E-R | BUR

n. 167 del 29.08.2012 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Proroga dei temini previsti nella deliberazione n. 1056 del 18/7/2011 "Approvazione del programma per gli interventi strutturali di rafforzamento locale o di miglioramento sismico ed assegnazione dei contributi di cui all'art. 3 dell'O.P.C.M. 3907/2010"

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Richiamati:

- il decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 giugno 2009, n. 77 e, in particolare, l'articolo 11, con il quale viene istituito un fondo per la prevenzione del rischio sismico;

- l’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3907 del 13 novembre 2010 “Attuazione dell'articolo 11 del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 giugno 2009, n. 77 in materia di contributi per interventi di prevenzione del rischio sismico” (O.P.C.M. n. 3907/2010);

- l’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3925/2011 “Disposizioni urgenti di protezione civile”, che modifica la sopra citata Ordinanza P.C.M. n. 3907/2010;

- il decreto del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 8422 del 10 dicembre 2010 pubblicato nella G.U. della Repubblica Italiana, n. 42, parte prima, del 21 febbraio 2011 “Attuazione dell'articolo 11 del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 giugno 2009, n. 77, in materia di risorse finanziarie”, che ripartisce le risorse tra le Regioni per l’annualità 2010 e dal quale risultano assegnati alla Regione Emilia-Romagna, per interventi strutturali di cui alle lettere b) e c) dell’art. 2 dell’Ordinanza PCM n. 3907/2010, Euro 1.870.026,18 (tab. 1, art. 1);

Visti:

- la propria delibera n. 1056 del 18 luglio 2011 recante “Approvazione del programma per gli interventi strutturali di rafforzamento locale o di miglioramento sismico ed assegnazione dei contributi di cui all’art. 3 dell’Ordinanza PCM n. 3907/2010”;

- in particolare gli Allegati A e B di detta delibera contenenti rispettivamente “l’elenco degli edifici oggetto di finanziamento” e le indicazioni tecniche e procedurali per la presentazione dei progetti e la liquidazione del contributo per gli interventi sopra richiamati;

Considerato che i Soggetti Beneficiari dei finanziamenti hanno presentato richiesta di proroga dei termini indicati nell’Allegato B alla DGR n. 1056/2011, circa la trasmissione della comunicazione di avvenuto affidamento dei lavori entro il 21 maggio 2012 e degli atti di contabilità finale, gli effettivi dati dimensionali dell’intervento, il grado di sicurezza iniziale e il grado di sicurezza conseguito a seguito dell’intervento stesso, entro il 21 maggio 2013;

Valutate le motivazioni contenute nelle richieste presentate dai Soggetti Beneficiari e conservate presso il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli;

Ritenuto di prorogare detti termini in modo da consentire ai Soggetti Beneficiari di procedere nell’attività necessaria per gli adempimenti di cui sopra, tenendo conto delle esigenze manifestate;

Vista la propria deliberazione n. 2416 del 29 dicembre 2008, recante “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07” e ss.mm.;

Dato atto del parere allegato;

Su proposta dell’Assessore alla Sicurezza territoriale. Difesa del Suolo e della Costa. Protezione civile, Paola Gazzolo;

A voti unanimi e palesi

delibera:

1) di prorogare le tempistiche di cui al punto 2 dell’Allegato B alla propria deliberazione n. 1056 del 18/7/2011, come di seguito indicato:

- trasmissione della comunicazione di avvenuto affidamento dei lavori entro il 31 gennaio 2013;

- trasmissione degli atti di contabilità finale, gli effettivi dati dimensionali dell’intervento, il grado di sicurezza iniziale e il grado di sicurezza conseguito a seguito dell’intervento stesso, entro il 31 dicembre 2013;

2) di provvedere alla pubblicazione del presente atto deliberativo nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it