E-R | BUR

n.58 del 28.02.2019 (Parte Seconda)

XHTML preview

3004 MO Reg. UE) 1308/2013 e Regolamenti della Commissione (UE) n. 2016/1149 e n. 2016/1150 - D.G.R. n. 770/2018 Approvazione disposizioni applicative della misura di ristrutturazione e riconversione vigneti per la campagna 2018/2019. Concessione dei contributi ai beneficiari

IL DIRIGENTE FIRMATARIO

Visti:

- il Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, recante Organizzazioni comune dei mercati dei prodotti agricoli ed in particolare l’art. 46 che regola la Misura della ristrutturazione e riconversione dei vigneti;

- il Regolamento delegato (UE) n. 2016/1149 della Commissione del 15 aprile 2016, che integra il Regolamento (UE) n. 1308/2013 anzi citato per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo e che modifica il Regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione;

- il Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione del 15 aprile 2016 recante modalità di applicazione del Regolamento (UE) n. 1308/2013 anzi citato per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

- il Programma nazionale di sostegno nel settore del vino 2019-2023, predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) e pubblicato sul sito internet MIPAAF, notificato alla Commissione europea in data 1 marzo 2018;

- il Decreto del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 1411 del 3 marzo 2017 recante “Disposizioni nazionali di attuazione del Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dei Regolamenti delegato (UE) n. 2016/1149 e di esecuzione (UE) n. 2016/1150 della Commissione, per quanto riguarda l’applicazione della misura della riconversione ristrutturazione dei vigneti” modificato, da ultimo, dal Decreto del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 1431 del 7 marzo 2018;

- la Circolare AGEA coordinamento del 7 aprile 2017 protocollo n. 31081, modificata e integrata dalla circolare AGEA coordinamento protocollo del 30 marzo 2018, n. 28280;

- la Deliberazione di Giunta regionale n. 770 del 21 maggio 2018 con la quale si approva l'avviso pubblico per la presentazione delle domande di contributo a valere sulla Misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2018/
2019;

- le determinazioni del Direttore di AGREA n. 621 del 7/6/2018 concernente le disposizioni procedurali relative alla presentazione delle domande di aiuto, variante, anticipo, saldo e saldo/collaudo con svincolo della fideiussione nell’ambito della Misura di Ristrutturazione e riconversione vigneti campagna 2018/2019, successivamente modificata dalla n. 733 del 29/6/2018, per quanto attiene al termine per la presentazione delle domande di aiuto per la campagna 2018/2019 della Misura in oggetto;

- la determinazione della Responsabile del Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera n. 10163 del 29/6/2018 con la quale è stato modificato il termine per la presentazione delle domande di aiuto;

- la determinazione della Responsabile del Servizio Organizzazioni di mercato e sinergie di filiera n. 1572 del 29/1/2019 di proroga dei termini fissati con la D.G.R. n. 770/2018;

- la propria Determinazione n. 2498 del 12/2/2019 di approvazione dell’elenco delle domande di aiuto ammissibili per l’annualità 2018/2019;

- la Determinazione n. 2754 del 14/2/2019 della Responsabile del Servizio Organizzazioni di Mercato e Sinergie di Filiera di approvazione dell’elenco unico regionale delle istanze ammissibili per l’annualità 2018-2019;

Dato atto che, in base alla suddetta determinazione di approvazione dell’elenco unico regionale, risultano finanziabili interamente tutte le domande di aiuto dichiarate ammissibili di competenza dei Servizi Territoriali Agricoltura, Caccia e Pesca, tra cui quello di Modena;

Preso atto che:

- con riferimento alle posizioni la cui certificazione di regolarità contributiva risultava scaduta successivamente alla data di adozione dell’atto di ammissibilità n. 2498/2019, si è provveduto ad interrogare la banca dati dell’INPS DURC on line e ad acquisirne gli esiti, che sono risultati tutti positivi;

- alla data di adozione del presente atto di concessione tutte le 118 domande ammesse presentano una situazione di regolarità contributiva;

- ai sensi dell'art. 11 della Legge n. 3/2003, è stato assegnato a ciascun beneficiario il Codice Unico di Progetto (CUP);

Ritenuto pertanto di poter procedere alla concessione degli aiuti, per l’importo spettante a ciascuno dei 118 beneficiari come indicato nell’ALLEGATO 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, per un contributo totale ammesso di Euro 1.271.095,50 (unmilioneduecentosettantunomilanovantacinque,50);

