E-R | BUR

n.215 del 25.06.2020 (Parte Seconda)

XHTML preview

Approvazione delle disposizioni attuative del protocollo di intesa tra Regione Emilia-Romagna e l’Ufficio scolastico regionale per l'Emilia-Romagna per la realizzazione di attività finalizzate al rilascio della qualifica di Operatore Socio-Sanitario (OSS) da parte degli Istituti professionali. Delibera di Giunta regionale n. 1246/2019

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Vista la legge regionale n. 12 del 30 giugno 2003 “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro”, e ss.mm.ii.;

Richiamata integralmente la propria deliberazione n. 1246 del 22 luglio 2019 “Approvazione dello schema di Protocollo d'intesa tra Regione Emilia-Romagna e Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna per la realizzazione di attività formative e di certificazione finalizzate al rilascio della qualifica di operatore socio-sanitario (OSS) da parte delle istituzioni scolastiche autonome dell’Emilia-Romagna ad indirizzo Servizi per la sanità e l'assistenza sociale”;

Richiamato in particolare il punto 5. del dispositivo della suddetta propria deliberazione n. 1246/2019, che ha disposto che “con successivo proprio provvedimento si adotteranno, previa condivisione con la Commissione paritetica prevista dal Protocollo d’intesa, le disposizioni attuative del medesimo Protocollo finalizzate alla corretta applicazione dei dispositivi e delle regole vigenti per il sistema della Formazione Professionale regionale in tema di standard professionali, formativi e di certificazione per il rilascio della qualifica di OSS”;

Dato atto che:

- il Protocollo d’intesa di cui alla sopracitata propria deliberazione n. 1246/2019 è stato sottoscritto digitalmente dalle parti e repertoriato con RPI/2019/359 del 2/8/2019;

- la Commissione paritetica di cui al suddetto Protocollo d’intesa, composta dai rappresentanti designati delle Parti firmatarie, è stata costituita con determinazione dirigenziale n. 8463 del 20/5/2020;

Ricordato che la suddetta Commissione paritetica svolge un ruolo di coordinamento, monitoraggio e valutazione delle attività formative e di certificazione poste in essere dagli Istituti Professionali e realizzate dai medesimi in ottemperanza del Protocollo stesso (art. 4 del Protocollo);

Preso atto che i componenti la Commissione paritetica hanno condiviso la proposta di disposizioni attuative del citato Protocollo d’intesa;

Valutato necessario, per quanto sopra esposto, di approvare le “Disposizioni attuative per gli istituti professionali dell’Emilia-Romagna ad indirizzo Servizi per la sanità e l'assistenza sociale che realizzano attività finalizzate al rilascio della qualifica di operatore socio-sanitario (OSS), nell’ambito del Protocollo di Intesa tra Regione Emilia-Romagna e Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna – propria deliberazione n. 1246/2019” di cui all’allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 936/2004 “Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del Sistema Regionale delle Qualifiche”;

- n. 1434/2005 “Orientamenti, metodologia e struttura per la definizione del Sistema Regionale di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze”;

- n. 1372/2010 “Adeguamento ed integrazione degli standard professionali del repertorio regionale delle qualifiche”, con cui si approva la rivisitazione di tutte le qualifiche facenti parte del Repertorio regionale e ss.mm.ii.;

- n. 1695/2010 “Approvazione del documento di correlazione del sistema regionale delle qualifiche (SRQ) al quadro europeo delle qualifiche (EQF)”;

- n. 739/2013 “Modifiche e integrazioni al Sistema Regionale di Formalizzazione e Certificazione delle Competenze (SRFC) di cui alla DGR 530/2006”;

- n. 742/2013 “Associazione delle conoscenze alle unità di competenza delle qualifiche regionali”, con particolare riferimento alla qualifica di Operatore Socio-Sanitario;

- n. 1298/2015 “Disposizioni per la programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro – Programmazione SIE 2014/2020;

- n. 1292/2016 “Recepimento del D.lgs. n. 13/2013 e del D.M. 30 giugno 2015, nell'ambito dei sistemi regionali delle qualifiche (SRQ) e di certificazione delle competenze (SRFC)”;

Visti in particolare:

- l’“Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le regioni e province autonome di Trento e Bolzano, per la individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell'operatore socio-sanitario e per la definizione dell'ordinamento didattico dei corsi di formazione” del 22 febbraio 2001;

- la propria deliberazione n. 191/2009 “Disposizioni per la formazione dell’Operatore Socio-sanitario in attuazione della L.R. 12/2003 e approvazione dei relativi standard professionali e formativi”;

Richiamata la Legge Regionale n. 43/2001 “Testo unico in materia di organizzazione e rapporti di lavoro” e ss.mm.ii.;

Visti:

- il Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

- la propria deliberazione n. 83 del 21 gennaio 2020 “Approvazione del piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2020-2022” ed in particolare l’allegato D “Direttiva di indirizzi interpretativi per l'applicazione degli obblighi di pubblicazione previsti dal d.lgs. n. 33 del 2013. Attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione 2020-2022”;

Richiamate infine le proprie deliberazioni:

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull’esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera n. 450/2007” e ss.mm.ii.;

- n. 468/2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

Viste, altresì, le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposte in attuazione della propria deliberazione n. 468/2017;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta degli Assessori allo Sviluppo economico e green economy, Lavoro, Formazione e alla Scuola, università, ricerca, agenda digitale;

A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:

1. di approvare le “Disposizioni attuative per gli istituti professionali dell’Emilia-Romagna ad indirizzo ‘Servizi per la sanità e l'assistenza sociale’ che realizzano attività finalizzate al rilascio della qualifica di operatore socio-sanitario (OSS), nell’ambito del Protocollo di Intesa tra Regione Emilia-Romagna e Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna - deliberazione di Giunta regionale n. 1246/2019”, che si allegano quale parte integrante e sostanziale del presente atto (Allegato 1);

2. di disporre la pubblicazione integrale del presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/;

3. di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà alle pubblicazioni ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa, inclusa la pubblicazione ulteriore prevista dal piano triennale di prevenzione della corruzione, ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del D.lgs. n. 33 del 2013 e ss.mm.ii..

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it