E-R | BUR

n.122 del 28.04.2014 (Parte Seconda)

XHTML preview

D.Lgs 8 aprile 2010 n. 61. Delibera di Giunta regionale n. 1141/2012. Approvazione avviso pubblico per la selezione delle candidature a Presidente della Commissione di degustazione dei vini DOC 03 Parma

IL RESPONSABILE

Richiamati:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e che abroga i regolamenti (CEE) n. 922/72, (CEE) n. 234/79, (CE) n. 1037/2001 e (CE) n. 1234/2007 del Consiglio;

- il Regolamento (CE) n. 607/2009 della Commissione del 14 luglio 2009 recante modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 479/2008 del Consiglio per quanto riguarda le denominazioni di origine protette e le indicazioni geografiche protette, le menzioni tradizionali, l’etichettatura e la presentazione di determinati prodotti vitivinicoli;

Richiamati, in particolare, gli artt. 25 e 26 del predetto Regolamento (CE) n. 607/2009 che disciplinano, rispettivamente, la verifica annuale e gli esami analitici e organolettici che devono essere effettuati dagli organismi di controllo, incaricati per la verifica del rispetto del disciplinare di produzione dei vini a denominazione d’origine ed indicazione geografica;

Visto il Decreto Legislativo 8 aprile 2010 n. 61 “Tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini, in attuazione dell'articolo 15 della legge 7 luglio 2009, n. 88”, ed in particolare l’art. 15 che prevede:

- al comma 1, che ai fini della rivendicazione i vini a DOCG e DOC prima della loro designazione e presentazione debbano essere sottoposti ad analisi chimico-fisica ed organolettica che certifichi la corrispondenza alle caratteristiche previste dai rispettivi disciplinari;

- al comma 3, che l’esame organolettico sia effettuato da apposite Commissioni di Degustazione, tra cui quelle istituite presso le Camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura e che tali commissioni siano indicate dalla competente struttura di controllo per le relative DOCG e DOC;

Atteso che il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali dell’11 novembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 295 del 20 dicembre 2011, recante “Disciplina degli esami analitici per i vini DOP e IGP, degli esami organolettici e dell’attività delle commissioni di degustazione per i vini DOP e del relativo finanziamento”, dispone:

- all’art. 5, comma 3, che le Commissioni di Degustazione di cui al Decreto legislativo n. 61/2010:

- siano indicate dalla competente struttura di controllo per le relative DOCG e DOC;

- siano nominate dalle competenti Regioni;

- siano costituite da tecnici ed esperti degustatori, scelti negli elenchi di cui all’art. 6 del Decreto ministeriale;

- all’art. 5, commi 5 e 6, che la Regione nomini per un triennio il Presidente e il relativo supplente nonché il Segretario e il relativo supplente, quest’ultimi indicati dalla struttura di controllo;

Viste le deliberazione della Giunta regionale:

- n. 1970 del 27 dicembre 2011 recante “Decreto Legislativo 8 aprile 2010, n. 61 e DM 11/11/2011 - Commissioni di degustazione e istituzione degli Elenchi dei tecnici degustatori ed esperti”;

- n. 1141 del 30 luglio 2012 con la quale sono state approvate le disposizioni regionali per la nomina dei Presidenti e dei Presidenti supplenti delle Commissioni di Degustazione dei Vini DOC e DOCG e per il funzionamento delle Commissioni di Degustazione;

Preso atto che la Giunta regionale, con la delibera n. 1141/2012 sopra citata, ha stabilito, tra l’altro, di demandare al Responsabile del Servizio Sviluppo delle produzioni vegetali l’istituzione delle Commissioni di Degustazione e la nomina dei Presidenti e relativi supplenti, dei segretari e loro supplenti, secondo le disposizioni di cui all’allegato 1) della deliberazione stessa;

Viste le proprie determinazioni:

