E-R | BUR

n.295 del 02.11.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Aggiornamento quadro economico finanziario per la fornitura, effettuata da FER Srl, di 12 elettrotreni FLIRT ETR350 con risorse provenienti anche dal Ministero dell'Ambiente

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 

Premesso che relativamente al rinnovo e ampliamento del materiale rotabile ferroviario, con la “fornitura di 12 elettrotreni ETR350-Flirt-Stadler a cinque casse per il trasporto passeggeri regionale” – CUP C40B08000000002, era prevista una spesa complessiva di Euro 77.933.834,29

Dato atto che si è proceduto alla programmazione con le seguenti deliberazioni di Giunta regionale che riporta il seguente Piano finanziario per il sopracitato materiale rotabile: 

- copertura finanziaria con il ricorso ai fondi relativi all’Accordo di Programma 2002 ex art.15 D. Lgs. 422/97, tra la Regione Emilia-Romagna e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per € 15.196.234,85 (assegnazione con DGR 1116/2012); 

- risorse afferenti al Programma Attuativo Regionale del Fondo per lo sviluppo e la coesione – FSC (ex FAS), delibera CIPE n.166 del 21 dicembre 2007 e attuativa del Quadro Strategico Nazionale 2007-2013, linea di azione I.A.2” Rinnovo e ampliamento del materiale rotabile ferroviario”, pari a € 56.000.000,00 (assegnazione con DGR n. 1784/2012 e n. 1755/2013); 

- ricorso a diverse fonti finanziarie, come da delibera 1784/2012 per l’importo di Euro 6.737.599,44, costituite da risorse regionali, risorse del Ministero dell’Ambiente e fondi del Comune di Reggio Emilia, ex lege 211/92, così determinate: 

  • contributo ex lege 211/92, assegnato direttamente a FER srl per € 2.933.834,29 (pagamento effettuato a FER srl tramite determina dirigenziale del Comune di Reggio Emilia n. 19747 del 27/08/2013) e come risulta agli atti del Servizio i controlli effettuati presso la sede di FER srl, nella scheda A) del Prospetto Dati Generali dell’11/07/2017 per la Certificazione della spesa PAR FSC 2007-2013, a cui sono allegate check list, prospetto rendicontazione finale e verbale di Controllo unitamente alle copie delle fatture inviati al Responsabile Obiettivo e Autorità Responsabile; 
  • risorse del Ministero dell’Ambiente per l’importo rimanente di € 3.803.765,15. (piano finanziario approvato con DGR n. 1784/2012); 

Dato atto che in data 2/03/2016 con prot. PG/2016/0140645 il dirigente competente del Servizio Ferrovie, in riferimento al concorso finanziario dei 12 elettrotreni ETR350-Flirt-Stadler a cinque casse, già da tempo tutti in circolazione e con autorizzazione alla messa in Servizio/AMIS da parte dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria/ANSF, conferma al Servizio Affari Generali e Programmazione Finanziaria e al Direttore Generale della FER srl, che al Ministero dell’Ambiente è stato richiesto un contributo pari a € 5.809.544,58; 

Vista la nota FER prot. 1538 del 30/03/2016 in cui asserisce di voler procede a trasferire parte delle risorse ricevute dal Comune di Reggio Emilia per acquisto dei 12 elettrotreni contribuendo all’acquisto di: materiale rotabile con trazione diesel per valorizzare gli interventi infrastrutturali completati per la “metropolitana di superficie nella tratta da Reggio Emilia -Bagnolo” sulla linea Reggio Emilia-Guastalla, portando pertanto la cifra trasferita a FER srl, per il concorso finanziario all’acquisto dei 12 elettrotreni sopra citati, del Comune di  Reggio Emilia da € 2.933.834,29 a € 928.054,86;         

Preso atto che è acquisita agli atti, la nota ns. prot. PG/2016/0476330 del 26/06/2016, da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, da cui si evince:

-        che valuta positivamente l’istanza proposta per il cofinanziamento del progetto “Acquisizione materiale rotabile ferroviario per composizioni elettriche destinato allo svolgimento del servizio di trasporto ferroviario passeggeri di competenza della Regione Emilia Romagna”;

