E-R | BUR

n.179 del 16.06.2021 periodico (Parte Terza)

XHTML preview

Bando di concorso per la formazione della graduatoria degli aspiranti all’assegnazione di n. 2 autorizzazioni per Noleggio con Conducente (N.C.C.) con autovettura sino ad otto posti più uno

Il Responsabile del SUAP

Visto IL Regolamento comunale per la disciplina del servizio di noleggio veicoli con conducente approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 del 27/9/2013;

Visto la Determina del Responsabile di P.O. del Sportello unico attività produttive n. 5 del 9/3/2021 con il quale si nomina la Commissione per assegnazione delle licenze per il servizio di noleggio con conducente in Dovadola, ai sensi dell’art. 10 del Regolamento sopra citato;

rende noto

Che è indetto un pubblico concorso per soli titoli, per l’assegnazione di n. 2 autorizzazioni per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente

Requisiti per l'ammissione

Al concorso potranno partecipare i cittadini italiani o equiparati, in possesso dei requisiti morali e professionali previsti dal DM 20/12/1991 n. 448 e regolarmente iscritti al ruolo dei conducenti previsto dall’art. 6 della legge 21/1992 ed istituito presso la Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato.

Modalità e termini per la presentazione della domanda

Gli interessati all’assegnazione dell’autorizzazione dovranno presentare apposita domanda, stilata in conformità allo schema di cui all’allegato “A” del presente bando, indirizzata al Sindaco del Comune di Dovadola, redatta in carta legale sottoscritta e racchiusa in una busta sigillata e anonima, all’esterna della quale va scritta la dizione “Domanda di partecipazione al concorso pubblico per l’assegnazione di n. 2 autorizzazioni per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente”.

La domanda può essere presentata all’Ufficio Protocollo del Comune di Dovadola o spedita a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno ovvero con pec all’indirizzo dovadola@cert.provincia.fc.it entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente Bando nel BUR Regione Emilia-Romagna e comunque entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 16/7 /2021.

Entro i 30 giorni successivi alla scadenza di presentazione delle domande si procederà alla valutazione dei titoli degli aspiranti assegnatari e all’assegnazione dell’autorizzazione. Per quanto non espressamente previsto nel bando valgono le norme di legge regolamentari vigenti in materia.

Le domande presentate o spedite oltre tale termine non saranno prese in considerazione, al pari di quelle eventualmente presentate prima della pubblicazione del presente bando.

Indicazioni per la compilazione della domanda

Nella domanda i richiedenti dovranno dichiarare sotto la propria personale responsabilità:

  1. Il cognome e nome (per le donne coniugate i cognome da nubile)
  2. Luogo e data di nascita
  3. La cittadinanza
  4. Il titolo di studio
  5. La residenza
  6. L’iscrizione al ruolo dei conducenti veicoli di cui all’art. 3 della legge regionale n. 10/98, istituito presso le sedi provinciali delle Camere di Commercio
  7. Il possesso dei titoli previsti ed obbligatori perla guida dei veicoli secondo le vigenti norme del Codice della Strada
  8. di non avere trasferito precedente licenza e/o autorizzazione nei cinque anni precedenti
  9. eventuali periodo di servizio prestati in qualità di collaboratore familiare, sostituto o dipendente da un’impresa che gestisce servizi pubblici non di linea, specificando l’esatta durata (tali periodi dovranno essere comprovati da apposita certificazione rilasciata da enti pubblici o soggetti privati in possesso di atti o che abbiano conoscenza dei fatti oggetto della certificazione medesima)
  10. il numero dei familiari eventualmente a carico alla data di presentazione della domanda
  11. di non essere incorso in condanne penali che comportino l’interdizione da una professione o da un’arte o l’incapacità ad esercitare uffici direttivi presso qualsiasi impresa, salvo che sia intervenuta riabilitazione a norma degli artt. 178 e seguenti del c.p.
  12. di non essere incorso in provvedimenti adottati ai sensi delle leggi in materia di lotta alla delinquenza di tipo mafioso
  13. di non essere incorso, nel quinquennio precedente la domanda, in provvedimenti di evoca o decadenza di precedente licenza di taxi o autorizzazione di esercizio di autonoleggio anche se da parte di altri Comuni
  14. di non essere stato dichiarato fallito senza che sia avvenuta la cessazione dello stato fallimentare a norma di legge;
  15. di non essere incorso in una o più condanne, con sentenze passate in giudicato, per delitti non colposi con pene restrittive della libertà personale per un periodo complessivamente superiore ai due anni e salvi i casi di riabilitazione
  16. l’eventuale stato di disoccupazione

Alla domanda dovrà essere necessariamente allegata, a pena di esclusione, una copia fotostatica di un documento di identità del richiedente in corso di validità, ad eccezione del caso in cui la sottoscrizione della domanda avvenga alla presenza del dipendente addetto.

