E-R | BUR

n.157 del 25.05.2022 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione manifestazione di interesse presentata in risposta all'Invito di cui alla determinazione n. 6315/2022

Vista la legge 29 ottobre 2016, n. 199, recante "Disposizioni in materia di contrasto ai fenomeni del lavoro nero, dello sfruttamento del lavoro in agricoltura e di riallineamento retributivo nel settore agricolo";

Visto il “Piano Triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato (2020-22)”, approvato il 20 febbraio 2020 dal “Tavolo Operativo per la per la definizione di una nuova strategia di contrasto al caporalato e allo sfruttamento lavorativo in agricoltura”, rispetto al quale è stata sancita intesa in Conferenza Unificata nella seduta del 21 maggio 2020;

Visto il documento di "Programmazione integrata pluriennale in tema di lavoro, integrazione e inclusione 2021-2027", trasmesso (nota prot.7035/C15IMM/C17LAV/C8SOC) alla Conferenza delle Regioni dalla Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (d’ora in poi: DG Immigrazione del MLPS);

Visto l’Avviso trasmesso (prot. 3302 del 29/10/2021) dalla DG Immigrazione del MLPS avente ad oggetto “Richiesta di manifestazione di interesse per la presentazione di idee progettuali per interventi di supporto all’integrazione sociale, sanitaria, abitativa e lavorativa di cittadini di paesi terzi vittime e potenziali vittime di sfruttamento lavorativo”, con il quale la medesima DG avvia un’azione rivolta alle 16 regioni e province autonome del centro nord, sinergica e complementare a tutte le altre messe in atto dal 2019 nell’ambito delle attività prioritarie identificate nel “Piano Triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura e al caporalato (2020-22)”;

Vista la deliberazione di Giunta regionale n. 2112 del 13/12/2021 ad oggetto “Partecipazione della Regione Emilia-Romagna all'avviso trasmesso (prot. 3302 del 29/10/2021) dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per la presentazione di idee progettuali per interventi rivolti a cittadini di paesi terzi vittime e potenziali vittime di sfruttamento lavorativo, da finanziare a valere sul PON Inclusione-FSE”;

Vista la nota prot. n. 340 del 8/2/2022 della DG Immigrazione del MLPS con la quale la DG Immigrazione stessa approva le idee progettuali trasmesse dalla Regione Piemonte in qualità di capofila del progetto “Common Ground - Azioni interregionali di contrasto allo sfruttamento lavorativo e di sostegno alle vittime” (d’ora in poi: “Common Ground”), e dalle Regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria e Veneto, in qualità di partner, e invita le stesse Amministrazioni a presentare la progettazione esecutiva, articolata in linee di attività (Work packages-WP) comuni a tutte le Regioni e specifiche per ciascuna di esse;

Vista la deliberazione di Giunta regionale n. 477 del 28/3/2022 ad oggetto “Progetto ‘Common Ground’ per interventi rivolti a cittadini di paesi terzi vittime e potenziali vittime di sfruttamento lavorativo, da finanziare a valere sul PON Inclusione-FSE. Approvazione partenariato e criteri per la progettazione esecutiva.”

Richiamata, in particolare, la propria determinazione n. 6315 del 5/4/2022 ad oggetto “Approvazione invito per la presentazione di manifestazioni di interesse per la co-progettazione della proposta progettuale relativa alla DGR n.2112/2021 - Progetto “Common Ground - Azioni interregionali di contrasto allo sfruttamento lavorativo e di sostegno alle vittime””;

Considerato che nell’Invito di cui all’Allegato 1), parte integrante e sostanziale della sopracitata propria determinazione n. 6315/2022, si sono definiti tra l’altro:

- le premesse e gli obiettivi dell’Invito;

- i soggetti ammessi alla presentazione delle manifestazioni di interesse e l’articolazione delle manifestazioni di interesse;

- le modalità e i termini per la presentazione e la scadenza del 27/4/2022 per l’invio tramite posta certificata;

- le procedure e i criteri di valutazione, ed in particolare la previsione secondo la quale saranno approvabili le manifestazioni di interesse che raggiungeranno un punteggio grezzo pari ad almeno 6 punti su 10 rispetto a ciascun criterio e un punteggio totale pari o superiore a 60/100;

- i tempi ed esiti delle istruttorie;

Atteso che nell’Invito si è previsto, altresì, che:

- l’istruttoria di ammissibilità venga eseguita da un gruppo di lavoro composto da collaboratori dell’Area “Interventi formativi e per l’occupazione”, nominato con atto del Direttore Generale “Conoscenza, Ricerca, Lavoro, Imprese”;

- la valutazione delle manifestazioni di interesse ritenute ammissibili in esito alla predetta istruttoria venga effettuata dal Nucleo di valutazione nominato con atto del Direttore Generale “Conoscenza, Ricerca, Lavoro, Imprese”;

- le manifestazioni di interesse approvabili vadano a costituire una graduatoria in ordine di punteggio conseguito;

- in considerazione degli obiettivi e delle finalità dell’Invito, sia approvata una sola manifestazione di interesse e, pertanto, la manifestazione di interesse che avrà conseguito il punteggio più alto in graduatoria;

Preso atto che con Determinazione del Direttore Generale “Conoscenza, Ricerca, Lavoro, Imprese” n. 7878 del 28/4/2022 sono stati costituiti il gruppo di lavoro ed il Nucleo di valutazione per lo svolgimento delle attività rispettivamente di istruttoria di ammissibilità e di valutazione delle manifestazioni di interesse pervenute in risposta all’Invito di cui all’Allegato 1) della propria determinazione n. 6315/2022, definendone le relative composizioni;