-        la comunicazione che è “in corso di conclusione del procedimento destinando le economie di spesa allo Stato conseguite, pari a € 5.809.502,00 (s.e.o), a fronte di in costo complessivo dell’intervento ammontante a € 77.933.834,29.”; 

Le risorse del Ministero dell’Ambiente sono state anticipate da Fer srl, inoltre in sede di controllo di primo livello per la rendicontazione Fase finale dell’11/07/2017, come previsto dalla delibera n. 1584/2012 e determina dirigenziale n. 3511/2014, è risultata un’economia di spesa di € 52.965,91 e una spesa complessiva di € 77.880.868,38

Vista la delibera n. 567 del 5 maggio 2017 avente ad oggetto “Approvazione Atto Aggiuntivo all’Accordo di Programma sottoscritto in data 7 maggio 2008 tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Bologna” per un ammontare di risorse pari a €5.809.502,01; 

Successivamente in data 3/08/2017 è pervenuta lettera di accompagnamento del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare di trasmissione dell’Atto Aggiuntivo all’Accordo di Programma del 2008 firmato digitalmente dal Ministero e dalla Regione Emilia-Romagna, per l’importo di € 5.809.501,78

Considerato che con lettera del Direttore Generale Cura del Territorio e dell’Ambiente della Regione Emilia-Romagna, PG/2017/0586063 del 28/08/2017, è stato trasmesso il citato Aggiuntivo all’Accordo di Programma del 2008 firmato digitalmente anche dal Direttore Generale sopramenzionato, al Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per il successivo invio alla Corte dei Conti; 

Richiamata la spesa complessiva sostenuta da FER srl e Certificata in Fase Finale del Controllo di 1° livello avvenuto in data 11/07/2017, pari a € 77.880.868,38, di dover procedere a liquidare il saldo dovuto, dopo opportuna registrazione dell’entrata per le somme dovute dal citato Ministero, nonché procedere alla dichiarazione dell’economia di spesa sui fondi FSC pari a € 52.965,91;

Dato atto, pertanto che il quadro economico finanziario previsto per la fornitura dei 12 elettrotreni FLIRT ETR350 era di Euro 77.933.834,29 finanziata con le sottostanti risorse: 

- ricorso ai fondi relativi all’Accordo di Programma 2002 ex art.15 D. Lgs. 422/97, tra la Regione Emilia-Romagna e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per € 15.196.234,85 (determina n. 10259 del 2 agosto 2012 con la quale sono stati liquidati € 13.676.611,37e determina n. 19900 del 13/12/2016 per l’erogazione di € 1.519.623,48);

- risorse afferenti al Programma Attuativo Regionale del Fondo per lo sviluppo e la coesione – FSC (ex FAS) 2007-2013, linea di azione I.A.2.” Rinnovo e ampliamento del materiale rotabile ferroviario”, per importo di € 56.000.000,00 (determina n. 15299 del 29/11/2012 di liquidazione di € 19.152.831,00, determina n. 7679 del 28/06/2013 di liquidazione di € 16.282.281,18, determina n. 16882 del 18/12/2013 di liquidazione di € 16.283.743,55 e determina n. 19900 del 13/12/2016 per l’erogazione di € 4.281.144,27);

- ricorso a diverse fonti finanziarie, come da delibera 1784/2012 per l’importo di Euro 6.737.599,44, costituite da risorse del Ministero dell’Ambiente e fondi del Comune di Reggio Emilia, ex lege 211/92, così determinate: 

  • contributo ex lege 211/92, assegnato direttamente a FER srl per € 928.054,86 (pagamento effettuato a FER srl tramite determina dirigenziale del Comune di Reggio Emilia); 
  • risorse pari a € 5.809.501,78, data la sottoscrizione dell’Atto Aggiuntivo all’Accordo di Programma sottoscritto in data 7 maggio 2008 tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la Regione Emilia-Romagna e il Comune di Bologna; 

Considerato che l’importo complessivamente sostenuto per l’acquisizione dei 12 elettrotreni è pari a € 77.880.868,38, la somma richiesta a saldo ammonta a € 5.756.578,67, coneconomia di spesa da dichiarare pari a € 52.965,91 (economia FSC, come da rendicontazione finale: 77.933.834,29 – 77.880.868,38);

