Testo

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA–ROMAGNA

 Visto il D.lgs. 30 aprile 1992, n. 285/1992 “Nuovo codice della strada” e ss.mm., in particolare l’art. 123, che demanda a successivi decreti ministeriali l’adozione delle disposizioni per la formazione propedeutica agli esami di abilitazione per gli insegnanti e istruttori delle autoscuole per conducenti;

Richiamati:

-       il D.M. 26 gennaio 2011, n. 17 “Regolamento recante la disciplina dei corsi di formazione e procedure per l'abilitazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola”;

-       il D.M. 10 gennaio 2014, n. 30 “Regolamento recante modifiche alla disciplina dell'attività delle autoscuole e dei corsi di formazione e procedure per l'abilitazione di insegnanti e di istruttori di autoscuole”;

-       il D.M. 1° febbraio 2024, n. 34 “Regolamento recante modifiche al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 26 gennaio 2011, n. 17, recante: «Regolamento recante la disciplina dei corsi di formazione e procedure per l'abilitazione di insegnanti e di istruttori di autoscuola»” (pubblicato in G.U. n. 69 del 22/03/2024, con entrata in vigore il 6 aprile 2024);

Viste le leggi regionali:

-       n. 12, del 30 giugno 2003, “Norme per l’uguaglianza delle opportunità di accesso al sapere, per ognuno e per tutto l’arco della vita, attraverso il rafforzamento dell’istruzione e della formazione professionale, anche in integrazione tra loro” e ss.mm.ii.;

-       n. 9, del 13 maggio 2003, “Norme in materia di autotrasporto e motorizzazione civile” e s.m.i.;

Viste le proprie deliberazioni:

-       n. 1298/2015 “Disposizioni per la programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro – Programmazione SIE 2014/2020”;

-       n. 460/2019 “Approvazione dell’avviso pubblico per l’autorizzazione a svolgere attività formative regolamentate. Procedure per la presentazione just in time delle richieste”;

-       n. 2234/2021 “Recepimento dell'Accordo tra le Regioni e le Province Autonome del 3 novembre 2021 sulle nuove linee guida relative alla modalità di erogazione della formazione teorica a distanza e in presenza nei percorsi di formazione regolamentata”;

-       n. 177/2003 “Direttive regionali in ordine alle tipologie di azione ed alle regole per l’accreditamento degli organismi di formazione professionale” e ss.mm.ii.;

-       n. 201/2022 “Criteri e requisiti per l'accreditamento degli organismi che erogano formazione professionale in Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 33 della legge regionale n. 12/2003";

-       n. 1161/2023 “Modifiche alla DGR n.201/2022 "Criteri e requisiti per l'accreditamento degli organismi che erogano formazione professionale in Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 33 della Legge regionale n. 12/2003" e adeguamento DGR n.1959/2016 "Approvazione della disciplina in materia di accreditamento dei servizi per il lavoro e definizione dell'elenco delle prestazioni dei servizi per il lavoro pubblici e privati accreditati ai sensi degli artt. 34 e 35 della L.R. 1° agosto 2005, n. 17 e ss.mm.ii";

Richiamata in particolare la propria deliberazione n. 1037/2011 “Disposizioni attuative del D.M. n. 17/2011 per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola”;

Considerato che il sopra richiamato D.M. n. 34/2024 introduce sostanziali modifiche e integrazioni al citato D.M. n. 17/2011 con riferimento agli standard formativi, in termini di durate e contenuti, dei percorsi formativi propedeutici agli esami di abilitazione per insegnanti e istruttori di autoscuola;

Valutata la necessità di recepirne i contenuti, al fine di adeguare le disposizioni della Regione Emilia-Romagna, per quanto di competenza, alle previsioni del novellato D.M. n. 17/2011 e garantire pertanto un’offerta formativa conforme alle suddette nuove disposizioni nazionali;

Ritenuto pertanto di adottare le “Nuove disposizioni attuative per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola. D.M. n. 17/2011 e ss.mm.ii.” quale Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