Vista proposta di determinazione formulata ai sensi dell'art. 6 della Legge 241/1990 e ss.mm.ii. dal Responsabile ad interim della PO Politiche del primo pilastro dello STACP di Modena, Marco Zilibotti, alla luce degli esiti istruttori rispetto ai quali lo stesso attesta la correttezza in qualità di responsabile del procedimento;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestato che la sottoscritta dirigente non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Richiamate:

- la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 "Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e successive modifiche;

- le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2416 del 29 dicembre 2008 recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successive modifiche;

- n. 270 del 29 febbraio 2016 recante “Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015” e n. 622 del 28 aprile 2016 recante “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

Viste, infine:

- la L.R. 30 luglio 2015, n. 13 “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro unioni” e successive modifiche;

- le deliberazioni della Giunta regionale:

- n. 2185 del 21 dicembre 2015 recante “Riorganizzazione in seguito della riforma del sistema di governo regionale e locale”;

- n. 2230 del 28 dicembre 2015 recante “Misure organizzative e procedurali per l'attuazione della legge regionale n. 13 del 2015 e acquisizione delle risultanze istruttorie delle unità tecniche di missione (UTM). Decorrenza delle funzioni oggetto di riordino. Conclusione del processo di riallocazione del personale delle Province e della Città metropolitana”;

- n. 1059 del 3 luglio 2018 recante “Approvazione degli Incarichi Dirigenziali rinnovati e conferiti nell'ambito delle Direzioni Generali, Agenzie e Istituti e nomina del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT), del Responsabile dell'anagrafe per la Stazione Appaltante (RASA) e del Responsabile della Protezione dei Dati (DPO);

- la determinazione n. 9908 del 26/6/2018 del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca “Rinnovo e conferimento di incarichi dirigenziali presso la Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca”;

- la determinazione n. 10576 del 28/6/2017 del Direttore Generale Agricoltura, Caccia e Pesca “Conferimento incarichi di Posizione Organizzativa presso la Direzione Generale Agricoltura, Caccia e Pesca”;

- la determinazione n. 19294 del 29/11/2017 “Provvedimento di nomina del Responsabile del Procedimento del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Modena ai sensi degli articoli 5 e ss. della L.241/1990 e ss.mm. e degli articoli 11 e ss. della LR 32/1993”;

- la determinazione n. 700 del 17/1/2019 “Provvedimento di nomina del Responsabile del Procedimento del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca Di Modena ai sensi degli articoli 5 e ss. della l.241/1990 e ss.mm. e degli articoli 11 e ss. della LR 32/1993 - Integrazione e rettifica della determinazione dirigenziale n. 19294 del 29/11/2017”;

- la determinazione n. 2138 del 6/2/2019 “Provvedimento di nomina del Responsabile del Procedimento del Servizio Territoriale Agricoltura, Caccia e Pesca di Modena ai sensi degli articoli 5 e ss. della L. 241/1990 e ss.mm. e degli articoli 11 e ss. della LR 32/1993”;

Richiamati:

- il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.;

- la deliberazione della Giunta regionale n. 122 del 28 gennaio 2019 “Approvazione Piano triennale di prevenzione della corruzione 2019-2021”;

Attestata, ai sensi della deliberazione della Giunta regionale n. 2416/2008 e ss.mm.ii., la regolarità amministrativa del presente atto;

determina: 

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate, in applicazione di quanto previsto dalla Deliberazione Giunta regionale n. 770/2018 per la Misura ristrutturazione e riconversione dei vigneti - campagna 2018-2019:

  1. di concedere gli aiuti, per l’importo spettante a ciascuno dei 118 (centodiciotto) beneficiari come indicato nell’ALLEGATO 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, per un contributo totale ammesso di Euro 1.271.095,50 (unmilioneduecentosettantunomilanovantacinque,50);
  2. di dare atto che il Codice Unico di Progetto (CUP), assegnato a ciascuno dei 118 beneficiari, è indicato nell’ALLEGATO 1 parte integrante e sostanziale del presente atto;
  3. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative e amministrative richiamate in parte narrativa;
  4. di provvedere in particolare agli obblighi di pubblicazione previsti nell’art. 26 comma 2 del D.lgs. n. 33/2013 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del D.lgs. n. 33/2013;
  5. di dare atto che con la pubblicazione nel BUR si intendono assolti gli obblighi di comunicazione ai beneficiari;
  6. di dare atto che avverso il presente provvedimento è esperibile ricorso al TAR di Bologna nel termine di 60 giorni o, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato nel termine di 120 giorni entrambi decorrenti dalla data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna.

La Responsabile del Servizio

Maria Paola Vecchiati

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it