E-R | BUR

n.358 del 04.12.2013 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Legge regionale 29 gennaio 2008, n. 1. Rinnovo della Commissione tecnico-scientifica prevista all'art. 8

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la L.R. 29 gennaio 2008, n. 1 “Tutela del patrimonio di razze e varietà locali di interesse agrario del territorio emiliano-romagnolo”;

Richiamato in particolare l’art. 8 della predetta legge, che prevede l'istituzione di una Commissione Tecnico-Scientifica, quale organo consultivo e propositivo della Giunta regionale, avente il compito di:

  • esprimere parere in merito all'iscrizione e alla cancellazione dal Repertorio regionale delle risorse genetiche;
  • esprimere parere sulle linee guida di intervento di cui all'art. 4 della L.R. 1/08;
  • proporre le priorità e le tipologie di intervento relative alle risorse genetiche;

Atteso che il richiamato art. 8 della L.R. 1/08 stabilisce che la Commissione di che trattasi sia così composta:

  1. due funzionari della Direzione generale Agricoltura esperti della materia, di cui uno con funzioni di presidente;
  2. un esperto di agrobiodiversità;
  3. tre esperti del settore vegetale;
  4. due esperti del settore zootecnico;
  5. un esperto di conservazione di risorse naturali;
  6. un esperto delle associazioni di volontariato che si occupano di documentazione appartenenti al sistema bibliotecario nazionale;

Dato atto che con propria deliberazione n. 1905 del 18 novembre 2008 si era provveduto all'istituzione della predetta Commissione Tecnico-Scientifica per la durata di quattro anni;

Rilevato che, in ragione della scadenza temporale della Commissione nominata con la suddetta deliberazione occorre provvedere al rinnovo della stessa;

Attesa l’opportunità - in considerazione sia dell’esigenza di assicurare il necessario collegamento con la struttura cui compete il presidio della materia che delle competenze possedute – di individuare quali componenti di cui alla lettera a) dell’art. 8 della L.R. 1/08:

  • il Responsabile del Servizio Ricerca, innovazione e promozione del sistema agroalimentare, Dott. Giancarlo Cargioli, con funzioni di Presidente;
  • il Dott. Francesco Perri, funzionario esperto assegnato al medesimo Servizio;

Ritenuto, per quanto concerne gli altri componenti della Commissione di che trattasi, che di essa debbano far parte esperti di riconosciuta competenza tecnico-scientifica e di consolidata esperienza nel campo della biodiversità e tutela delle risorse genetiche animali e vegetali;

Ritenuto, pertanto, di confermare i seguenti componenti:

per la lettera b) - esperto di agrobiodiversità

  • Dott.ssa Oriana Porfiri

per la lettera c) - esperti del settore vegetale

  • Dott.ssa Isabella Dalla Ragione
  • Prof.ssa Ilaria Filippetti
  • Prof. Fabio Veronesi

per la lettera d) - esperti del settore zootecnico

  • Prof. Daniele Bigi
  • Prof. Riccardo Fortina

per la lettera e) - esperto di conservazione di risorse naturali

  • Dott. Pietro Perrino

Ritenuto, infine, di individuare per la lettera f) - esperto delle associazioni di volontariato che si occupano di documentazione appartenenti al sistema bibliotecario nazionale, la Dott.ssa Daniela Morsia;

Richiamate:

- la L.R. 27 maggio 1994, n. 24, che disciplina le nomine degli organi collegiali di competenza regionale;

- la L.R. 24 marzo 2004, n. 6 ed in particolare l’art. 45, comma 4, secondo periodo;

Atteso che - come stabilito al comma 4 dell’art. 8 della L.R. 1/08 - ai membri della Commissione esterni alla Regione spetta un compenso pari ad Euro 250,00 per seduta oltre al rimborso delle spese eventualmente sostenute nei limiti della normativa vigente;

Vista la L.R. 23 dicembre 2010, n. 14 “Legge finanziaria regionale adottata a norma dell’articolo 40 della legge regionale 15 novembre 2001, n. 40 in coincidenza con l’approvazione del bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2011 e del bilancio pluriennale 2011-2013”;

Richiamato, in particolare, l’art. 48, comma 3 della predetta legge che dispone, fra l’altro, che a decorrere dall’1 gennaio 2011 e sino al 31 dicembre 2013 i gettoni corrisposti dalla Regione ai componenti di organi collegiali regionali sono ridotti del 10% rispetto agli importi risultanti alla data del 30 aprile 2010 in attuazione dell’articolo 6, comma 3, del decreto-legge n. 78 del 2010, come convertito dalla legge n. 122 del 2010;