- n. 12036 del 24 settembre 2012 con la quale sono state istituite le commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della regione Emilia-Romagna, tra le quali è ricompresa la commissione n. 03 Parma competente per i vini DOC Colli di Parma ed è stato approvato l'avviso pubblico per la selezione delle candidature a presidente e a presidente supplente;

- n. 855 del 6 febbraio 2013 relativa alla selezione delle candidature pervenute a seguito dell’avviso pubblico sopra riportato e nomina dei presidenti e dei presidenti supplenti delle commissioni di degustazione dei vini DOC e DOCG della Regione Emilia-Romagna;

Viste, relativamente alla Commissione di degustazione dei vini n. 03 Parma, le seguenti note agli atti del Servizio:

- del 5 agosto 2013, protocollo n. PG/2013/200767, con la quale il sig. Lino Pin, Presidente della Commissione, ha comunicato le proprie dimissioni dall’incarico;

- la nota del 22/04/2014, protocollo PG/2014/165162 del 23/04/2014, con la quale l’Organismo di controllo “Valoritalia S.r.l.” ha rappresentato l’esigenza di una nomina urgente di un nuovo Presidente in quanto anche il presidente supplente in carica è temporaneamente impossibilitato a partecipare alle sedute di commissione;

Rilevata la necessità di procedere con urgenza alla nomina di un nuovo Presidente per la Commissione di degustazione 03 Parma, al fine di assicurare il corretto funzionamento della Commissione stessa;

Preso atto che:

- l’art. 4 dell’allegato 1 alla delibera 1141/2012, recante “Procedura per la nomina dei Presidenti e dei Presidenti supplenti”, prevede per il procedimento di nomina dei presidenti e dei relativi supplenti collegato alla scadenza naturale dell’incarico un termine per la presentazione delle candidature di 90 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso pubblico del Responsabile del procedimento;

- le disposizioni approvate con la delibera 1141/2012 non disciplinano fattispecie, quali quella di cui trattasi, che richiedono la pubblicazione di avvisi per la presentazione di candidature a Presidente e/o presidente supplente prima della scadenza dell’incarico;

Ritenuto:

- di approvare l’avviso pubblico per la selezione delle candidature a Presidente della Commissione di degustazione 03 Parma, nella formulazione di cui all’allegato 1;

- di prevedere, in ragione dell’urgenza di nominare un Presidente per garantire l’ordinario funzionamento della Commissione 03 Parma, un termine di 30 giorni dalla pubblicazione dell’avviso nel BURERT per la presentazione delle candidature;

- di disporre che all’avviso venga data ampia diffusione, anche tramite e-mail ai soggetti iscritti all’Elenco dei tecnici degustatori per la denominazione Colli di Parma;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n.43 “Testo unico in materia di organizzazione di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

Viste altresì le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 avente ad oggetto "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla Delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della Delibera 450/2007" e successive modifiche;

- n. 1950 del 13 dicembre 2010 recante “Revisione della struttura organizzativa della Direzione Generale attività produttive, commercio e turismo e della Direzione Generale Agricoltura”;

- n. 1222 del 04 agosto 2011 con la quale è stata conferita efficacia giuridica agli atti dirigenziali di attribuzione degli incarichi di responsabilità di struttura e professional;

Attestata, ai sensi della delibera di Giunta 2416/2008 e s.m.i., la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

 per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

  1. di approvare, nella formulazione di cui all’allegato 1 del presente atto del quale è parte integrante e sostanziale, l’avviso pubblico per la selezione delle candidature a Presidente della Commissione di degustazione dei vini DOC 03 Parma;
  2. di trasmettere l’avviso di cui all’allegato 1 ai soggetti iscritti all’Elenco dei tecnici degustatori della Regione Emilia-Romagna per la denominazione Colli di Parma;
  3. di disporre la pubblicazione integrale della presente determinazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna, nonché di diffonderla attraverso il sito E-R Agricoltura.

Il Responsabile del Servizio

Franco Foschi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it