E-R | BUR

n.1 del 02.01.2014 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso di deposito progetto definitivo relativo all'intervento "Patto per la qualità dello sviluppo del Circondario Imolese e l'Osservanza - Comune di Dozza: tratto di pista ciclabile lungo la Via Emilia - 1° stralcio (tratto compreso tra la Via Calanco e la Via Vigne Nuove)”

Il Responsabile Visto il progetto definitivo relativo all'intervento “Patto per la qualità dello sviluppo del Circondario imolese e l'Osservanza - Comune di Dozza: tratto di pista ciclabile lungo la Via Emilia - 1° stralcio (tratto compreso tra la Via Calanco e la Via Vigne Nuove)”;

Considerato che per l’esecuzione dei suddetti lavori si rende necessario procedere all’acquisizione dei terreni di proprietà privata occorrenti mediante procedura espropriativa;

Ai sensi dell’art. 16 della L.R. 19/12/2002, n. 37 e successive modifiche ed integrazioni; rende noto: 

1) che per venti giorni consecutivi dal 2/1/2014 (2/1/2014 - 21/1/2014), resterà depositata presso l’Ufficio per le espropriazioni di questo Comune (Via XX Settembre n. 37 - Dozza), la seguente documentazione:

  • Progetto definitivo relativo ai lavori in oggetto (relazione generale, relazioni tecniche, studio di fattibilità ambientale, documentazione fotografica, computo metrico estimativo, elenco prezzi unitari, disciplinare descrittivo e prestazionale, piano particellare di esproprio, quadro economico di spesa, elaborati grafici);

2) che l’elenco delle aree da espropriare ed i nominativi di coloro che risultano proprietari secondo le risultanze catastali sono riportati nel predetto piano particellare di esproprio;

3) che, nei venti giorni successivi al ricevimento della comunicazione di cui al comma 3 dell’art. 16 della citata L.R. 37/2002 e s.m.i., i proprietari delle aree sottoposte a vincolo espropriativo possono prendere visione della predetta documentazione e negli ulteriori venti giorni possono formulare osservazioni scritte all’Amministrazione comunale di Dozza;

4) che nei venti giorni successivi alla scadenza del termine di deposito di cui al punto 1), cioè entro il 10/2/2014, possono altresì presentare osservazioni coloro ai quali, pur non essendo proprietari, possa derivare un pregiudizio diretto dall’atto che comporta la dichiarazione di pubblica utilità;

5) che l'approvazione del progetto definitivo in argomento da parte del competente organo comporterà dichiarazione di pubblica utilità;

6) che responsabile del procedimento è il Responsabile dell’Ufficio Espropriazioni Ing. Susanna Bettini.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it