E-R | BUR

n.310 del 23.10.2013 periodico (Parte Seconda)

XHTML preview

Procedura di verifica di assoggettabilità a VIA, ai sensi Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e ss.mm.ii.,del progetto di “Impianto di produzione di lega in alluminio (di cui al punto 2.2 all'Allegato VIII alla Parte II del DLgs 152/2006 e s.m.i.), sito in comune di Crevalcore (BO)”. Proponente: Magneti Marelli SpA

Si avvisa che, ai sensi del Titolo II della Legge regionale 18 maggio 1999, n. 9 e ai sensi del DLgs 152/06 e successive modifiche e integrazioni, sono stati depositati per la libera consultazione dei soggetti interessati, gli elaborati prescritti per l’espletamento della procedura di verifica (screening) del progetto di “Impianto di produzione di lega in alluminio (di cui al punto 2.2 all'Allegato VIII alla Parte II del DLgs 152/2006 e s.m.i.) sito in comune di Crevalcore (BO). Il progetto appartiene alla seguente categoria: B.2.17) - Impianti di fusione e lega di metalli non ferrosi, compresi i prodotti di recupero (affinazione, fornitura in fonderia) con una capacità di fusione superiore a 10 tonnellate per il piombo e il cadmio o a 50 tonnellate per tutti gli altri metalli al giorno.

Il progetto è stato presentato da Magneti Marelli SpA, con sede in Via di Mezzo Levante n. 2339, Comune di Crevalcore (BO), ed interessa il territorio del comune di Crevalcore e della provincia di Bologna.

Il progetto prevede un ampliamento della capacità fusoria attualmente in esercizio superando le soglie definite negli allegati di screening.

L’Autorità competente è la Provincia di Bologna. I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di screening presso la sede dell’Autorità competente, Servizio Tutela Ambientale, Ufficio VIA, Via San Felice n. 25, 40122 Bologna e presso la sede del Comune di Crevalcore.

Gli elaborati prescritti per l’effettuazione della procedura di screening sono depositati per quarantacinque giorni naturali consecutivi a far tempo dalla data di pubblicazione del presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Entro lo stesso termine, ai sensi dell’art. 9, comma 4, L.R. 9/99 e ss.mm., qualunque soggetto interessato può presentare osservazioni scritte all’Autorità competente Provincia di Bologna, Servizio Tutela Ambientale della Provincia di Bologna, Via San Felice n. 25 - 40122 Bologna; pec: prov.bo@cert.provincia.bo.it.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it