E-R | BUR

n. 64 del 26.04.2011 (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. 7/98 e succ. mod. Approvazione del Piano di cofinanziamento 2011 dei progetti di promo-commercializzazione, da realizzare anche in forma di co-marketing presentati dai soggetti privati aderenti alle Unioni di Prodotto. Concessione cofinanziamenti

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamata la L.R. 7/98 e successive modificazioni;

Richiamate altresì, nel loro testo integrale, le seguenti proprie deliberazioni, esecutive nei modi di legge:

  • n. 592 in data 4/5/2009, concernente: “L.R. 7/98 e succ. mod. - Modalità, procedure e termini per l’attuazione degli interventi regionali per la promozione e commercializzazione turistica”;
  • n. 1100 in data 26/7/2010, concernente: “L.R. 7/1998 e succ. mod. - Parziale modifica della deliberazione di Giunta regionale 592/09”;
  • n. 377 in data 8/02/2010, concernente: “L.R. 7/98 e succ. mod. - Linee guida generali per la promozione e la commercializzazione turistica anno 2011”;
  • n. 2101 in data 27/12/2010, concernente: “L.R. 7/98 e succ. mod. - Approvazione graduatoria dei progetti di commercializzazione turistica per l’anno 2011 di cui alla DGR 1100/10”;
  • n. 186 in data 14/2/2011, concernente: “L.R. 7/98 e succ. mod. Linee guida generali per la promozione e la commercializzazione turistica anno 2011. Modifica budget indicativi”;

Dato atto che, con la sopracitata deliberazione 2101/10, è stata approvata la graduatoria dei progetti di promo-commercializzazione turistica presentati dalle aggregazioni di imprese aderenti alle Unioni di Prodotto ammissibili a cofinanziamento regionale per l’anno 2011, suddivisi per Unione e per fasce di valutazione “Alto”, “Medio” e “Basso”;

Dato inoltre atto che, il Capitolo 4 dell’Allegato A della citata deliberazione 592/09 così come modificato con deliberazione 1100/10, prevede che:

- la Giunta regionale approvi, sulla base della sopracitata graduatoria ed in relazione alle disponibilità del Bilancio regionale per l’esercizio di riferimento, il Piano di cofinanziamento dei progetti di promo-commercializzazione secondo le seguenti priorità:

  1. Progetti con parere di valutazione “Alto”;
  2. Progetti con parere di valutazione “Medio”;
  3. Progetti con parere di valutazione “Basso”;

- per i progetti con parere di valutazione “Alto”, la percentuale di cofinanziamento non possa essere superiore al 35% della spesa ammessa;

- per i progetti con parere di valutazione “Medio”, la percentuale di cofinanziamento non possa essere superiore al 25% della spesa ammessa;

- per i progetti con parere di valutazione “Basso”, la percentuale di cofinanziamento non possa essere superiore al 20% della spesa ammessa;

- la Giunta regionale disponga le modalità per la gestione e la liquidazione dei cofinanziamenti dei progetti di commercializzazione relativi all’anno di riferimento;

Preso atto che l’aggregazione d’impresa registrata alla posizione n. 15, inserita nell’Allegato A al presente atto, con prot. n. 222250 e denominata “IDICESAVENASETTA - Società consortile a responsabilità limitata” con sede in San Benedetto Val di Sambro (BO), ha comunicato con nota del 15/12/2010, nostro prot. n. PG/36596 del 9/2/2011, la variazione della ragione sociale in “APPENNINO SLOW - S.c.r.l.” ed il trasferimento della sede a Loiano (BO);

Considerato che:

- le verifiche effettuate hanno evidenziato che le risorse finanziarie disponibili non sono sufficienti per cofinanziare tutti i progetti ammissibili;

- dall’analisi delle graduatorie approvate con la citata delibera 2101/10 risulta che il rapporto fra budget disponibile e numero dei progetti ammissibili a cofinanziamento è diverso per ciascuna Unione di prodotto;

