E-R | BUR

n.12 del 22.01.2020 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Art. 2, comma 1, lettera b), D.I. del 16/03/2015 - Decreto direttoriale 16/05/2019. Programma di interventi di recupero di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Annualità 2019. Concessione contributi a Comuni ed impegno di spesa a seguito scorrimento graduatoria di cui alla delibera di Giunta regionale n. 1297/2015

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

(omissis)

delibera:

1. di approvare l’Allegato 1 “Art. 2, comma 1, lettera b) del D.I. 16/3/2015 – Decreto direttoriale 16/5/2019. Programma di recupero di alloggi di edilizia residenziale pubblica – Annualità 2019”, parte integrante e sostanziale del presente atto;

2. di concedere ai Comuni proprietari degli edifici oggetto degli interventi di cui all’ Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, i contributi ivi indicati per ciascun intervento, per l’importo totale pari a € 338.670,34;

3. di imputare la spesa complessiva di € 338.670,34, registrata al n. 9241 di impegno (di cui alle relative posizioni per ciascun intervento/importo), sul capitolo 32090 “Contributi in conto capitale ai comuni per interventi di ripristino e manutenzione straordinaria in alloggi ed immobili di edilizia residenziale pubblica (art. 4, legge 23 maggio 2014, n. 80; decreto 16 marzo 2015 n. 97; artt. 8 e 11 L.R. 8 agosto 2001, n.24) – Mezzi Statali”, del bilancio finanziario gestionale 2019-2021, anno di previsione 2019, che presenta la necessaria disponibilità, approvato con propria deliberazione n. n.2301/2018 e s.m.i.;

4. di disporre che, sulla base del percorso amministrativo contabile individuato per rendere operativa l'applicazione dei principi e postulati previsti dal D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii. in tema di attivazione del Fondo Pluriennale Vincolato, per la quota di € 33.867,05 relativa alla esigibilità della spesa per l’anno 2020 e per la quota di € 304.803,29 relativa alla esigibilità della spesa per l’anno 2021, si procederà a porre in essere, con un successivo provvedimento, le opportune registrazioni e regolarizzazioni contabili;

5. di stabilire che in attuazione del D.lgs n. 118/2011 e s. m.i., la stringa concernente la codificazione della Transazione elementare, come definita dal suddetto decreto risulta essere la seguente:

Missione 08 - Programma 02 - Titolo 1 - Codice economico U.2.03.01.02.003 - COFOG 06.1 - Transazioni UE 8 - SIOPE 2030102003 - C.U.P. (Vedi Allegato 1 al presente atto) - C.I. spesa 3 – Gestione ordinaria 3

6. di disporre che gli interventi di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto, devono iniziare entro 12 mesi dalla data di adozione del presente atto (non sono ammessi interventi già iniziati rispetto a tale data), pena la revoca dei contributi concessi;

7. di disporre che alla liquidazione dei contributi pari complessivamente a € 338.670,34, a favore dei Comuni beneficiari di cui all’Allegato 1 al presente atto, provvederà, con propri atti formali, il Dirigente competente sulla base di quanto disposto dalle proprie deliberazioni n. 1418/2016 e n. 2043/2017 e ai sensi della normativa contabile vigente e della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., per quanto applicabile, ad avvenuta pubblicazione di cui al punto 14. che segue;

8. di disporre che la presente deliberazione, la modulistica ed ogni altra ulteriore comunicazione, informazione, circolare, relativa al presente programma, sono rese note mediante pubblicazione nella pagina internet del sito istituzionale dedicate al “programma di recupero degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica” http://territorio.regione.emilia-romagna.it ed inoltre http://territorio.regione.emilia-romagna.it/politiche-abitative/piano-casa-nazionale, al fine di semplificare l’iter procedurale previsto per la gestione del programma; le comunicazioni effettuate nel sito internet istituzionale hanno valore di comunicazione agli interessati;

9. di stabilire che gli interventi finanziati sono soggetti a verifiche disposte ed effettuate direttamente dal competente servizio regionale, con le modalità previste dalla propria deliberazione n. 426/2012 e che sulla base delle risultanze delle verifiche, il suddetto servizio assume le opportune decisioni ed attiva le eventuali azioni conseguenti;

10. di stabilire che le verifiche regionali comprendono:

- verifiche amministrative documentali, consistenti in controlli effettuati sulla documentazione relativa all’intero processo di attuazione dell’intervento;

- verifiche in loco, consistenti in controlli fisici e finanziari effettuati su base campionaria, sia in itinere sia a conclusione degli interventi;

11. di stabilire che la constatazione di dichiarazioni non veritiere ed il mancato rispetto degli impegni assunti con la presentazione della domanda di ammissione al finanziamento, comporta la revoca del contributo concesso; alla revoca dei contributi concessi provvede il dirigente regionale competente, in conformità alle disposizioni definite all’art. 8 del Decreto Ministeriale n.9908/2015;

12. di disporre che si provvederà agli adempimenti previsti dall’art.56, comma 7, del citato D.Lgs. n. 118/2011 e s.m.i.;

13. di disporre che il Direttore Generale competente è autorizzato a redigere eventuali circolari esplicative, in merito ad integrazioni o modifiche delle procedure amministrativo-contabili per la gestione del programma di interventi di cui alla presente deliberazione;

14. di provvedere agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art.26, comma 2, del D.Lgs. n.33/2013 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del medesimo D.Lgs;

15. di provvedere alla pubblicazione, per estratto, della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it