Dato atto che le suddette “Nuove disposizioni attuative per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola. DM n. 17/2011 e ss.mm.ii.” sostituiscono integralmente le “Disposizioni attuative del D.M. n. 17/2011 per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola” di cui all’Allegato 1 della propria richiamata deliberazione n. 1037/2011;

Preso atto che il citato D.M. n. 34/2024 prevede all’art. 2, comma 1, che “Le disposizioni del presente regolamento si applicano ai corsi di formazione autorizzati o avviati a decorrere dalla data della sua entrata in vigore” (6 aprile 2024);

Dato atto che - al fine di rispettare le nuove disposizioni nazionali introdotte con il suddetto D.M. di modifica n. 34/2024, ovvero di garantire che i percorsi formativi propedeutici agli esami di abilitazione per insegnante e istruttore di autoscuola siano attivati nel rispetto delle nuove disposizioni nazionali vigenti - le disposizioni attuative del citato D.M. n. 17/2011 di cui alla propria richiamata deliberazione n. 1037/2011 sono applicabili esclusivamente ai percorsi formativi avviati entro il 6 aprile 2024, data di entrata in vigore delle nuove disposizioni nazionali;

Considerato altresì che l’Avviso di cui alla sopra richiamata deliberazione di Giunta regionale n. 460/2019 prevede al punto D.1 “Caratteristiche delle operazioni e dei progetti” che nel caso in cui intervengano modifiche delle normative relative ai singoli profili regolamentati, sarà necessario portare a compimento le edizioni in corso e procedere ad inviare una nuova richiesta di autorizzazione;

Accertato, sulla base della ricognizione effettuata, che a far data dal 6 aprile 2024, data di entrata in vigore delle nuove disposizioni nazionali:

-   risultano attive Operazioni autorizzate a valere sull’Avviso di cui alla propria deliberazione n. 460/2019 che ricomprendono Progetti/Edizioni relativi a corsi di formazione propedeutici agli esami di abilitazione per insegnante e istruttore di autoscuola, progettati ai sensi della propria deliberazione n. 1037/2011;

-   nessun Progetto/Edizione di cui alle suddette Operazioni autorizzate risulta avviata successivamente alla data di entrata in vigore delle nuove disposizioni nazionali;

-   non sussistono agli atti dell’Area competente richieste di autorizzazione, a valere sull’Avviso di cui alla propria deliberazione n. 460/2019, in fase di istruttoria, relative ad Operazioni riferite a corsi di formazione propedeutici agli esami di abilitazione per insegnante e istruttore di autoscuola di cui alla deliberazione n. 1037/2011;

Ritenuto pertanto di stabilire che le Operazioni per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola autorizzate a valere sull’Invito di cui alla propria deliberazione n. 460/2019 entro la data di entrata in vigore del DM n. 34/2024 (6 aprile 2024), sono da considerarsi decadute alla conclusione dei Progetti/Edizioni avviati entro il medesimo termine;

Dato atto che le Operazioni per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola presentate per l’autorizzazione a valere sull’Invito di cui alla propria deliberazione n. 460/2019 a far data dall’entrata in vigore del D.M. n. 34/2024, devono avere ad esclusivo riferimento il D.M. n. 17/2011 e ss.mm.ii., come modificato dal D.M. n. 34/2024, e le nuove disposizioni attuative di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

Ritenuto infine di superare la propria citata deliberazione n. 1037/2011, che viene integralmente sostituita dal presente atto;

Dato atto che è stata informata la Commissione Regionale Tripartita di cui alla L.R. n. 12/2003 e ss.mm.ii. tramite procedura scritta, i cui esiti sono conservati agli atti della segreteria dell’Assessorato allo Sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione e relazioni internazionali;

Richiamata la Legge Regionale n. 43/2001 “Testo unico in materia di organizzazione e rapporti di lavoro” e ss.mm.ii.;

Visti:

-       il Decreto Legislativo n. 33/2013 “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” e ss.mm.ii.;

-       la determinazione dirigenziale n. 2335/2022 “Direttiva di indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione previsti dal Decreto legislativo n.33 del 2013. Anno 2022”;

-       la propria deliberazione n. 2077/2023 “Nomina del responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza”;

-       la propria deliberazione n. 157/2024 “Piano Integrato delle Attività e dell'Organizzazione 2024-2026. Approvazione”;