Ritenuto pertanto che l’importo del Ministero dell’Ambiente, dopo la sottoscrizione dell’Atto Aggiuntivo all’Accordo di Programma avvenuta in data 28/08/2017, è di € 5.809.501,78, ma la somma richiesta a saldo ammonta a € 5.756.578,67, determinando una ulteriore economia per il Ministero Ambiente, dato che le altre fonti finanziarie sono già state erogate entro il 2014; 

Viste: 

-          la legge regionale 26 novembre 2001, n.43 e ss.mm.;

-          la legge 16 gennaio 2003, n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione”, ed in particolare l’art. 11 “Codice unico di progetto degli investimenti pubblici”;

-          la legge 13 agosto 2010, n. 136 avente per oggetto “Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia”, e successive modifiche;

-          la determinazione dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 4 del 7 luglio 2011, recante “Linee guida sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136”;

-          la legge n. 190 del 6 novembre 2012 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione;

-          il d.lgs n. 33 del 14 marzo 2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.” e s.m. con le modifiche apportate dal d.lgs 25 maggio 2016, n. 97 “Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell’articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”;

-          il d.lgs 30 giugno 2003 n.196 "Codice in materia di protezione dei dati personali";

-          L.R. 23 dicembre 2016, N.26 “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione 2017-2019 (Legge di stabilità regionale 2017)” pubblicata sul BURET Del 23 dicembre 2016 n. 384;

-          L.R. 23 DICEMBRE 2016, N. 27 “BILANCIO DI PREVISIONE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 2017-2019”;

-          L.R. 1 agosto 2017, 19 “Assestamento e PRIMA VARIAZIONE GENERALE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 2017- 2019”; 

Vista la delibera regionale n. 478 del 10/04/2017 avente oggetto “AGGIORNAMENTI ORGANIZZATIVI NELL’AMBITO DELLA DIREZIONE GENERALE CURA DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE E DEL GABINETTO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE”, da cui si evince la soppressione del Servizio Trasporto Ferroviario in data 31/08/2017 e che a partire dall’1/09/2017 si è unificato al Servizio Trasporto Pubblico Locale, Mobilita Integrata e Ciclabile, la nuova denominazione e declaratoria è: SERVIZIO TRASPORTO PUBBLICO, MOBILITÀ SOSTENIBILE; 

Richiamate le seguenti deliberazioni della Giunta Regionale, esecutive ai sensi di legge: 

-          n.2416/2008 concernente "indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007." e ss.mm.;

-          n. 468 del 10/04/2017 avente ad oggetto “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna” che sostituisce e sopprime, dalla data stessa di adozione, alcune parti della delibera di Giunta regionale n. 2416 del 2008 e ss.mm.;

-          n.56/2016 avente per oggetto “Affidamento degli incarichi di Direttore Generale della Giunta regionale, ai sensi dell’art.43 della L.R. 43/2001;

-          n.106/2016 concernente “Approvazione incarichi dirigenziali prorogati e conferiti nell'ambito delle direzioni generali - agenzie – istituto”;

-          n.270/2016 concernente:” Attuazione prima fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”;

-          n.622/2016 avente ad oggetto “Attuazione seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015”, in cui la denominazione del Servizio Ferrovie è modificata, a partire dall’1/05/2016, in Servizio Trasporto Ferroviario;

-          n.702/2016 concernente “Approvazione incarichi dirigenziali conferiti nell'ambito delle direzioni generali - agenzie - istituto, e nomina dei responsabili della prevenzione della corruzione, della trasparenza e accesso civico, della sicurezza del trattamento dei dati personali, e dell'anagrafe per la stazione appaltante”;

-          n.1107/2016 avente ad oggetto “Integrazione delle declaratorie delle strutture organizzative della giunta regionale a seguito dell'implementazione della seconda fase della riorganizzazione avviata con delibera 2189/2015” e in vigore dall’1/08/2016;

-          n. 89 del 30/1/2017 avente per oggetto “APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2017-2019”;

-          n. 121 del 6/02/2017 di “NOMINA DEL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELLA TRASPARENZA” di nomina del dr. Massimo Ricciardelli quale Responsabile di prevenzione della corruzione e della trasparenza fino al 30 giugno 2018;

