E-R | BUR

n.205 del 07.07.2021 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. n. 12/2020 - art. 17 - Intervento straordinario a sostegno delle imprese di pesca autorizzate al sistema draga idraulica per la pesca delle vongole "Chamelea gallina" e delle imprese acquicole per l'allevamento delle vongole "Tapes semidecussatus" erogato in regime "de minimis". Proroga del termine di presentazione delle domande

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Vista la deliberazione della Giunta regionale 601 del 26/04/2021, avente ad oggetto “L.R. n. 12/2020 - ART. 17 - Intervento straordinario a sostegno delle imprese di pesca autorizzate al sistema draga idraulica per la pesca delle vongole "chamelea gallina" e delle imprese acquicole per l'allevamento delle vongole "tapes semidecussatus" erogato in regime "de minimis". Avviso Pubblico”, il cui contenuto qui interamente si richiama;

Vista la Determinazione del Dirigente del Servizio Attività Faunistico – venatorie e pesca n. 8264 del 6 maggio 2021, avente ad oggetto: “Integrazione della documentazione da allegare alla domanda di contributo prevista dall'avviso pubblico di cui alla DGR 601/2021, - Allegato "Dichiarazione sostitutiva contributi “de minimis" per l'intervento straordinario a sostegno delle imprese di pesca autorizzate al sistema draga idraulica per la pesca delle vongole "Chamelea gallina" e delle imprese acquicole per l'allevamento delle vongole "Tapes semidecussatus";

Considerato:

- che il termine di scadenza per la presentazione delle domande al suddetto Avviso Pubblico è fissato alla data del 21/6/2021;

- che l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 ha comportato l’adozione da parte del Governo e delle Regioni interessate, ivi inclusa la Regione Emilia-Romagna, di una serie di provvedimenti che limitano le attività dei potenziali richiedenti;

- che le seguenti Associazioni e cooperative hanno richiesto una proroga dei termini di presentazione delle domande:

1) Cooperativa lavoratori del mare di Rimini, richiesta Prot. 15.06.2021.0587737;

2) AGCI / Agrital, Confcooperative / FedAgriPesca, Legacoop / Agroalimentare Nord italia, richiesta congiunta Prot. 15.06.2021.0587745;

- che la Cooperativa Piccola Pesca - F. Baldelli- Soc.Coop.ar.l. di Gabice (PS) con nota Prot. 07.06.2021.0557006 ha evidenziato che nella DGR 601/2021 - allegato “A) DOMANDA DI AIUTO” - è previsto che l’impresa richiedente dichiari che “ha sede legale in uno dei comuni della Regione Emilia-Romagna…”, impedendo di fatto l’ammissione all’indennizzo previsto per le imprese ittiche con sede nella Regione Marche ma aderenti al Consorzio Gestione Molluschi del Compartimento Marittimo di Rimini, e, pertanto, operanti esclusivamente in quel Compartimento; la Cooperativa ha, quindi, evidenziato che, tale dichiarazione pare essere non allineata a quanto previsto al punto 1) del dispositivo della citata DGR 601/2021, dove non si fa alcune cenno alla sede dell’impresa, ma è stabilito che l’avviso sia rivolto alle imprese ittiche operanti in uno “dei compartimenti Marittimi dell’Emilia-Romagna”;

Considerato che le norme contenute nell’Avviso Pubblico, in quanto lex specialis, prevalgono in ogni caso sulla modulistica ad esso allegata in caso di discordanza tra le relative previsioni;

Considerato altresì che, occorre valorizzare il principio del “favor partecipationis” al fine di dare l’opportunità a tutti i soggetti interessati e aventi i requisiti previsti dall’Avviso Pubblico, indipendentemente da eventuali indicazioni incongruenti contenute nella modulistica;

Dato atto che al punto 4 del dispositivo delle sopra richiamate Deliberazioni di Giunta regionale (Avvisi pubblici), viene stabilito che “…di stabilire che eventuali specifiche precisazioni tecnico-amministrative a chiarimento di quanto indicato nell'Avviso oggetto di approvazione del presente atto nonché eventuali proroghe al termine di scadenza per la presentazione delle domande di aiuto ed alla tempistica fissata per le fasi procedimentali possano essere disposte con determinazione del Responsabile del Servizio Attività faunistico-venatorie e pesca”;

