E-R | BUR

n. 147 del 27.10.2010 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Avviso per la presentazione di candidature per l'erogazione dell'assegno di servizio di carattere conciliativo rivolto alle famiglie dell'Emilia-Romagna per la frequenza ai nidi d'infanzia - Anno educativo 2011-2012

LA GIUNTA DELLA REGIONE-EMILIA-ROMAGNA

Richiamate:

- la L.R. n. 12 del 30 giugno 2003 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale anche in integrazione tra loro” e s.m., ed in particolare l’art. 13 “Finanziamento dei soggetti e delle attività”;

- la L.R. n. 17 del 1 agosto 2005, “Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro” ed in particolare gli articoli 10 e 14 che in funzione della conciliazione tra tempi di lavoro e di cura prevedono l’erogazione di assegni di servizio volti a favorire l’accesso e la permanenza nel mercato del lavoro, nonché la progressione di carriera, di persone a rischio di esclusione per carichi di cura;

- la decisione di approvazione C(2007)5327 del 26/10/2007 del “Programma Operativo regionale per il Fondo Sociale Europeo 2007/2013 – Ob. 2 Competitività e occupazione” da parte della Commissione Europea;

- la deliberazione dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 117/2007 “Linee di programmazione e indirizzi per il sistema formativo e per il lavoro 2007/2010”;

- la L.R. n.1 del10 gennaio 2000, “Norme in materia di servizi educativi per la prima infanzia” e ss.mm.;

- la L.R. n. 2 del 12 marzo 2003 “Norme per la promozione della cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali” e ss.mm.;

- la L.R. n. 11 del 26 aprile 2001 “Disciplina delle forme associative e altre disposizioni in materia di Enti locali” e ss.mm.;

- la deliberazione dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna n. 175/2008 “Piano sociale e sanitario 2008-2010”;

Richiamate altresì le proprie deliberazioni:

- n. 1681/2007 recante “POR FSE Emilia-Romagna obiettivo 2 “Competitività regionale ed occupazione” 2007-2013- Presa d’atto della decisione di approvazione della Commissione Europea ed individuazione dell’Autorità di Gestione e delle relative funzioni e degli Organismi Intermedi”;

- n. 1783/2009 “Approvazione di un Accordo fra Regione e Province dell’Emilia-Romagna per il coordinamento della programmazione 2010 per il sistema formativo e per il lavoro (L.R. 12/2003- L.R. 17/2005)”;

- n. 105/2010 “Revisione alle Disposizioni in merito alla programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro, di cui alla deliberazione della Giunta regionale 11/02/2008 n.140 e aggiornamento degli standard formativi di cui alla deliberazione della Giunta regionale 14/02/2005 n. 265” e s.i.;

Viste in particolare le proprie deliberazioni:

- n. 1738/2008 recante “Approvazione delle Linee guida progettuali per la realizzazione di un intervento pubblico cofinanziato con le risorse del FSE per l’erogazione di assegni di carattere conciliativo rivolti alle famiglie”;

Vista inoltre la determinazione dirigenziale n. 4874/2009 “Disciplinare informativo per la gestione e il controllo dell’erogazione dei voucher di carattere conciliativo di cui alla D.G.R. n. 411/2009”;

Evidenziato che con i suddetti provvedimenti si è data attuazione all’intervento pubblico cofinanziato con le risorse del Fondo sociale europeo per l’erogazione per gli anni educativi 2009/2010 e 2010/2011 di assegni di servizio di carattere conciliativo rivolti alle famiglie, nell’ambito di quanto previsto dalla succitata deliberazione n. 1738/2008 sulle Linee guida;

Valutata la necessità e opportunità di assicurare la continuità di attuazione dell’intervento;

Ritenuto perciò necessario emanare il bando per la presentazione delle candidature da parte degli Enti referenti ai fini dell’erogazione dell’assegno di servizio di carattere conciliativo rivolto alle famiglie dell’Emilia-Romagna per la frequenza dei nidi d’infanzia nell’anno educativo 2011-2012, pur nelle more dell’adozione dei provvedimenti relativi alla programmazione del FSE 2007/2013 successiva al 2010;

Dato atto che l’esame delle candidature che perverranno in base all’Avviso sarà effettuato dal Nucleo di validazione, nominato con atto del Direttore generale Cultura, Formazione e Lavoro n. 13511 del 18/12/2009;

Vista la L.R. 26 novembre 2001, n. 43 “Testo unico in materia di organizzazione e di rapporto di lavoro nella Regione Emilia-Romagna” e ss.mm;

Richiamate inoltre le proprie deliberazioni:

- n. 1057/2006 “Prima fase di riordino delle strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito alle modalità di integrazione interdirezionale e di gestione delle funzioni trasversali”;

- n. 1663/2006 “Modifiche all’assetto delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente”;

- n. 1377/2010 “Revisione dell’assetto organizzativo di alcune Direzioni generali”;

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007” e successiva modifica;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore regionale competente per materia;

A voti unanimi e palesi;

delibera: 

1) di approvare, per le motivazioni espresse in premessa e qui si intendono integralmente richiamate, l’avviso per la presentazione di candidature da parte degli Enti referenti per l’ambito distrettuale per le politiche sociali e socio sanitarie ai fini dell’erogazione dell’assegno di servizio di carattere conciliativo rivolto alle famiglie dell’Emilia-Romagna per la frequenza dei nidi d’infanzia nell’anno educativo 2011-2012di cui all’allegato, parte integrante della presente deliberazione;

2) di stabilire che l’esame delle candidature che perverranno in base all’avviso di cui al punto precedente sarà effettuato dal Nucleo di validazione nominato con atto del Direttore generale Cultura, Formazione e Lavoro n. 13511 del 18/12/2009;

3) di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico (BURERT).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it