-          n. 478 del 10/04/2017 “AGGIORNAMENTI ORGANIZZATIVI NELL’AMBITO DELLA DIREZIONE GENERALE CURA DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE E DEL GABINETTO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE”, da cui si evince che la soppressione del Servizio Trasporto Ferroviario a partire dall’1/09/2017 la denominazione e declaratoria è: SERVIZIO TRASPORTO PUBBLICO E MOBILITA’ SOSTENIBILE;

-          n. 486 del 10/04/2017 “DIRETTIVA DI INDIRIZZI INTERPRETATIVI PER L'APPLICAZIONE DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE PREVISTI DAL D.LGS. N. 33 DEL 2013. ATTUAZIONE DEL PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2017-2019”;

-          n. 898 del 21/06/2017 “DIRETTIVA CONTENENTE DISPOSIZIONI ORGANIZZATIVE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA IN MATERIA DI ACCESSO”;

-          n. 9861 del 20/06/2017 “Procedure per la verifica preventiva di compatibilità degli atti con la normativa europea sugli Aiuti di Stato”;

-          n. 1179 del 2.08.2017 avente per oggetto: “Aggiornamento al documento Tecnico di Accompagnamento e del Bilancio Finanziario Gestionale di Previsione della Regione Emilia-Romagna 2017-2019;      

Dato atto del parere allegato; 

Su proposta dell'Assessore ai Trasporti, Reti Infrastrutture Materiali e immateriali, Programmazione Territoriale e Agenda Digitale; 

A voti unanimi e palesi

delibera:

per le motivazioni espresse in premessa che si intendono integralmente riportate 

1. di aggiornare il quadro economico finanziario della “fornitura di 12 elettrotreni FLIRT ETR 350 a cinque casse, per il trasporto passeggeri regionale” e ammontante complessivamente, come da verifica in loco c/o FER srl con Certificazione Fase Finale Controllo 1° livello, a € 77.880.868,38 sulla base delle seguenti risorse finanziarie: 

  • fondi relativi all’Accordo di Programma 2002 ex art.15 D. Lgs. 422/97, tra la Regione Emilia-Romagna e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per € 15.196.234,85;
  • risorse afferenti al Programma Attuativo Regionale del Fondo per lo sviluppo e la coesione – FSC (ex FAS) 2007-2013, linea di azione I.A.2.” Rinnovo e ampliamento del materiale rotabile ferroviario”, per importo di € 56.000.000,00;
  • contributo ex lege 211/92, assegnato direttamente a FER srl per € 928.054,86 (pagamento effettuato a FER srl tramite determina dirigenziale del Comune di Reggio Emilia);
  • risorse pari a € 5.756.578,67, somma richiesta a saldo da FER s.r.l., cheverranno introitate nel Bilancio della Regione Emilia-Romagna a fronte dei € 5.809.501,78,previste dall’Atto Aggiuntivo all’Accordo di Programma del 7 maggio 2008 tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Emilia-Romagna sottoscritto il 28 agosto 2017; 

2. di stabilire che si provvederà alla concessione ed impegno, nonché liquidazione del saldo del contributo a FER srl, con le risorse del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dopo opportuna variazione di bilancio, secondo la normativa contabile vigente e sulla base della delibera n. 2416/2008 e s.m.i., a seguito del perfezionamento delle procedure di autorizzazione da parte del Ministero dell’Ambiente del riutilizzo delle risorse; 

3. di dare atto che il presente atto sarà pubblicato   sul sito web istituzionale della Regione Emilia-Romagna nella sezione “Amministrazione trasparente”, in applicazione degli indirizzi regionali concernenti l’ampliamento della trasparenza ai sensi dell’articolo 7-bis, comma 3, del D. Lgs. n. 33/2013 e successive modifiche; 

4. di prendere atto che, secondo quanto previsto dal D. Lgs. 14 marzo 2013, n.33 e s.m., nonché sulla base degli interpretativi e adempimenti contenuti nelle proprie deliberazioni n. 89/2017 e n. 486/2017, il presente provvedimento non è soggetto agli obblighi di pubblicazione ivi contemplati; 

5. di pubblicare il presente atto nel bollettino ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it