Ritenuto, pertanto, di concedere la proroga richiesta, fissando il 21/7/2021, quale termine ultimo per la presentazione delle domande di “intervento straordinario a sostegno delle imprese di pesca autorizzate al sistema draga idraulica per la pesca delle vongole "Chamelea gallina" e delle imprese acquicole per l'allevamento delle vongole "Tapes semidecussatus" erogato in regime "de minimis” di cui alla citata DGR 601/2021;

Ritenuto di dover precisare e specificare che il punto 3 della dichiarazione prevista all’allegato a) della DGR 601/2021 che riporta le seguenti parole “ha sede legale in uno dei comuni della Regione Emilia-Romagna…” costituisce un mero refuso della modulistica predisposta che deve invece intendersi come da compilare in conformità a quanto previsto dal punto 1) del dispositivo della citata DGR 601/2021, dove non si fa alcune cenno alla sede dell’impresa, come un refuso da sostituirsi, relativamente alle imprese ittiche di pesca professionale delle vongole (Chamelea Gallina) con sistema a traino con draga turbo-soffiante, con la seguente dicitura “sia operante in uno dei Compartimenti marittimi della Regione Emilia-Romagna, sia alla data del 01 settembre 2020 sia alla data di presentazione della domanda di aiuto”;

Richiamati in ordine agli obblighi di trasparenza:

3) il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;

4) la Deliberazione della Giunta regionale n. 111 del 28 gennaio 2021, recante “Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023” e in particolare l'allegato D), recante “Direttiva di indirizzi interpretativi per l’applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal D.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2021-2023”;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

Richiamate, inoltre, le seguenti deliberazioni della Giunta regionale:

5) n. 2416 del 29 dicembre 2008, "Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e successive modificazioni, per quanto applicabile;

6) n. 468 del 10 aprile 2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

7) n. 2013 del 28 dicembre 2020 “Indirizzi organizzativi per il consolidamento e il potenziamento delle capacità amministrative dell’ente per il conseguimento degli obiettivi del programma di mandato, per fare fronte alla programmazione comunitaria 2021/2027 e primo adeguamento delle strutture regionali conseguenti alla soppressione dell’IBACN”;

Viste altresì:

8) la determinazione del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca n. 10333 del 31 maggio 2021 recante: “Conferimento di incarichi dirigenziali e proroga di incarichi ad interim nell’ambito della Direzione Generale, Agricoltura, Caccia e Pesca”;

9) le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il Responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Ritenuta la propria competenza;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

1) di richiamare integralmente le considerazioni formulate in premessa, le quali costituiscono pertanto parte integrante del presente dispositivo;

2) di prorogare il termine ultimo per la presentazione delle di “intervento straordinario a sostegno delle imprese di pesca autorizzate al sistema draga idraulica per la pesca delle vongole "Chamelea gallina" e delle imprese acquicole per l'allevamento delle vongole "Tapes semidecussatus" erogato in regime "de minimis” di cui alla DGR 601/2021, fissandolo al 21/7/2021;

3) di precisare che, per le imprese ittiche di pesca professionale delle vongole (Chamelea Gallina) con sistema a traino con draga turbo-soffiante, la dicitura “ha sede legale in uno dei comuni della Regione Emilia-Romagna…” di cui al punto 3 della dichiarazione prevista all’allegato a) della DGR 601/2021, costituisce un mero refuso della modulistica predisposta e deve essere invece intesa e sostituita in conformità a quanto previsto dal punto 1) del dispositivo della DGR stessa, con la seguente dicitura: “sia operante in uno dei Compartimenti marittimi della Regione Emilia-Romagna, sia alla data del 01 settembre 2020 sia alla data di presentazione della domanda di aiuto”;

4) di stabilire che eventuale modulistica presentata in allegato alla domanda di contributo che riporti ancora il refuso indicato non inficia la domanda stessa

5) di dare atto che resta confermata ogni altra disposizione e termini previsti nella DGR n. 601/2021 e delle integrazioni previste dalla Determinazione n 8264/2021;

6) di dare atto che il presente provvedimento è soggetto agli obblighi della pubblicazione di cui al decreto legislativo n. 33/2013;

7) di disporre la pubblicazione in forma integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico, dando atto che si provvederà a darne la più ampia diffusione anche sul sito internet della Regione Emilia-Romagna E-R Agricoltura e Pesca.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it