E-R | BUR

n.108 del 19.04.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Titolo III - Procedura di VIA relativa alla campagna di attività - per il trattamento/recupero di rifiuti speciali non pericolosi mediante impianto mobile – da svolgersi presso il fondo Casanova in Comune di Piacenza

La SAC dell'Arpae di Piacenza, per conto dell'Autorità competente Regione Emilia-Romagna – Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale, avvisa che, ai sensi del Titolo III della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, sono stati depositati, per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati progettuali per l'effettuazione della procedura di VIA relativa al progetto di seguito indicato.

  • Denominazione progetto: campagna di attività mediante impianto mobile autorizzato per il trattamento/recupero (R3) di rifiuti speciali non pericolosi;
  • Proponente: ditta mcm Ecosistemi S.r.l.;
  • Localizzato: in provincia di Piacenza;
  • Localizzato: nel comune di Piacenza – Strada Gragnana – fondo Casanova.

Il progetto appartiene alla categoria B.2. 57) dell'allegato B.2 alla L.R. n. 9/1999 e s.m.i. ed è sottoposto a VIA, ai sensi dell'art. 4 – comma 1 – lettera b) – della L.R. n. 9/1999 e s.m.i..

Il progetto prevede il trattamento/recupero (R3), da effettuarsi tramite campagna di attività da svolgersi con l'impianto mobile della ditta mcm Ecositemi Srl., autorizzato (come rinnovo) dalla Struttura Autorizzazioni e Concessioni (SAC) dell'Arpae di Piacenza con determinazione dirigenziale n. DET-AMB-2016-715 del 21/03/2016. Verranno trattate complessivamente 72.000 tonnellate di rifiuti (costituiti da ceneri da combustione di biomasse, gessi chimici e fanghi) in miscela con circa pari quantitativo di terreno naturale, prelevato dagli appezzamenti oggetto d'intervento, per la produzione di “terre ricostituite”. Il materiale ottenuto verrà impiegato per il ripristino dello strato agrario dei medesimi appezzamenti, facenti parte del fondo Casanova, aventi superficie pari a m.q. 114.390 e censiti al foglio 52 – mappali n.ri 58 e 63 - del Comune di Piacenza. La durata massima della campagna di attività è prevista pari a 2 (due) anni, il quantitativo massimo giornaliero di rifiuti da trattare risulta essere di 300 t/g, mentre quello medio è previsto in 200 t/g; le “terre ricostituite” in attesa di analisi, prima del loro impiego, verranno stoccate in un bacino di contenimento che verrà realizzato delle dimensioni pari a 40 x 50 metri (in pianta), con pavimentazione in argilla ed argine su tre lati di altezza pari a 100 cm..

Lo Studio di impatto ambientale (SIA) e il relativo progetto definitivo, prescritti per l’effettuazione della procedura di VIA, sono depositati per 60 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel BURERT.

Tali elaborati sono inoltre disponibili nel Portale web Ambiente della Regione Emilia-Romagna ( https://serviziambiente.regione.emilia-romagna.it/viavas).

I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati presso le seguenti sedi:

  • Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera 8, Bologna;
  • Provincia di Piacenza – via Garibaldi 50, Piacenza;
  • Comune di Piacenza – Servizio Ambiente e Parchi – via Beverora 57, Piacenza.

Entro lo stesso termine di 60 giorni chiunque, ai sensi dell’art. 15, comma 1, della L.R. 9/1999, può presentare osservazioni all’Autorità competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale - Viale della Fiera 8, 40127 Bologna o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Le osservazioni devono essere presentate anche alla Struttura Autorizzazioni e Concessioni dell’ARPAE di Piacenza al seguente indirizzo di posta elettronica certificata “ aoopc@cert.arpa.emr.it ” o all'indirizzo postale di Via XXI Aprile, 48 – 29121 Piacenza.

Ai sensi della L.R. n. 9/1999, e secondo quanto richiesto dal proponente, l'eventuale conclusione positiva della presente procedura di VIA comprende e sostituisce le seguenti autorizzazioni e atti di assenso:

  • riscontro campagna di attività per trattamento rifiuti con impianto mobile ai sensi art. 208 – c. 15 - D. Lgs. 152/2006;
  • titolo edilizio costituito dalla segnalazione certificata di inizio attività (SCIA);
  • “prevalutazione d'incidenza”;
  • riscontro valutazione previsionale di impatto acustico.

Ai sensi dell'art. 18 della L.R. n. 9/1999, nell'ambito della procedura di VIA, ARPAE SAC di Piacenza indice e convoca la conferenza di servizi, per l'acquisizione degli atti necessari alla realizzazione del progetto, che si svolge secondo le modalità stabilite dalle disposizioni della L. 241/1990 come modificata dal D. Lgs. 127/2016.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it