Preso atto, inoltre, che è pervenuta alla Regione Emilia-Romagna, secondo le modalità e i termini previsti dall’Invito, n. 1 manifestazione di interesse, presentata da Winner Mestieri Emilia-Romagna S.C.S. – C.F. 03479051207 - cod.org.11064 – Via Alfredo Calzoni n.1/3 - 40128 Bologna – Prot. 28/04/2022.0413809.E, quale soggetto mandatario di una costituenda ATS;

Preso atto, infine, che il gruppo di lavoro istruttorio dell’”Area Interventi formativi e per l’occupazione” ha effettuato l’istruttoria di ammissibilità della suddetta manifestazione di interesse in applicazione di quanto previsto al punto 5. dell’Invito “Procedure e criteri per di valutazione”, ed in particolare al punto 5.1, ed in esito alla suddetta attività istruttoria la manifestazione di interesse è risultata “ammissibile” a valutazione;

Tenuto conto che il Nucleo di valutazione:

- si è riunito nella giornata del 4/5/2022 ed ha effettuato la valutazione della manifestazione di interesse ammissibile a valutazione;

- ha rassegnato il verbale dei propri lavori, agli atti dell’”Area Interventi formativi e per l’occupazione” a disposizione di chiunque ne abbia diritto, relativamente alla manifestazione di interesse candidata;

Dato atto che dal verbale del suddetto Nucleo si rileva che la manifestazione di interesse è risultata “approvabile”, in quanto ha ottenuto un punteggio grezzo pari ad almeno 6 punti su 10 rispetto a ciascun criterio e un punteggio totale pari o superiore a 60/100;

Ritenuto, pertanto, con il presente provvedimento, in attuazione della già più volte citata propria determinazione n. 6315/2022 e di quanto sopra esposto, di approvare gli esiti della valutazione e la manifestazione di interesse presentata da Winner Mestieri Emilia-Romagna S.C.S. – C.F. 03479051207 - cod.org.11064 – Via Alfredo Calzoni n.1/3 - 40128 Bologna – Prot. 28/04/2022.0413809.E, quale soggetto mandatario di una costituenda ATS;

Richiamati:

- il Decreto Legislativo n.33/2013 recante “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la deliberazione di Giunta regionale n.2329/2019 ad oggetto “Designazione del Responsabile della protezione dei dati”;

- la deliberazione di Giunta regionale n.771/2021 ad oggetto “Rafforzamento delle capacità amministrative dell'Ente. Secondo adeguamento degli assetti organizzativi e linee di indirizzo 2021” con la quale si è proceduto al conferimento dell’incarico di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) per le strutture della Giunta della Regione Emilia-Romagna;

- la deliberazione di Giunta regionale n.111/2022 ad oggetto “Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e Trasparenza 2022-2024, di transizione al Piano Integrato di Attività e Organizzazione di cui all'art. 6 del D.L. n. 80/2021”;

- la “Direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal decreto legislativo n.33 del 2013. Anno 2022.” di cui all’Allegato A) della determinazione dirigenziale n. 2335/2022;

Richiamate:

- la Legge Regionale n.43/2001, “Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm.ii.;

- la deliberazione di Giunta regionale n.468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- la deliberazione di Giunta regionale n.2204/2017 “Assunzioni per il conferimento di incarico dirigenziale, ai sensi dell’art. 18 della L.R. 43/2001, presso la Direzione Generale Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa – Scorrimento graduatorie”;

- la deliberazione di Giunta regionale n.2200/2021 “Proroga della revisione degli assetti organizzativi dell'ente e degli incarichi dirigenziali e di posizione organizzativa”;

- la deliberazione di Giunta regionale n.324/2022 “Disciplina organica in materia di organizzazione dell’ente e gestione del personale”;

- la deliberazione di Giunta regionale n.325/2022 “Consolidamento e rafforzamento delle capacità amministrative: riorganizzazione dell’ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale”;

- la deliberazione di Giunta regionale n.426/2022 “Riorganizzazione dell’ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale. Conferimento degli incarichi ai Direttori Generali e ai Direttori di Agenzia”;

- la determinazione dirigenziale n.5595/2022 “Micro-organizzazione della Direzione Generale Conoscenza, Ricerca, lavoro, Imprese a seguito della D.G.R. n. 325/2022. Conferimento incarichi dirigenziali e proroga incarichi di titolarità di Posizione organizzativa”;

Attestato che il sottoscritto dirigente, responsabile del procedimento, non si trova in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Attestata la regolarità amministrativa del presente atto;

determina

Per le motivazioni espresse in premessa:

1. di approvare, in attuazione dell’Invito di cui alla propria determinazione n. 6315/2022, la manifestazione di interesse presentata da Winner Mestieri Emilia-Romagna S.C.S. – C.F. 03479051207 - cod.org.11064 – Via Alfredo Calzoni n.1/3 - 40128 Bologna – Prot. 28/04/2022.0413809.E, quale soggetto mandatario di una costituenda ATS;

2. di inviare il presente atto alla struttura regionale competente per gli adempimenti previsti in attuazione della deliberazione di Giunta regionale n.477/2022;

3. di disporre l’ulteriore pubblicazione, ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del D.lgs. n. 33/2013, secondo quanto previsto nella direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal decreto legislativo n.33 del 2013;

4. di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it