E-R | BUR

n.151 del 31.05.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

6 Metanodotto “Pontremoli – Cortemaggiore, tratto Pontremoli – Albareto DN900 (36”) DP 75 BAR”, tratto in comune di Albareto (PR). Ordinanza di pagamento diretto - Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero della Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli

Ministero dello Sviluppo economico - Direzione Generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e delle infrastrutture energetiche - Divisione VII - Rilascio e gestione titoli minerari, espropri, royalties

IL DIRIGENTE

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327, …-OMISSIS-;;

VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241, …-OMISSIS-;;

VISTO il decreto del Ministro dello Sviluppo economico 30 ottobre 2015, …-OMISSIS-;;

VISTO il decreto ministeriale 13 dicembre 2016 con cui sono disposte a favore di Snam Rete Gas S.p.A., …-OMISSIS-;, azioni ablative riguardanti terreni nel Comune di Albareto, provincia di Parma, interessate dal tracciato del metanodotto “Pontremoli – Cortemaggiore. Tratto Pontremoli – Albareto DN900 (36”) DP 75 bar” …-OMISSIS-;;

VISTI:

1. il verbale di immissione in possesso e stato di consistenza, redatto a cura della Società beneficiaria in data 6/2/2017, dei terreni siti nel Comune di Albareto (PR), identificati al Catasto Terreni Foglio 21, Particella 8;

2. la comunicazione del 12/1/2017, acquisita in atti in data 24/1/2017, protocollo n. 1652, di accettazione di indennità e contestuale dichiarazione sostitutiva ai sensi degli articoli 48 e 76 del D.P.R. n. 445/2000 con cui il Sig. Martini Giovanni, in qualità di Legale Rappresentante dell’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero delle Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli, con sede in Via M. Zoppi, 14, esclusivo proprietario con quota di proprietà 1/1, dichiara:

    • l’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero della Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli è esclusivo proprietario dell’immobile sopraindicato;
    • di accettare definitivamente e senza riserve l’indennità stabilita nel citato decreto ministeriale per l’occupazione temporanea e l’asservimento del terreno pari a complessivi 12.209,55 € (dodicimiladuecentonove/55 Euro);
    • che non esistono diritti di terzi a qualunque titolo sull’area interessata dall’azione ablativa, in particolare per diritti reali, pignoramenti, ipoteche, fallimenti e sequestri;
    • di assumersi in ogni caso, ai sensi dell’art. 26, c. 6, del Testo Unico, ogni responsabilità in relazione a eventuali diritti di terzi, ed in particolare l’obbligo di essere tenuti a cedere a chiunque possa vantare un diritto sull’area la quota di indennità a questi eventualmente dovuta, esonerando da ogni pretesa presente o futura i Responsabili della procedura espropriativa, nonché la Società beneficiaria del decreto ministeriale 13 dicembre 2016;

CONSIDERATO che le visure compiute dall’Ufficio tramite la piattaforma Sister per i servizi catastali e di pubblicità immobiliare non hanno evidenziato iscrizioni pregiudizievoli sull’immobile;

RITENUTO pertanto di procedere alla liquidazione.

ORDINA

Articolo 1

Ai sensi dell’articolo 26, comma 1, del Testo Unico, come indennità per l’occupazione temporanea e l’asservimento dei terreni identificati al Foglio 21, Particella 8, del Catasto Terreni del Comune di Albareto (PR), ai fini della realizzazione del metanodotto indicato in premessa, la Società beneficiaria corrisponda l’importo complessivo di 12.209,55 € (dodicimiladuecentonove/55 Euro), stabilito con decreto ministeriale 13 dicembre 2016,
a favore di:

- Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero della Diocesi di Massa Carrara- Pontremoli, c.f.: 92004930456, per la quota unitaria di 12.209,55 € (dodicimiladuecentonove/55 Euro).

Articolo 2

Ai sensi dell’articolo 26, comma 7, del Testo Unico, il presente provvedimento è pubblicato senza indugio per estratto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana o nel Bollettino Ufficiale della Regione nel cui territorio si trova il bene, a cura della Società beneficiaria.

Articolo 3

Decorsi trenta giorni dalla pubblicazione di cui all’articolo 2, nel caso non sia proposta opposizione da terzi, il pagamento é eseguito da parte della Società beneficiaria, cui è posto l’obbligo di inoltrare a questa Amministrazione idonea documentazione attestante l’esecuzione del presente provvedimento.

Il DIRIGENTE Dott. Carlo Landolfi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it