Criteri di valutazione delle domande

Il Responsabile del Servizio valuta in via preliminare la regolarità delle domande di ammissione, dopodiché, sentita la commissione di cui all’art. 10 del Regolamento, provvede alla valutazione di titoli dei richiedenti risultati ammissibili sulla base dei seguenti criteri:

  • per il possesso di laurea punti 2
  • per il possesso di diploma punti 1
  • per lo stato di disoccupazione punti 3
  • per il periodi di servizio prestati presso in qualità di collaboratore familiare, sostituto o dipendente di una impresa che gestisce autoservizi pubblici non di linea sia nel Comune di San Lorenzo in Campo che in altro Comune del territorio nazionale o in altro stato dell’Unione Europea: punti 0, 50 per ogni anno di servizio con un massimo di punti 1,50;
  • per familiari fiscalmente a carico: punti 1 per ogni familiare.

Il punteggio per ogni candidato è costituito dalla sommatoria dei punti attribuiti ai diversi titoli posseduti. Qualora due o più candidati conseguano lo stesso punteggio, l’autorizzazione verrà rilasciata al più anziano d’età.

Stilata la graduatoria di merito, che sarà pubblicata all’Albo Pretorio per 30 giorni, il Responsabile del Servizio provvederà all’assegnazione dell’autorizzazione.

La graduatoria di merito ha validità tre anni; pertanto, i posti che si rendessero vacanti, dovranno essere coperti utilizzando la graduatoria stessa fino ad esaurimento.

Adempimenti a carico dei vincitori del concorso

Il richiedente assegnatario dell’autorizzazione dovrà presentare, entro 30 giorni dal ricevimento della relativa comunicazione, la seguente documentazione:

Per il rilascio della licenza o dell’autorizzazione il richiedente dovrà consegnare idonea documentazione diretta a certificare l’idoneità professionale, comprovata dal possesso dei seguenti requisiti:

  1. essere in possesso dei titoli previsti ed obbligatori per la guida dei veicoli secondo le vigenti norme del codice della strada, carta di circolazione dell’autoveicolo ai fini dell’annotazione dei relativi estremi sulla licenza o autorizzazione comunale, certificazione medica con data non antecedente i tre mesi attestante di non essere affetto da malattie incompatibili con l’esercizio del servizio,
  2. essere iscritti al Registro delle Ditte presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura o al Registro delle Imprese Artigiane presso la Cancelleria del Tribunale ai sensi della legge 8/8/1985, n. 443, per le imprese esercitanti l’attività;
  3. essere proprietari o comunque avere la piena disponibilità (ancorché in leasing) del mezzo o dei mezzi per i quali è rilasciata da Comune la licenza o autorizzazione di esercizio;
  4. avere la proprietà o l’uso o l’usufrutto oppure, la disponibilità di rimesse o spazi adeguati a consentire il ricovero dei mezzi e la loro ordinaria manutenzione nel Comune che rilascia l’autorizzazione di noleggio con conducente (in tal caso allegare copia del contratto di locazione);
  5. non aver trasferito precedente licenza o autorizzazione da almeno 5 (cinque) anni.

Termine per l'attivazione del servizio

Il servizio dovrà essere iniziato, pena la decadenza, entro sei mesi dalla data di ricevimento della comunicazione di assegnazione dell’autorizzazione.

Pubblicità del bando

Il presente bando sarà pubblicato nel BUR Regione Emilia-Romagna e potrà essere consultato e scaricato dal sito Internet comunale (Albo Pretorio). Informazioni più dettagliate possono esser richieste presso il SUAP UCRF – Comune di Dovadola durante l’orario d’Ufficio (tel.0546/949516).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it