E-R | BUR

n.212 del 13.07.2016 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Dlgs 22/10 art.3 c.7. Avviso di presentazione di istanza finalizzata al rilascio di Permesso di Ricerca di risorse geotermiche denominato “San Giovanni” nei Comuni di Comacchio, Fiscaglia, Lagosanto e Ostellato, in Provincia di Ferrara.

Si avvisa che in data 30/6/2016 la Soc. Silea Holding Srl con sede in Rubano (PD), Via A. Rossi 3/F, ha presentato istanza (acquisita al PGFE 6833/2016) per l'ottenimento del permesso di ricerca di risorse geotermiche denominato “San Giovanni”, localizzato nei Comuni di Comacchio, Fiscaglia, Lagosanto e Ostellato in Provincia di Ferrara. La superficie dell'area oggetto del permesso di ricerca ha una estensione di 53,818 Kmq individuata dalla poligonale chiusa avente i seguenti vertici:

Coordinate geografiche (Monte Mario - Roma 40)

Vertice

Longitudine W

Latitudine N

a

- 0° 27' 00''

44° 47' 00''

b

- 0° 21' 00''

44° 47' 00''

c

- 0° 21' 00''

44° 43' 00''

d

- 0° 25' 00''

44° 43' 00''

e

- 0° 25' 00''

44° 44' 00''

f

- 0° 27' 00''

44° 44' 00''

Il programma dei lavori, da approvarsi contestualmente al rilascio dei titoli minerari prevede:

- ricerca preliminare, consistente in acquisizione, sistematizzazione ed elaborazione di dati geologici, gravimetrici, stratigrafici, geochimici e geotermici esistenti;

- visione diretta ed analisi dei profili di sismica a riflessione esistenti all’interno dell’area di ricerca attraverso l’accesso alla data-room da svolgere presso gli uffici di ENI ed all’acquisizione degli stessi, oltre al reperimento e acquisizione dei dati pozzo della perforazione eseguita da AGIP nel 1972 nell’ambito della ricerca di gas, denominata “Gallare 001”, ubicata nel territorio comunale di Ostellato.

- rimozione della chiusura mineraria del pozzo “Gallare 001”, attraverso operazioni di “work over” sul pozzo, con fresaggi del casing e dei tappi di cemento. A seguito delle operazioni di riapertura sarà eseguito un approfondimento in perforazione del foro esistente di ulteriori 1000 m in deviato al fine di entrare adeguatamente nel serbatoio geotermico.

- Esecuzione di specifiche prove geofisiche in foro (logs geofisici), per accertare la presenza di eventuali livelli fratturati produttivi, misure di gradiente, analisi geochimica degli eventuali fluidi presenti, prove di produzione e re-iniezione.

- Qualora la riapertura del pozzo “Gallare 001”, con approfondimento in perforazione del foro esistente di ulteriori 1000 m non fornisse condizioni favorevoli al reperimento della risorsa geotermica, si procederà alla realizzazione di una nuova perforazione esplorativa, di profondità ad oggi stimata di circa 6.000 m.

- durante la perforazione saranno eseguite specifiche prove geofisiche in foro (logs geofisici), per accertare la presenza di eventuali livelli fratturati produttivi, misure di gradiente, analisi geochimica degli eventuali fluidi presenti, prove di produzione a seguito del condizionamento del pozzo e reiniezione.

- In caso di esito negativo della ricerca effettuata tramite il nuovo pozzo esplorativo, si procederà alla chiusura mineraria dei pozzi utilizzati nella fase di ricerca e al totale ripristino ambientale delle aree oggetto della ricerca stessa, senza procedere alla richiesta successiva dell’eventuale concessione per lo sfruttamento

Ai sensi dell'art. 3 c.7 del Dlgs 22/10, sono considerate concorrenti le domande - riferite alla medesima area – pervenute non oltre sessanta giorni naturali consecutivi, dalla pubblicazione del presente avviso nel BUR.

Tali domande dovranno essere presentate, nel suddetto termine, all'autorità competente: ARPAE - SAC di Ferrara PO Sviluppo Sostenibile, Corso Isonzo n.105 - 44121 Ferrara (FE), PEC: aoofe@cert.arpa.emr.it

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it