- per perseguire l’obiettivo di garantire l’ottimale utilizzo delle risorse finanziarie è necessario stabilire le percentuali di cofinanziamento dei progetti tenendo conto delle peculiarità di ciascuna Unione di prodotto, così come individuabili dalla sopracitata analisi delle graduatorie; 

Ritenuto pertanto che:

- risulta necessario applicare percentuali di cofinanziamento ai progetti rientranti nelle tre fasce “Alto”, “Medio” e “Basso” inferiori rispetto ai massimali previsti dalla citata delibera 592/09 e succ. mod.;

- risulta prioritario garantire il cofinanziamento dei progetti di maggior qualità e quindi quelli inseriti nelle fasce di valutazione “Alto” e “Medio” e, solo nel caso rimangano disponibili le necessarie risorse finanziarie, i progetti inseriti nella fascia di valutazione “Basso”;

- risulta opportuno sentire ciascuna Unione di prodotto per analizzare le problematiche specifiche e raccogliere proposte e indicazioni per garantire, nell’ambito delle procedure adottate, le più adeguate risposte;

Sentiti:

- il Coordinatore dell’Associazione Unione di prodotto Costa Antonio Carasso ed il Coordinatore dell’Associazione Unione regionale Terme, Salute e Benessere Tiziano Tanzi il giorno 20/1/2011;

- il Coordinatore dell’Associazione Unione di Prodotto delle Città d’Arte, Cultura e Affari dell’Emilia-Romagna Pietro Fantini il giorno 21/1/2011;

- il Coordinatore dell’Associazione Unione Appennino e Verde Annalisa Piccinelli il giorno 24/1/2011;

Preso atto che i Coordinatori delle quattro Unioni di Prodotto sono stati sentiti riguardo:

▪ ai progetti da cofinanziare in relazione alle fasce di valutazione di appartenenza, sulla base della graduatoria approvata con la sopra citata deliberazione 2101/10;

▪ alla graduazione delle relative percentuali di cofinanziamento da applicare alle singole fasce di valutazione;

Ritenuto che le indicazioni e le proposte emerse siano accettabili e coerenti con le sopracitate linee procedimentali in quanto rispondono sia all’esigenza di utilizzare in modo ottimale le risorse finanziarie disponibili, sia alla necessità, attraverso la condivisione congiunta delle scelte, di tener conto delle peculiarità di ogni singola Unione di Prodotto;

Ritenuto pertanto di definire il Piano di cofinanziamento 2011 dei progetti di promo-commercializzazione presentati dai soggetti privati aderenti alle Unioni di prodotto secondo quanto di seguito indicato:

  • Associazione Unione Appennino e Verde:

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Alto”: percentuale di cofinanziamento pari al 30%

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Medio”: percentuale di cofinanziamento pari al 21%

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Basso”: non presenti

  • Associazione Unione di prodotto delle Città d’Arte, Cultura e Affari dell’Emilia-Romagna:

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Alto”: percentuale di cofinanziamento pari al 30%

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Medio”: percentuale di cofinanziamento pari al 20,50%

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Basso”: non cofinanziati

  • Associazione Unione di prodotto Costa:

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Alto”: percentuale di cofinanziamento pari al 27%

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Medio”: percentuale di cofinanziamento pari al 18%

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Basso”: non cofinanziati

  • Associazione Unione regionale Terme, Salute e Benessere:

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Alto”: percentuale di cofinanziamento pari al 30,50%

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Medio”: percentuale di cofinanziamento pari al 20,50%

progetti rientranti nella fascia di valutazione “Basso”: percentuale di cofinanziamento pari al 15,50%

;

Dato atto che le suddette proposte prevedono un utilizzo di risorse pari ad Euro 2.596.097,47; 

Viste le seguenti Leggi regionali:

  • n. 14 del 23/12/2010, concernente “Legge finanziaria regionale adottata a norma dell’articolo 40 della Legge regionale 15 novembre 2001, n. 40, in coincidenza con l’approvazione del Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2011 e del Bilancio pluriennale 2011-2013” che, all’art. 10, lett. b) prevede, sul Capitolo 25564, un’autorizzazione di spesa per l’esercizio 2011 pari ad Euro 5.052.000,00;
  • n. 15 del 23/12/2010, concernente “Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna per l’esercizio finanziario 2011 e Bilancio pluriennale 2011-2013”,che prevede, per l’esercizio 2011, uno stanziamento di Euro 5.052.000,00, sul Capitolo 25564 “Contributi per l’attuazione di progetti di marketing e di promozione turistica delle Unioni di Prodotto e per il cofinanziamento delle iniziative di promocommercializzazione e commercializzazione turistica realizzate dalle aggregazioni di impresa aderenti alle Unioni di Prodotto anche in forma di co-marketing (art.7, comma 2, lett. b) e c), L.R. 4 marzo 1998, n. 7)”, afferente alla U.P.B. 1.3.3.2.9100 – “Interventi per la promozione del turismo regionale”;

Dato atto che la citata deliberazione 186/11 ha ridefinito i budget indicativi per l’anno 2011 per la realizzazione dei Programmi annuali delle Unioni di Prodotto e dei progetti di commercializzazione turistica realizzati, anche in forma di co-marketing, dalle aggregazioni di imprese aderenti alle Unioni stesse, destinando in particolare a questi ultimi un budget complessivo pari ad Euro 2.600.000,00;

Ritenuto:

– in considerazione delle suddette disponibilità del bilancio regionale, di cofinanziare, con il presente provvedimento, i progetti, suddivisi per Unione di appartenenza e per fasce di valutazione, elencati negli Allegati A), B), C) e D) al presente atto che ne formano parte integrante e sostanziale, per un onere finanziario complessivo di Euro 2.596.097,47, fatti salvi gli eventuali adeguamenti conseguenti all’applicazione della normativa vigente in materia di aiuti di Stato, così come esplicitato al Paragrafo “Richiesta di dichiarazione sugli aiuti di Stato” dell’Allegato F) al presente atto;

– che le economie che si potranno verificare per rinunce, revoche o utilizzo di minori importi nella realizzazione dei progetti, potranno essere utilizzate nel rispetto della propria deliberazione n. 592/2009, come modificata con la deliberazione 1100/10;

– che ricorrano gli elementi di cui all’art. 47, comma 2, della L.R. 40/01 e che pertanto l’impegno di spesa a valere sull’esercizio finanziario 2011 possa essere assunto con il presente atto;

– di approvare, come previsto dalla propria deliberazione 592/09, come modificata con deliberazione 1100/10, le “Procedure per la gestione e la liquidazione dei cofinanziamenti dei progetti di commercializzazione turistica per l’anno 2011 realizzati dalle aggregazioni di imprese aderenti alle Unioni di Prodotto”, di cui all’Allegato F) al presente atto che ne forma parte integrante e sostanziale;

Visto il DPR 3 giugno 1998, n. 252, art. 1;

Viste:

- la Legge regionale 15 novembre 2001, n. 40;

- la Legge 16 gennaio 2003, n. 3, recante “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione” ed in particolare l’art. 11;

- la Legge 13 agosto 2010, n. 136, avente ad oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” e successive modifiche;

- le seguenti determinazioni dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture:

  • n. 8 del 18 novembre 2010 inerente: “Prime indicazioni sulla tracciabilità finanziaria ex art. 3, Legge 13 agosto 2010, n. 136, come modificato dal D.L. 12 novembre 2010, n. 187”;
  • n. 10 del 22 dicembre 2010 inerente: “Ulteriori indicazioni sulla tracciabilità dei flussi finanziari (art. 3, Legge 13 agosto 2010, n. 136, come modificata dal decreto legge 12 novembre 2010, n. 187, convertito in legge, con modificazioni, dalla Legge 17 dicembre 2010, n. 217)”;

Dato atto che è stato assegnato dalla competente struttura ministeriale ai sensi dell’art. 11 della L. 3/03, ad ogni progetto cofinanziato col presente provvedimento, uno specifico Codice Unico di Progetto (C.U.P.), come indicato nei sopracitati Allegati A), B), C) e D) al presente atto;

Richiamata la L.R. 26/11/2001, n. 43, nonché le seguenti deliberazioni di Giunta regionale:

  • n. 1057 del 24/07/2006, n. 1663 del 27/11/2006, n. 1173 del 27/7/2009 e n. 10 del 10/1/2011;
  • n. 2416 del 29/12/2008, avente ad oggetto “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e succ. mod.;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore regionale Turismo. Commercio

,

A voti unanimi e palesi,

delibera:

per le motivazioni indicate in premessa e che qui si intendono integralmente riportate:

  1. di prendere atto che l’aggregazione d’impresa registrata alla posizione n. 15, dell’Allegato A al presente atto, con prot. n. 222250 e denominata “IDICESAVENASETTA - Società consortile a responsabilità limitata” con sede in San Benedetto Val di Sambro (BO), ha comunicato con nota del 15/12/2010, nostro prot. n. PG/36596 del 9/2/2011, la variazione della ragione sociale in “APPENNINO SLOW - S.c.r.l.” ed il trasferimento della sede a Loiano (BO);
  2. di approvare il Piano di cofinanziamento 2011 dei progetti di promo-commercializzazione, da realizzare anche in forma di co-marketing, presentati dai soggetti privati aderenti alle Unioni di Prodotto, di cui alla graduatoria approvata con propria deliberazione 2101/10, e ammettere a cofinanziamento i progetti di promo-commercializzazione turistica, elencati negli Allegati A), B), C) e D) al presente atto che ne formano parte integrante e sostanziale;
  3. di concedere i cofinanziamenti regionali ai soggetti privati aderenti alle Unioni di Prodotto, negli importi indicati negli Allegati A), B), C) e D) di cui al precedente punto 2., per un onere finanziario complessivo di Euro 2.596.097,47, fatti salvi gli eventuali adeguamenti conseguenti all’applicazione della normativa vigente in materia di aiuti di Stato, così come esplicitato al Paragrafo “Richiesta di dichiarazione sugli aiuti di Stato” dell’Allegato F) al presente;
  4. di approvare le “Procedure per la gestione e la liquidazione dei cofinanziamenti dei progetti di commercializzazione turistica per l’anno 2011 realizzati, anche in forma di co-marketing, dalle aggregazioni di imprese aderenti alle Unioni di Prodotto”, che in Allegato F) al presente provvedimento ne forma parte integrante e sostanziale;
  5. che le economie che si potranno verificare per rinunce, revoche o utilizzo di minori importi nella realizzazione dei progetti, potranno essere utilizzate nel rispetto della propria deliberazione 592/09, come modificata con la deliberazione 1100/10, nonché della normativa contabile vigente;
  6. di imputare la somma di Euro 2.596.097,47 registrata all’impegno n. 1016 sul Capitolo 25564 “Contributi per l’attuazione di progetti di marketing e di promozione turistica delle Unioni di Prodotto e per il cofinanziamento delle iniziative di promocommercializzazione e commercializzazione turistica realizzate dalle aggregazioni di impresa aderenti alle Unioni di Prodotto anche in forma di co-marketing (art.7, comma 2, lett. b) e c), L.R. 4 marzo 1998, n. 7)”, afferente alla U.P.B. 1.3.3.2.9100 – “Interventi per la promozione del turismo regionale”, del Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2011, che è dotato della necessaria disponibilità;
  7. di dare atto che alla liquidazione della spesa e alla richiesta di emissione dei titoli di pagamento, provvederà, con propri atti formali, il Dirigente regionale competente per materia ai sensi dell’art. 51 e 52 della L.R. 40/01, nonché della propria deliberazione 2416/08 e successive modificazioni, secondo le modalità previste dalle procedure di cui al precedente punto 4.;
  8. di dare atto che è stato assegnato dalla competente struttura ministeriale, ad ogni progetto cofinanziato col presente provvedimento, uno specifico Codice Unico di Progetto (C.U.P.), come indicato nei sopracitati Allegati A), B), C) e D) al presente atto;
  9. di dare atto che per tutto quanto non espressamente previsto nel presente atto si rimanda alla propria deliberazione 592/09, così come modificata dalla deliberazione 1100/10;
  10. di pubblicare il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it