi tutt’ora inevasa.

Impegna la Giunta regionale

a dare celere attivazione al predetto Centro di studi al fine di portare avanti una puntuale analisi scientifica sulle reali ricadute degli impianti basati su energie rinnovabili sulla salute pubblica e sull’ambiente. 

Approvata all’unanimità dei presenti nella seduta pomeridiana del 4 luglio 2012

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it