E-R | BUR

n.230 del 07.11.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Proroga dei termini per procedimenti di contributi regionali per la formazione di strumenti urbanistici comunali già concessi ai sensi dell'art. 48, L.R. 20/00

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la legge regionale 24 marzo 2000, n. 20 “Disciplina generale sulla tutela e l'uso del territorio“ e successive modificazioni;

Premesso che con propria deliberazione n. 2075 del 27/12/2011 ha concesso contributi ad Unioni di Comuni per la formazione di piani urbanistici intercomunali in attuazione del bando approvato con propria deliberazione n. 1467 del 19/10/2011;

Preso atto:

- che in base a quanto disposto al punto 3 della deliberazione 2075/11, gli Enti beneficiari di tali contributi dovevano presentare alla Regione Emilia-Romagna i seguenti documenti:

a) copia della convenzione tra i Comuni e l’Ente sovracomunale di trasferimento all’Ente sovracomunale della funzione di elaborazione, approvazione e gestione degli strumenti di pianificazione urbanistica;

b) copia dell’accordo territoriale - sottoscritto tra le parti ai sensi dell’art. 15 della L.R. 20/00 - per la formazione degli strumenti urbanistici intercomunali di cui agli articoli 13 e 48 della L.R. 20/00 con i requisiti indicati al punto 2.2 del bando;

c) copia del programma delle attività - sottoscritto dagli Enti proponenti, dalla Regione Emilia-Romagna e dalle Province di riferimento - contenente la scansione delle fasi, il crono-programma e le relative modalità attuative per la formazione, adozione, ed approvazione dello strumento urbanistico intercomunale;

Preso atto inoltre:

- che tra gli Enti beneficiari del contributo in premessa risultano l’Unione dei Comuni Terre e Fiumi e l’Unione dei Comuni del Rubicone, che hanno provveduto alla sottoscrizione degli atti previsti trasmettendo la documentazione alla Regione con le rispettive note n. 7766 del 29/9/2012 e nn. 18049 - 18051 del 26/9/2012;

- che l’Unione dei Comuni Terre e Fiumi e l’Unione dei Comuni del Rubicone sono anche beneficiari di contributi per la formazione del solo PSC in forma associata, già concessi con rispettive proprie deliberazioni 2175/05 e 1366/06, secondo le norme vigenti prima delle modifiche introdotte dalla L.R. 6/09;

- che la legge regionale 6/09 ha infatti introdotto modifiche sostanziali alla legge regionale 20/00 ed in particolare ai sensi dell’art. 43 «la revisione dei piani regolatori generali è effettuata attraverso la contemporanea elaborazione ed adozione del PSC e del RUE»;

- che in base alle convenzioni di trasferimento delle funzioni di elaborazione, approvazione e gestione degli strumenti di pianificazione urbanistica da parte dei Comuni alle rispettive Unioni ed in base agli accordi territoriali per la formazione dei piani urbanistici intercomunali, le attività previste ed in parte già attuate per la formazione dei PSC in forma associata confluiscono quindi nel più ampio processo per la formazione dei PSC e RUE intercomunali;

- che per tali 2 Enti - che hanno aderito al richiamato bando regionale per la formazione di piani intercomunali, deliberazione n. 1467/2011 in virtù di quanto indicato al punto 2.3 del bando stesso - il contributo regionale per la componente del solo PSC intercomunale è stato parametrato riducendone l’entità come previsto al punto 4.3 del bando “Definizione del contributo”, in quanto già beneficiari di altro contributo per la formazione del solo PSC in forma associata secondo la legislazione previgente le modifiche apportate dalla L.R. 6/09;

- che i termini dei procedimenti di formazione ed approvazione dei PSC in forma associata discendenti dagli atti richiamati e da quelli in loro attuazione risultano fissati al 9/10/2012 per l’Unione dei Comuni del Rubicone ed al 31/12/2013 per l’Unione dei Comuni Terre e Fiumi, mentre il termine per la formazione dei rispettivi PSC e RUE intercomunali discendente dalla propria deliberazione 2075/2011 e dagli atti in sua attuazione, è fissato al 31/12/2014;

- che il fine del contributo regionale per tutti i programmi di finanziamento richiamati è l’approvazione dei nuovi strumenti urbanistici di tali Enti;

- che tutti gli atti di finanziamento regionale richiamati prevedono che il contributo regionale non possa superare il limite massimo del 50% delle spese sostenute e documentate per la formazione dei rispettivi strumenti urbanistici;

Ritenuto:

- che sia necessario coordinare i procedimenti discendenti dai programmi di finanziamento richiamati, confermando i contributi per la sola formazione del PSC, già assegnati all’Unione dei Comuni Terre e Fiumi con propria deliberazione 2175/05 ed all’Unione dei Comuni del Rubicone con propria deliberazione 1366/06, portando i termini dei procedimenti discendenti da tali atti al 31/12/2014 - assunto come scadenza per l’approvazione dei rispettivi piani intercomunali in attuazione della deliberazione 2075/12 - e precisando che il limite massimo del 50% delle spese sostenute per la formazione dei piani urbanistici finanziati andrà verificato in sede di rendicontazione finale rispetto alla somma dei contributi regionali concessi a ciascun Ente per la formazione degli strumenti urbanistici in argomento;

Richiamatele seguenti proprie deliberazioni esecutive ai sensi di legge:

- n. 1057 del 24 luglio 2006, concernente "Prima fase di riordino delle strutture organizzative della giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali" e s.m.;

- n. 1663 del 27 novembre 2006 "Modifiche all'assetto delle direzioni generali della giunta e del gabinetto del presidente" e s.m.i.;

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 concernente "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. ade­guamento e aggiornamento della delibera 450/2007." e s.m.;

- n. 2060 del 20 dicembre 2010 concernente "Rinnovo incarichi ai Direttori Generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010";

- n. 1222 del 4 agosto 2011 concernente "Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 1 agosto 2011)";

Dato atto che tutta la documentazione in argomento è conservata agli atti del Servizio “Opere e lavori pubblici. Legalità e sicurezza. Edilizia pubblica e privata”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore regionale alle Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti;

a voti unanimi e palesi

delibera:

1) di confermare per le motivazioni assunte in premessa il contributo regionale già concesso all’Unione dei Comuni Terre e Fiumi con propria deliberazione 2175/05 ed all’Unione dei Comuni del Rubicone con propria deliberazione 1366/06, prorogando i termini dei procedimenti discendenti al 31/12/2014;

2) di dare mandato al Dirigente regionale competente di provvedere alla liquidazione dei contributi per i procedimenti in argomento secondo quanto già previsto nei rispettivi programmi di finanziamento e negli atti in loro attuazione, tenendo conto che i procedimenti per la formazione dei PSC in forma associata di cui al punto confluiscono nel più ampio procedimento per la formazione di PSC e RUE intercomunali discendenti dalla deliberazione 2075/11, e che il limite massimo del 50% delle spese sostenute per la formazione dei piani urbanistici finanziati andrà verificato in sede di rendicontazione finale rispetto alla somma dei contributi regionali concessi a ciascun Ente per la formazione degli strumenti urbanistici in argomento;

3) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico (BURERT).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it