Vista la propria deliberazione n. 1014 dell’11 luglio 2011 avente ad oggetto “Indirizzi per l’applicazione delle disposizioni del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni in legge 30 luglio 2010, n. 122”;

Dato atto, pertanto, che in applicazione della normativa sopra citata il compenso spettante ai membri esterni alla Regione per la partecipazione alle sedute della Commissione Tecnico-Scientifica, nominata con la presente deliberazione, che si terranno sino al 31 dicembre 2013 verrà ridotto del 10% e pertanto pari ad Euro 225,00;

Dato atto, inoltre, che ai fini della copertura dell'onere conseguente, il dirigente regionale competente secondo l'assetto organizzativo stabilito dalla L.R. n. 43/2001 e dai successivi atti amministrativi di attuazione provvederà, ai sensi della vigente normativa in materia di contabilità regionale, all'assunzione del necessario impegno di spesa sul pertinente capitolo di bilancio per gli esercizi di riferimento;

Viste:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e successive modifiche, ed in particolare l’art. 37, comma 4;

- la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali fra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e successive modifiche;

- la propria deliberazione n. 1950 del 13 dicembre 2010 “Revisioni della struttura organizzativa della Direzione Generale Attività produttive, commercio e turismo e della Direzione Generale Agricoltura”;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell'Assessore all'Agricoltura, Tiberio Rabboni;

a voti unanimi e segreti

delibera: 

1. di rinnovare la Commissione Tecnico-Scientifica di cui all’art. 8 della L.R. n. 1 del 29 gennaio 2008 prevedendone la seguente composizione: 

  • Dott. Giancarlo Cargioli - Responsabile del Servizio Ricerca, innovazione e promozione del sistema agroalimentare della Direzione generale Agricoltura, economia ittica e attività faunistico-venatorie – con funzioni di presidente della Commissione
  • Dott. Francesco Perri - Funzionario del Servizio Ricerca, innovazione e promozione del sistema agroalimentare della Direzione generale Agricoltura, economia ittica e attività faunistico-venatorie
  • Dott.ssa Oriana Porfiri - Esperto di agrobiodiversità
  • Dott.ssa Isabella Dalla Ragione - Esperto nel settore vegetale
  • Prof.ssa Ilaria Filippetti - Esperto nel settore vegetale
  • Prof. Fabio Veronesi - Esperto nel settore vegetale
  • Prof. Daniele Bigi - Esperto nel settore zootecnico
  • Prof. Riccardo Fortina - Esperto nel settore zootecnico
  • Dott. Pietro Perrino - Esperto di conservazione delle risorse naturali
  • Dott.ssa Daniela Morsia - Esperta delle associazioni di volontariato che si occupano di documentazione appartenenti al sistema bibliotecario nazionale

2. di dare atto che ai sensi dell'art. 23 della L.R. 24/94 la Commissione di cui al precedente punto 1) avrà una durata di quattro anni;

3. di stabilire che le funzioni di segreteria siano svolte dalla Dott.ssa Marina Arias, collaboratrice del Servizio Ricerca, innovazione e promozione del sistema agroalimentare;

4. di confermare in Euro 250,00 - al lordo delle ritenute di legge - il compenso per seduta spettante ai componenti esterni alla Regione oltre al rimborso delle spese eventualmente sostenute nei limiti della normativa vigente, come stabilito all’art. 8, comma 4 della L.R. 1/08;

5. di dare atto, altresì, che in applicazione dell'art. 48, comma 3 della L.R. n. 14 del 23 dicembre 2010, il compenso spettante ai membri esterni alla Regione per la partecipazione alle sedute della Commissione tecnico-scientifica che si terranno sino al 31 dicembre 2013 sarà ridotto del 10% e pertanto pari ad Euro 225,00;

6. di dare atto, inoltre, che ai fini della copertura dell'onere conseguente, il dirigente regionale competente secondo l'assetto organizzativo stabilito dalla L.R. 43/01 e dai successivi atti amministrativi di attuazione provvederà, ai sensi della vigente normativa in materia di contabilità regionale, all'assunzione del necessario impegno di spesa sul pertinente capitolo di bilancio per gli esercizi di riferimento;

7. di dare atto, infine, per quanto attiene alle norme in materia di trattamento di dati personali di cui al DLgs 196/03 in ordine ai compiti attribuiti alla Commissione di cui al precedente punto 1):

  • che il trattamento afferisce all’ambito di competenze assegnato al Servizio Ricerca, innovazione e promozione del sistema agroalimentare;
  • che il Responsabile del predetto Servizio provvederà ove necessario, prima dell’insediamento della Commissione, ad individuare ai sensi dell’art. 30 del DLgs 196/03 i componenti della Commissione medesima quali incaricati del trattamento;

8. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it