E-R | BUR

n.73 del 11.05.2011 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Requisiti specifici per l'accreditamento dei Dipartimenti di Sanità pubblica

 LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Premesso che l’art. 8 della Legge regionale n. 34 del 12 ottobre 1998, recante “Norme in materia di autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie pubbliche e private, in attuazione del DPR 14 gennaio 1997” e successive modificazioni, demanda alla Giunta regionale, sentita la competente Commissione Assembleare Politiche per la Salute e Politiche Sociali, il compito di determinare i requisiti ulteriori per l’accreditamento di cui al comma 4 dell’art. 2 del DPR 14 gennaio 1997;

Considerato:

- che con propria deliberazione n. 327 del 23 febbraio 2004, avente ad oggetto “Applicazione della L.R. 34/98 in materia di autorizzazione e di accreditamento istituzionale delle strutture sanitarie e dei professionisti alla luce del quadro normativo nazionale. Revoca di precedenti provvedimenti”, al punto 2.6 del dispositivo, si è provveduto ad approvare l’allegato n.3, nel quale sono definiti, ai sensi di quanto disposto dal comma 1 dell’art. 8 della sopracitata legge regionale, i requisiti generali e specifici per l’accreditamento delle strutture sanitarie e dei professionisti dell’Emilia-Romagna;

- che al punto 2.9 del dispositivo del richiamato provvedimento si è stabilito che è compito dell’Agenzia sanitaria e sociale regionale provvedere alla predisposizione delle proposte per l’integrazione ed il periodico aggiornamento dei requisiti per l’accreditamento;

Preso atto che l’Agenzia sanitaria e sociale regionale, in esecuzione di quanto disposto al punto 2.9 della citata deliberazione 327/04, ha elaborato il documento allegato al presente atto, che definisce i requisiti specifici per l’accreditamento dei Dipartimenti di Sanità Pubblica delle Aziende USL;

Richiamata inoltre la propria deliberazione 2035/05 che ha approvato il progetto inerente lo “Sviluppo in relazione al Regolamento 882/2004/CE, di competenze valutative sui controlli ufficiali nel campo della sicurezza alimentare salute e benessere animale secondo i criteri di gestione e di assicurazione della qualità, riferiti al modello UNI CEI EN 45004 (Criteri generali per il funzionamento dei vari tipi di organismi che effettuano attività di ispezione)”;

Rammentato che il suddetto progetto ha ricompreso, tra i propri obiettivi, anche la definizione di requisiti di funzionamento/accreditamento dei Servizi dei Dipartimenti di Sanità pubblica delle Aziende USL che espletano attività di controllo ufficiale in tema di sicurezza alimentare, al fine di assicurare l’efficacia prevista dai regolamenti comunitari per i controlli in materia di sicurezza alimentare, salute e benessere animale;

Ritenuto opportuno che, una volta definiti, tali requisiti vadano ad integrare, per gli aspetti attinenti all’operatività dei Servizi dei Dipartimenti di Sanità Pubblica deputati ai controlli per la sicurezza alimentare, i requisiti specifici per l’accreditamento dei Dipartimenti stessi più sopra richiamati;

Acquisito il parere favorevole della Commissione Assembleare Politiche per la Salute e Politiche Sociali espresso nella seduta del 15 marzo 2011 e trattenuto agli atti del Servizio Sanità pubblica della Direzione generale Sanità e Politiche sociali;

Richiamata la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente per oggetto: “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e successive modificazioni;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore alle Politiche per la salute;

A voti unanimi e palesi

delibera: 

1) di approvare, ad integrazione dell’Allegato n. 3 alla propria deliberazione n. 327 del 23 febbraio 2004, i requisiti specifici per l’accreditamento dei Dipartimenti di Sanità pubblica delle Aziende USL, come definiti nell’Allegato 1 parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; 

2) di demandare ad un altro proprio provvedimento la definizione dei requisiti di funzionamento/accreditamento dei Servizi dei Dipartimenti di Sanità pubblica delle Aziende USL che espletano attività di controllo ufficiale in tema di sicurezza alimentare. Tali requisiti, una volta approvati, andranno ad integrare i requisiti specifici di cui al punto 1) che precede; 

3) di pubblicare il presente provvedimento ed il relativo allegato nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico (BURERT).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it