Richiamate, altresì, le proprie deliberazioni:

-       n. 468/2017 "Il Sistema dei controlli interni della Regione Emilia-Romagna";

-       n. 325/2022 “Consolidamento e rafforzamento delle capacità amministrative: riorganizzazione dell'ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale”;

-       n. 426/2022 “Riorganizzazione dell’ente a seguito del nuovo modello di organizzazione e gestione del personale. Conferimento degli incarichi ai Direttori Generali e ai Direttori di Agenzia”;

-       n. 2360/2022 “Modifica e assestamento degli assetti organizzativi della Giunta regionale e soppressione dell'Agenzia sanitaria e sociale regionale. Provvedimenti”;

-       n. 2317/2023 “Disciplina organica in materia di organizzazione dell'ente e gestione del personale. aggiornamenti in vigore dal 1°gennaio 2024”;

-       n. 2319/2023 “Modifica degli assetti organizzativi della giunta regionale. Provvedimenti di potenziamento per fare fronte alla ricostruzione post alluvione e indirizzi operativi”;

-       n. 80/2023 “Assunzione della vincitrice della selezione pubblica per il conferimento di incarico dirigenziale, ai sensi dell'art. 18 della L.R. n. 43/2001 e ss.mm.ii., presso la Direzione Generale Conoscenza, Ricerca, Lavoro, Imprese;

Richiamate le determinazioni dirigenziali:

-   n.5595/2022 “Micro-organizzazione della Direzione Generale Conoscenza, Ricerca, lavoro, Imprese a seguito della D.G.R. n. 325/2022.Conferimento incarichi dirigenziali e proroga incarichi di titolarità di Posizione organizzativa”;

-   n. 1652/2023 “Conferimento di incarichi dirigenziali presso la Direzione Generale Conoscenza, Ricerca, Lavoro, Imprese” con la quale si è proceduto, tra l’altro, al conferimento dell’incarico di Responsabile del Settore “Educazione, istruzione, Formazione, Lavoro”;

Dato atto che il responsabile del procedimento ha dichiarato di non trovarsi in alcuna situazione di conflitto di interessi, ai sensi degli artt. 6, comma 2, 7 e 14, commi 2 e 3, del D.P.R. n. 62/2013 “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165”;

Dato atto dei pareri allegati;

Su proposta dell’Assessore allo Sviluppo economico e Green economy, Lavoro, Formazione e Relazioni internazionali;

A voti unanimi e palesi

delibera

per le motivazioni espresse in premessa:

1) di approvare le “Nuove disposizioni attuative per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola. D.M. n. 17/2011 e ss.mm.ii.”, di cui all'Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

2) di stabilire che le suddette nuove disposizioni per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola superano e sostituiscono integralmente le “Disposizioni attuative del D.M. 17/2011 per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola”, di cui all’Allegato 1 della propria deliberazione n. 1037/2011;

3) di disporre che le Operazioni per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola autorizzate a valere sull’Invito di cui alla propria deliberazione n. 460/2019 entro la data di entrata in vigore del D.M. n. 34/2024 (6 aprile 2024), sono da considerarsi decadute alla conclusione dei Progetti/Edizioni avviati entro il medesimo termine;

4) di dare atto che le Operazioni per la formazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola presentate per l’autorizzazione a valere sull’Invito di cui alla propria deliberazione n. 460/2019 a far data dall’entrata in vigore del DM n. 34/2024, devono avere ad esclusivo riferimento il D.M. n. 17/2011 e ss.mm.ii., come modificato dal D.M. n. 34/2024, e le nuove disposizioni attuative di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente atto;

5) di superare la propria deliberazione n. 1037/2011, che viene integralmente sostituita dal presente atto;

6) di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa alle pubblicazioni previste dal PIAO 2024-2026 e dalla Direttiva di Indirizzi interpretativi degli obblighi di pubblicazione, incluse le ulteriori pubblicazioni ai sensi dell’art. 7 bis del D.Lgs. n. 33 del 2013;

7) di pubblicare la presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico e sul sito tematico http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it.

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-05-29T11:29:21+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina