E-R | BUR

n. 284 del 19.12.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Proroga degli incentivi alle imprese per l'assunzione di giovani con contratto di apprendistato per la qualifica professionale e di alta formazione e di ricerca di cui all'Allegato 3) della deliberazione di Giunta regionale 775/12

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Visti:

- il D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167 “Testo unico dell’apprendistato, a norma dell’articolo 1, comma 30, della legge 24 dicembre 2007, n. 247.”;

- il “Patto per la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva” siglato il 30/11/2011 fra Regione Emilia-Romagna, l’UPI, l’ANCI, l’UNCEM e la Lega Autonomie regionali, Unioncamere, le Associazioni imprenditoriali e le Organizzazioni sindacali regionali, ABI e il Forum del Terzo Settore, che prevede per l’anno 2012 un incentivo alle imprese che assumono giovani con il contratto di apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale e con il contratto di apprendistato di alta formazione e di ricerca;

Richiamate:

- la propria deliberazione n. 413 del 10 aprile 2012 recante “Piano per l’accesso dei giovani al lavoro, la continuità dei rapporti di lavoro, il sostegno e la promozione del fare impresa in attuazione del ‘Patto per la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva’ del 30/11/2011 - Approvazione di un Piano di intervento e dei dispositivi di prima attuazione” che all’Allegato 1) parte integrante e sostanziale della deliberazione stessa, approva gli interventi per l’occupazione dei giovani in attuazione del succitato Patto ed in particolare prevede:

  • al punto 2.1 “Giovani fino a 25 anni sprovvisti di titolo di qualifica o di diploma

Tipologia contrattuale di accesso: apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale.

Per le assunzioni di giovani tra i 18 e i 25 anni che avverranno nel corso del 2012 viene riconosciuto all’impresa un incentivo legato alla formazione ed è valorizzato in funzione della durata prevista per il percorso formativo. Tale incentivo si configura quale aiuto di stato.”,

  • al punto 2.3 “Giovani fino a 29 anni in possesso di un diploma o di una laurea

Tipologia contrattuale di accesso: apprendistato di alta formazione e di ricerca.

Per le assunzioni che avverranno nel corso del 2012 con contratto di apprendistato di alta formazione e di ricerca per l’acquisizione di una laurea o di un titolo post universitario viene riconosciuto all’impresa un incentivo legato alla formazione ed è valorizzato in funzione della durata prevista per il percorso formativo. Tale incentivo si configura quale aiuto di stato.”;

- la deliberazione dell’Assembla legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 38 del 29/3/2011 recante “Linee di programmazione e indirizzi per il sistema formativo e per il lavoro 2011/2013 (Proposta della Giunta regionale in data 7 marzo 2011 n. 296)”;

Richiamate inoltre le proprie deliberazioni:

- n. 332/2007 con la quale la Regione ha disciplinato gli aiuti di Stato di importanza minore (de minimis) in attuazione del Regolamento CE 1998/2006;

- n. 1915/2009 che modifica la DGR n. 1968/2008 “Approvazione nuovo regime di aiuti alla formazione a seguito del Regolamento (CE) N. 800/2008”;

- n. 1916/2009 “Approvazione regime di aiuti all’occupazione a seguito del regolamento (CE) n. 800/2008”;

- n. 105/2010 recante “Revisione alle Disposizioni in merito alla programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro, di cui alla deliberazione della Giunta regionale 11/2/2008 n. 140 e aggiornamento degli standard formativi di cui alla deliberazione della Giunta regionale 14/2/2005 n. 265 e s.i.” e successiva modifica;

- n. 775 dell’11 giugno 2012 “Attuazione delle norme sull’apprendistato di cui al D.lgs. 14 settembre 2011, n. 167 Testo Unico dell’apprendistato, a norma dell’art. 1, c. 30, della L. 24/12/2007, n. 247.”, ed in particolare l’Allegato 3. parte integrante della stessa “Incentivi all’assunzione per l’apprendistato di alta formazione e di ricerca e apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale”;

- n. 860 del 25 giugno 2012 “Presa d'atto della sottoscrizione dei protocolli d'intesa tra Regione, Università e Parti sociali per la regolamentazione regionale dell'apprendistato di alta formazione e precisazioni in merito alla DGR 775/2012 di attuazione delle norme sull'apprendistato di cui al D.Lgs. n. 167/2011”;

- n. 1151 del 30 luglio 2012 “Approvazione degli avvisi e delle modalità di acquisizione dell'offerta formativa per il conseguimento dei titoli universitari di Dottore, Dottore magistrale, Master di primo livello e Master di secondo livello in apprendistato di alta formazione e di ricerca ai sensi dell'art. 5 del D.Lgs. 167/2011 e dell'art. 30, L.R. 17/2005, e delle modalità di assegnazione ed erogazione degli assegni formativi (voucher)”;

- n. 1410 del 1° ottobre 2012 “Approvazione delle 'Disposizioni per la richiesta di incentivi alle imprese per l'assunzione di giovani con contratto di apprendistato per la qualifica professionale e di alta formazione e di ricerca' di cui all'Allegato 3) della D.G.R n. 775/2012.”;

- n. 1486 del 15 ottobre 2012 “Rettifica per mero errore materiale alla propria deliberazione n. 1410/2012 'Approvazione delle disposizioni per la richiesta di incentivi alle imprese per l'assunzione di giovani con contratto di apprendistato per la qualifica professionale e di alta formazione e di ricerca' di cui all'Allegato 3) della D.G.R n. 775/2012”;

- n. 1716 del 19 novembre 2012 “Approvazione dell’ “Avviso per la presentazione e la presa d’atto dell’offerta formativa da ammettere nel catalogo regionale della formazione destinata agli apprendisti di età compresa tra i 18 e i 25 anni per la qualifica professionale, ai sensi dell’art. 3 del D.Lgs. 167/2011, in attuazione della deliberazione di Giunta regionale n. 775 dell’11 giugno 2012 e approvazione delle modalità di assegnazione e di erogazione dei relativi assegni formativi (voucher).”;

Ribadito che il contratto di apprendistato è uno strumento fondamentale per favorire l’occupazione dei giovani, e sviluppa competenze ritenute essenziali alle persone e ai sistemi produttivi e affida un ruolo di primo piano alle imprese, leggendone i bisogni e valorizzandone il ruolo formativo ed in particolare:

- l’apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale rappresenta una opportunità per i giovani con bassa scolarità di poter acquisire un titolo professionale riconosciuto a livello nazionale,

- l’apprendistato di alta formazione e ricerca è finalizzato al conseguimento di titoli universitari;

Considerato che:

- l’offerta formativa destinata agli apprendisti per la qualifica professionale e di alta formazione e di ricerca è attualmente in fase di perfezionamento,

- le tipologie di contratti di apprendistato che si intendono incentivare rappresentano per i datori di lavoro tipologie contrattuali innovative;

Tenuto conto che la suddetta offerta formativa, avente come obiettivo formativo il conseguimento di una qualifica professionale o di un titolo universitario, costituisce un obbligo per i datori di lavoro che hanno assunto gli apprendisti con le tipologie contrattuali sopra richiamate;

Ritenuto opportuno, quindi, al fine di incentivare in Emilia-Romagna l’utilizzo dell’apprendistato per la qualifica professionale e di alta formazione e di ricerca, di prorogare i termini indicati nella parte III dell’Allegato 1. della deliberazione n. 1410/2012, così come rettificata dalla propria deliberazione n. 1486/2012, come di seguito indicato:

- le domande di richiesta di incentivo per le assunzioni, effettuate nel periodo compreso fra il 26/0/2012 e il 31/12/2013, di giovani con il contratto di apprendistato per la qualifica professionale o di alta formazione e di ricerca di ricerca, devono essere sottoscritte dal legale rappresentante dell’impresa o da un suo delegato ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 445/2000 e corredate da fotocopia semplice, chiara e leggibile, di un documento di riconoscimento valido, in regola con le vigenti norme in materia di imposta di bollo,

- le domande dovranno essere spedite entro il 31/1/2014, pena la loro non ricevibilità. Le domande consegnate a mano dovranno essere presentate all’ufficio protocollo del Servizio Lavoro - in Viale Aldo Moro, 38 - Bologna, 7° piano, stanza 714 - tassativamente entro le ore 12 del 31/1/2014, pena la loro non ricevibilità;

Dato atto che per la copertura finanziaria dei suddetti interventi saranno utilizzate le risorse nazionali sull’apprendistato;

Viste le Leggi regionali:

- L.R. n. 43/2001 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali” e s.m.;

- n. 1663/2006 concernente "Modifiche all'assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente";

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007.” e ss.mm.;

- n. 1377 del 20/09/2010 “Revisione dell'assetto organizzativo di alcune Direzioni generali”, così come rettifica dalla deliberazione di G.R. n. 1950/2010;

- n. 2060/2010 “Rinnovo incarichi a Direttori generali della Giunta regionale in scadenza al 31/12/2010;

- n. 1222/2011 “Approvazione degli atti di conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza 01/08/2011)”;

- n. 1642 14/11/2011 “Riorganizzazione funzionale di un servizio della direzione generale cultura, formazione e lavoro e modifica all'autorizzazione sul numero di posizioni dirigenziali professional istituibili presso l'Agenzia Sanitaria e Sociale regionale “;

- n. 221 del 27/02/2012 “Aggiornamento alla denominazione e alla declaratoria e di un Servizio della Direzione generale Cultura, Formazione e Lavoro”:

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore competente per materia;

A voti unanimi e palesi;

delibera:

per le motivazioni indicate in premessa e qui integralmente richiamate di:

1) prorogare i termini indicati nella parte III dell’Allegato 1. della deliberazione n. 1410/2012, così come rettificata dalla deliberazione di G.R. n. 1486/2012, come di seguito indicato:

  • le domande di richiesta di incentivo per le assunzioni, effettuate nel periodo compreso fra il 26/4/2012 e il 31/12/2013, di giovani con il contratto di apprendistato per la qualifica professionale o di alta formazione e di ricerca di ricerca, devono essere sottoscritte dal legale rappresentante dell’impresa o da un suo delegato ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 445/2000 e corredate da fotocopia semplice, chiara e leggibile, di un documento di riconoscimento valido, in regola con le vigenti norme in materia di imposta di bollo,
  • le domande dovranno essere spedite entro il 31/1/2014, pena la loro non ricevibilità. Le domande consegnate a mano dovranno essere presentate all’ufficio protocollo del Servizio Lavoro - in Viale Aldo Moro, 38 - Bologna, 7° piano, stanza 714 - tassativamente entro le ore 12 del 31/1/2014, pena la loro non ricevibilità;

2) stabilire che il Responsabile del Servizio Lavoro provvederà, con propria determinazione, ad approvare l’elenco delle domande di incentivi che perverranno entro il 31 gennaio 2014, relative ad assunzioni da effettuarsi entro il 31 dicembre 2013, di giovani con i contratti di apprendistato per la qualifica e di apprendistato di alta formazione e di ricerca, volta a verificare la sussistenza dei requisiti ed il rispetto delle modalità di cui all’Allegato 1., parte integrante e sostanziale della deliberazione n. 1410/2012 sopra richiamata, così come rettificata dalla deliberazione di G.R. n. 1486/2012;

3) ribadire che il Responsabile del Servizio Gestione e Controllo delle attività realizzate nell’ambito delle politiche della Formazione e del Lavoro provvederà con provvedimenti successivi, all’assunzione dell’obbligazione contabile e alla liquidazione dell’importo degli incentivi di cui sopra, con le modalità di cui all’Allegato 1. della deliberazione n. 1410/2012 richiamata al punto che precede, così come rettificata dalla Ddliberazione di G.R. n. 1486/2012;

4) di dare atto che per la copertura finanziaria dei suddetti interventi saranno utilizzate le risorse nazionali sull’apprendistato;

5) pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it