E-R | BUR

n.212 del 13.07.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Aggiornamento della modulistica necessaria al fine della valutazione delle domande per grandi strutture di vendita. Modifiche alla deliberazione di Giunta regionale n. 1705 del 2000

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114 "Riforma della disciplina relativa al settore del commercio, a norma dell'art. 4, comma 4, della legge 15 marzo 1997, n. 59";

Vista la legge regionale 10 luglio 1999, n. 14 "Norme per la disciplina del commercio in sede fissa in attuazione del D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 114 " ed, in particolare, i commi 1 e 3 dell'art. 11, ove si dispone che la Giunta regionale individua gli allegati necessari alla valutazione delle domande di apertura delle grandi strutture di vendita di cui all'art. 9 del d.lgs. n. 114 del 1998 e predispone la modulistica che il Comune compila, ad integrazione della documentazione allegata alla domanda, ed invia alla Provincia e alla Regione ai fini dello svolgimento della Conferenza di servizi di cui al medesimo art. 9 del d.lgs. n. 114 del 1998;

Considerato che la Giunta regionale ha dato attuazione a tale obbligo giuridico con propria deliberazione n. 1705 del 10 ottobre 2000;

Visti altresì:

  • la direttiva comunitaria n. 123 del 12 dicembre 2006, recepita nell’ordinamento interno con il d.lgs. n. 59 del 2010, che ha eliminato gli ostacoli alla libertà di stabilimento e di prestazione di servizi nel territorio comunitario, consentendo nel contempo l'introduzione di limitazioni all'esercizio dell'attività economica finalizzate esclusivamente alla tutela di determinati interessi pubblici di carattere generale, secondo i criteri di non discriminazione, necessità e proporzionalità espressamente enunciati nell'art. 15 della medesima;
  • il decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 recante "Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici" come convertito, con modificazioni, nella l. 22 dicembre 2011, n. 214, con particolare riferimento alle disposizioni di cui agli articoli 31, comma 2, e 34 in base alle quali le regioni e gli enti locali recepiscono nei propri ordinamenti il principio per cui l'apertura di nuovi esercizi commerciali non può essere sottoposta a contingentamenti, limiti territoriali o vincoli di qualsiasi altra natura, salvi solo quelli connessi alla tutela della salute, dei lavoratori, dell'ambiente (anche urbano) e dei beni culturali;
  • il d.l. 24 gennaio 2012, n. 1 recante "Disposizioni urgenti per la semplificazione e lo sviluppo delle infrastrutture e la collettività", come convertito, con modificazioni, dalla l. 24 marzo 2012, n. 27, con particolare riferimento al disposto dell'art. 1, il quale ha sancito l'abrogazione delle norme che pongono divieti restrizioni alle attività economiche non adeguati o proporzionati alle finalità pubbliche perseguite, nonché alle norme di pianificazione e programmazione temporale con prevalente finalità economica o prevalente contenuto economico che pongono limiti, programmi e controlli non ragionevoli, non adeguati, ovvero non proporzionati rispetto alle finalità pubbliche dichiarate; Considerato inoltre che alcuni riferimenti normativi contenuti nella modulistica approvata con propria deliberazione n. 1705 del 2000, con particolare riferimento alle disposizioni in materia di inquinamento acustico, atmosferico e delle acque, risultano ormai superati;

Ritenuto pertanto opportuno provvedere all’aggiornamento della suddetta modulistica, necessaria alla valutazione delle domande per grandi strutture di vendita, per il fatto che alcune delle disposizioni in essa contenute non sono più in linea con l'attuale quadro normativo e con le ragioni di pubblico interesse che valgono a giustificare misure limitative dell'esercizio di una attività economica;

Vista la proposta elaborata dal Servizio regionale competente;

Sentite le associazioni d’impresa ai sensi dell’art. 1, comma 4, della l.r. 5 luglio 1999, n. 14;

Acquisito il parere del Consiglio delle Autonomie Locali nella seduta del 27 giugno 2016;

Richiamate le proprie deliberazioni n. 2189 del 21 dicembre 2015, n. 56 del 25 gennaio 2016, n. 270 del 29 febbraio 2016 e n. 622 del 28 aprile 2016;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore al Turismo. Commercio;

A voti unanimi e palesi

delibera: 

  1. di sostituire l’Allegato 1 alla deliberazione di Giunta regionale n. 1705 del 10 ottobre 2000 e successive modifiche, con l’Allegato 1 che forma parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
  2. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it