E-R | BUR

n.332 del 13.12.2017 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedimento Unico per l'approvazione dei progetti di opere pubbliche e di interesse pubblico ai sensi dell'articolo 36-bis e successivi della Legge regionale 24 marzo 2000 n. 20, Titolo III Progetto di fattibilità tecnica ed economica e variante urbanistica “Lavori di adeguamento e messa a norma del Centro di Raccolta Differenziata per rifiuti urbani ed assimilabili di via Nataloni ubicato nel Comune di Rimini” - Avviso di deposito

Si avvisa che ai sensi dell'articolo 36-bis e successivi del Titolo III della Legge regionale n.20/2000 e s.m.i., sono stati depositati presso l'Autorità procedente:

Comune di Rimini – Settore Infrastrutture e Grande Viabilità - Via Rosaspina n. 21 - 47923 Rimini

e presso gli Enti territoriali interessati: Provincia di Rimini - Via Dario Campana n. 64 - 47922 Rimini

per la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, gli elaborati per la localizzazione e approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica in variante al R.U.E. denominato “Lavori di adeguamento e messa a norma del Centro di Raccolta Differenziata per rifiuti urbani ed assimilabili di Via Nataloni ubicato nel Comune di Rimini”.

L’intervento prevede l’adeguamento e la messa a norma del Centro di Raccolta Differenziata per rifiuti urbani ed assimilati posto in via Nataloni, in area di proprietà del Comune di Rimini, attraverso una risistemazione strutturale e impiantistica del CdR al fine di migliorare l’erogazione del servizio ed implementare nuove tecnologie che siano in linea con le programmazioni aziendali del gestore del servizio. All'interno del CdR è prevista anche la realizzazione del Centro del Riuso.

Ai sensi del comma 12 dell’art. 6 del Decreto Legislativo n. 152 del 03 aprile 2006, non è ritenuta necessaria la Valutazione Ambientale Strategica, in quanto trattasi di localizzazione di opera pubblica tramite apposito provvedimento di autorizzazione (Procedimento Unico) che per legge ha l’effetto di variante ai piani urbanistici. 

Dal momento che tale opera pubblica è in parte non conforme agli strumenti di pianificazione territoriale comunale, per la sua conformità è necessario ricorrere al Procedimento Unico previsto dalla Legge regionale 20/2000 e s.m.i. il cui provvedimento ha per legge l’effetto di variante ai piani urbanistici. 

Gli effetti derivanti dall'approvazione del progetto, ai sensi dell'articolo 36-ter comma 2 della Legge Regionale 20/2000, consistono in:

- localizzazione dell'opera;

- variante urbanistica al R.U.E.. 

Ai sensi dell’articolo 36-sexies della Legge regionale 20/2000 e s.m.i., gli elaborati del progetto e della variante urbanistica sono depositati per 60 (sessanta) giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione, presso la Provincia di Rimini e presso gli Uffici del Settore Infrastrutture e Grande Viabilità del Comune di Rimini. 

Entro lo stesso termine perentorio di 60 (sessanta) giorni chiunque può prendere visione, ottenere le informazioni pertinenti e formulare osservazioni e proposte all'Autorità procedente Comune di Rimini - Settore Infrastrutture e Grande Viabilità:

- indirizzo: c/o Segreteria della Direzione Lavori Pubblici e Qualità Urbana - Via Rosaspina n. 21, 2° piano - 47923 Rimini - orari: dal lunedì al venerdì 9:00 – 13:00;

- sito WEB http://www.comune.rimini.it/comune-e-citta/comune/ambiente/rifiuti

- PEC direzione5@pec.comune.rimini.it

L'avvio del Procedimento Unico di localizzazione e approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica in variante al R.U.E. denominato “Lavori di adeguamento e messa a norma del Centro di Raccolta Differenziata per rifiuti urbani ed assimilabili di via Nataloni ubicato nel Comune di Rimini”, coincide con la data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Il presente Procedimento Unico, che si svolgerà secondo la tempistica stabilita dalla Conferenza di Servizi, ai sensi del comma 1 dell'articolo 36-sexies della Legge Regionale 20/2000 e s.m.i., si concluderà con la pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del provvedimento finale conforme all'esito dei lavori della Conferenza di Servizi, ai sensi della Legge 7 agosto 1990, n. 241 e s.m.i.. 

Il Responsabile del procedimento è: Dirigente del Settore Infrastrutture e Grande Viabilità – Ing. Alberto Dellavalle.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it