E-R | BUR

n.148 del 20.05.2021 (Parte Seconda)

XHTML preview

L.R. n. 2/2021 - art. 3 - Emergenza COVID-19 - Approvazione bando relativo al Bonus una tantum per maestri di sci e snowboard

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Viste:

- L.R. n. 42/1993 avente ad oggetto “Ordinamento della professione di maestro di sci” e ss.mm.ii.;

- il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 - Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 14 gennaio 2021 e l’ordinanza del Ministro della Salute 14 febbraio 2021 -Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 che hanno stabilito la chiusura degli impianti sciistici per gli sciatori amatoriali;

- La Legge regionale 06 aprile 2021, n. 2: “interventi urgenti a favore delle professioni turistiche, del volontariato e delle altre attività economiche in difficoltà a causa dell’emergenza derivante dalla pandemia da COVID-19. norme in materia di termini amministrativi”;

- la propria deliberazione n. 486/2021 “Variazione di bilancio ai sensi del D.lgs. n. 118/2011 in attuazione della L.R. n. 2 del 2021 per interventi urgenti a seguito dell'emergenza derivante dalla pandemia da COVID-19 e degli eventi alluvionali del 6 dicembre 2020 “;

- la L.R. 29/12/2020, n. 11 “Disposizioni collegate alla legge regionale di stabilità per il 2021”;

- la L.R. 29/12/2020, n. 12 “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2021-2023 (legge di stabilità regionale 2021);

- la L.R 29/12/2020, n. 13 "Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

- la propria deliberazione n. 2004 del 28/12/2020 avente ad oggetto “Approvazione del documento tecnico di accompagnamento e del bilancio finanziario gestionale di previsione della Regione Emilia-Romagna 2021-2023”;

Considerato che:

- l’Appennino emiliano-romagnolo è un territorio straordinario e ricco di risorse, un prodotto turistico caratterizzato dalle attività outdoor come il tracking e la bicicletta d’estate e gli impianti sciistici d’inverno;

- Le scuole sci e in generale l’attività dei tanti professionisti iscritti all’albo dei maestri di sci della Regione Emilia-Romagna contribuiscono all’economia del territorio, attraendo importanti quote di turisti provenienti da fuori regione;

- il perdurare dello stato di emergenza e le conseguenti norme statali relative alla sospensione di talune attività, come quella degli impianti sciistici ha comportato danni economici significativi che stanno mettendo in crisi l’intero territorio appenninico della Regione Emilia-Romagna;

- l'obiettivo della Regione è quello di sostenere, mediante l’erogazione di contributi, quelle professioni (come i maestri di sci in discipline alpine, fondo e snowboard, abilitati alla professione) che, a causa della grave e perdurante situazione emergenziale derivante dalla pandemia da COVID-19 e delle limitazioni derivanti dalle conseguenti misure di mitigazione disposte per il contenimento dei contagi, hanno visto fortemente limitato l’esercizio della propria attività;

- la sopracitata L.R. n. 2 /2021 all’articolo 3 prevede interventi specifici a supporto della categoria dei maestri di sci in discipline alpine, fondo e snowboard, abilitati all’esercizio della professione e iscritti all’albo professionale dei Maestri di Sci dell’Emilia-Romagna;

- in ottemperanza a quanto previsto dalla succitata norma si rende necessario intervenire con un sostegno economico sotto forma di contributo una tantum;

- le risorse finanziarie complessive necessarie al fine di garantire il sopracitato sostegno, pari a euro 1.000.000,00, sono attualmente stanziate sul capitolo U 25698 del bilancio finanziario gestionale 2021-2023, anno di previsione 2021”, e potranno essere opportunamente riallocate, con variazioni di bilancio, su ulteriori appositi capitoli di spesa, all’uopo istituiti, in relazione alle tipologie di beneficiari individuate;

Considerato, altresì, che il comma 3, dell’art. 3 sopracitato, demanda alla Giunta Regionale, con proprio atto, la definizione dei criteri per la determinazione del contributo effettivo da assegnare ai soggetti beneficiari, nonché le condizioni per la concessione dei ristori, in coerenza con la normativa europea in materia di aiuti di Stato;

Rilevata l’urgenza, in coerenza con quanto sopra descritto, di determinare le condizioni per la gestione delle procedure di concessione dei contributi agli aventi diritto;

Ritenuto quindi opportuno e urgente approvare, quale parte integrante ed essenziale del presente atto, l’Allegato 1) avente ad oggetto “Emergenza COVID-19 - Bando relativo al “Bonus una tantum” per i maestri di sci discipline alpine, fondo e snowboard di cui all’art. 3, della Legge regionale n. 2/2021”;

Visti:

- la L.R. 15/11/2001, n. 40, “Ordinamento contabile della Regione Emilia-Romagna”, per quanto applicabile;

- il D.lgs. 23/06/2011, n. 118 “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della Legge 5/5/2009, n. 42” e successive modifiche ed integrazioni;

- la L.R. 26/11/2001, n. 43, recante "Testo Unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Emilia-Romagna" e ss.mm.ii.;

- il D.lgs. n. 33 del 14 marzo 2013 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii., ed in particolare l’art. 37 comma 1 lett. b;

- la propria deliberazione n. 111 del 28 gennaio 2021 ad oggetto “Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza. Anni 2021-2023”;

Richiamate le proprie deliberazioni:

- n. 2416/2008 “Indirizzi in ordine alle relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera 999/2008. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/2007" e ss.mm.ii.;

- n. 468 del 10 aprile 2017 “Il sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”;

- n. 2013/2020 avente ad oggetto “Indirizzi organizzativi per il consolidamento della capacità amministrativa dell’Ente per il conseguimento degli obiettivi del programma di mandato per far fronte alla programmazione comunitaria 2021/2027 e primo adeguamento delle strutture regionali conseguenti alla soppressione dell’Ibacn”;

- n. 2018/2020 avente ad oggetto “Affidamento degli incarichi di direttore Generale della Giunta regionale ai sensi dell’art. 43 della 43/2001 e ss.mm.ii.;

- n. 415/2021 “Indirizzi organizzativi per il consolidamento e il potenziamento delle capacità amministrative dell'ente per il conseguimento degli obiettivi del programma di mandato, per fare fronte alla programmazione comunitaria 2021/2027: Proroga degli incarichi”;

Richiamate inoltre:

- le determinazioni dirigenziali n. 2373/2018 e n. 5489/2021;

- le circolari del Capo di Gabinetto del Presidente della Giunta regionale PG/2017/0660476 del 13 ottobre 2017 e PG/2017/0779385 del 21 dicembre 2017 relative ad indicazioni procedurali per rendere operativo il sistema dei controlli interni predisposto in attuazione della propria delibera n. 468/2017;

Attestata la regolarità dell’istruttoria e dell’assenza di conflitti di interesse da parte del Responsabile del procedimento;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore Regionale Mobilità e Trasporti, Infrastrutture, Turismo e Commercio;

A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni indicate in premessa e che qui si intendono integralmente riportate:

1) di approvare l’Allegato 1), parte integrante e sostanziale del presente atto avente ad oggetto “Emergenza COVID-19 - Bando relativo al “Bonus una tantum” per i maestri di sci discipline alpine, fondo e snowboard di cui all’art. 3, della Legge regionale n. 2/2021”;

2) di dare atto che le risorse finanziarie complessive necessarie al fine di garantire il sopracitato sostegno, pari a euro 1.000.000,00, sono attualmente stanziate sul capitolo U 25698 del bilancio finanziario gestionale 2021-2023, anno di previsione 2021” e potranno essere opportunamente riallocate,con variazioni di bilancio, su ulteriori appositi capitoli di spesa, all’uopo istituiti, in relazione alle tipologie di beneficiari individuate e che il relativo impegno verrà assunto con determinazione del dirigente competente al termine dell’istruttoria di valutazione delle richieste di bonus una tantum pervenute;

3) di dare atto che tale dotazione finanziaria potrà essere successivamente ampliata sulla base di eventuali disposizioni statali e delle relative risorse che potranno essere messe a disposizione per il tramite della Regione Emilia-Romagna ed assegnate sulla base delle risultanze dell’istruttoria del presente bando anche con impegni di spesa successivi;

4) di demandare al Dirigente competente, del Servizio Turismo, Commercio e Sport, i seguenti successivi provvedimenti:

- eventuali modifiche, non sostanziali, da apportare al testo dello schema di bando allegato al presente atto;

- l’individuazione, sulla base dei risultati, della selezione delle domande ammesse a contributo;

- la quantificazione e la concessione dei contributi secondo gli importi e il regime di aiuto stabiliti nello schema di Bando approvato con il presente atto;

- l’impegno delle risorse finanziarie sui pertinenti capitoli di bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna;

- l’approvazione dell’eventuale elenco delle domande non ammesse;

- l’adozione dei successivi provvedimenti di liquidazione dei contributi, la richiesta di emissione dei relativi titoli di pagamento;

- l’adozione di ogni altro provvedimento previsto dalla normativa vigente che si rendesse necessario;

5) di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazione, si provvederà agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 26, comma 2, del D.Lgs. 14/03/2013, n. 33 e ss.mm.ii. e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art. 7 bis, comma 3, del medesimo D.Lgs.;

6) di pubblicare integralmente il presente provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it