E-R | BUR

n.13 del 15.01.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Accordo quadro triennale fra la Regione Emilia-Romagna e la Regione Veneto per la gestione della mobilità sanitaria. Anni 2014-2016

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamate le proprie deliberazioni n. 1362 del 17/9/2007 e n. 1957 del 30/11/2009 con le quali sono stati definiti gli accordi quadro per il governo della mobilità sanitaria fra la Regione Emilia-Romagna e la Regione Veneto a valere rispettivamente per il periodo 1 ottobre 2007 - 31 dicembre 2009, e 1 gennaio 2010 - 31 dicembre 2012;

Valutati positivamente i risultati dei suddetti accordi che hanno contribuito in maniera sostanziale a frenare il tasso di incremento del fenomeno della mobilità che era stato osservato negli anni precedenti agli accordi stessi;

Considerato che l’accordo quadro di cui alla delibera di giunta regionale n. 1957 del 30/11/2009 è scaduto il 31/12/2012 e valutato opportuno da parte di entrambe le Regioni procedere alla definizione di un nuovo accordo;

Visto il ruolo attribuito alle Regioni nell’ambito della programmazione, della definizione dei fabbisogni e della individuazione dei soggetti con cui addivenire ad accordi per la erogazione delle prestazioni in linea con quanto stabilito dalla programmazione e dalle priorità definite in ambito regionale dall’art. 8 quinquies del D.Lgs. 502/92 e successive modifiche ed integrazioni, ruolo che la Regione può esercitare direttamente o demandare alle Aziende Sanitarie Locali;

Valutato che l’evoluzione e l’affinamento degli Accordi sono conformi allo spirito e alla lettera dei principi fissati dal Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.), che garantisce la libera scelta del cittadino ed affida alle Regioni ed alle strutture del S.S.N. il compito di assicurare l’appropriatezza e la qualità delle cure, in costanza del vincolo dell’equilibrio di bilancio;

Considerato altresì che la struttura del nuovo accordo, risponde in maniera mirata alla necessità che hanno le Regioni di garantire ai propri cittadini le necessarie forme di assistenza, indipendentemente dalla complessità del bisogno, rispettando gli standard di qualità dell’assistenza, la prossimità e la fruibilità, perseguendo gli obiettivi di gestione della mobilità e di qualificazione dell’offerta;

Visti i contenuti e la modalità di gestione dell’Accordo;

Fatto salvo il principio essenziale ed ispiratore del Servizio Sanitario Nazionale, ribadito dalla L.R. n. 29/2004 e successive modifiche, della portabilità dei diritti e della libertà di scelta da parte del cittadino del luogo di cura, nell’ambito dei soggetti, delle strutture e dei professionisti accreditati con cui sono stati stipulati accordi contrattuali;

Ritenuto pertanto di approvare l’accordo per la gestione della mobilità sanitaria tra la Regione Emilia-Romagna e la Regione Veneto così come risulta dall’Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore alle Politiche per la Salute;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1. di approvare il nuovo Accordo quadro per la gestione della mobilità sanitaria tra la Regione Emilia-Romagna e la Regione Veneto, come risulta dall’Allegato A parte integrale e sostanziale della presente deliberazione, valido dall’1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2016;

2. di autorizzare l’Assessore Regionale alle Politiche per la Salute alla firma dell’accordo quadro di cui al precedente punto 1.

3. di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it