E-R | BUR

n.271 del 01.09.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Reg. Reg. n. 41/01 art. 31 – Comune di Lugagnano V. Arda - Variante sostanziale alla concessione rilasciata con D.D. n. 2564 del 4/6/2020 (per aumento della portata di prelievo e realizzazione di opere di presa fisse) - derivazione di acqua pubblica superficiale in comune di Lugagnano V. Arda (PC), ad uso irrigazione di verde sportivo, e occupazione di aree demaniali con manufatti di presa, raccolta e adduzione idrica - Proc. PC14A0014/21VR01 – SINADOC 15219/21

LA DIRIGENTE RESPONSABILE

(omissis)

determina 

1. di assentire, al Comune di Lugagnano V. Arda, nella persona del sindaco pro tempore Antonio Vincini c.f. VNC NTN 49A02 E726A, la concessione di derivazione di acqua pubblica superficiale, codice pratica PC14A0014/21VR01, ai sensi degli artt. 5 e 31 r.r. 41/2001, con le caratteristiche di seguito descritte:

  • prelievo da esercitarsi mediante manufatti fissi costituiti da: un canale e un invaso di raccolta scavati in alveo, una struttura in calcestruzzo contenente due vasc he una di prelievo e di alloggiamento dell'elettropompa e una condotta interrata;
  • ubicazione del prelievo: Comune di Lugagnano V. Arda (PC) località campo sportivo, su terreno demaniale censito al fg. n. 28 antistante map. n.r 198 (ora n. 487); coordinate UTM* x: 565.552; y: 963.154;
  • destinazione della risorsa ad uso: irrigazione attrezzature sportive;
  • portata massima di esercizio pari a 9 l/s;
  • volume d’acqua complessivamente prelevato pari a 4620 m3/anno;
  • corpo idrico: T. Arda sponda sinistra, cod.011400000000 4 ER;
  • occupazione di aree demaniali identificate al fg. n. 28 antistante mapp. n.r 487, del NCT del Comune di Lugagnano V. Arda (PC) con manufatti fissi funzionali al esercizio della derivazione;

2. di stabilire che la concessione è valida fino al 30/06/2031; (omissis)

Estratto disciplinare (omissis)

Articolo 7 - Obblighi del concessionario

1. Dispositivo di misurazione – Il concessionario è tenuto ad installare idoneo e tarato dispositivo di misurazione della portata e del volume di acqua derivata e a trasmettere i risultati rilevati entro il 31 gennaio di ogni anno, ad ARPAE – Servizio Autorizzazioni e Concessioni di Piacenza e al Servizio Tutela e Risanamento Acqua, Aria e Agenti fisici della Regione Emilia-Romagna. Il concessionario è tenuto a consentire al personale di controllo l'accesso agli strumenti di misura ed alle informazioni raccolte e registrate. (omissis)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it