REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 dicembre 2009, n. 2004

Modifica e integrazione alla propria delibera n. 1355 del 14 settembre 2009 avente ad oggetto "Art. 48 L.R. n. 2/2003 e art. 10, comma 2 L.R. 5/2004: approvazione elenco interventi ammessi al contributo e contestuale approvazione del disciplinare relativo alle procedure di concessione, impegno e liquidazione di tali contributi, in attuazione della propria delibera n. 845/2008"

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Richiamata la propria delibera n. 1355 del 14 settembre 2009 con la
quale, tra l'altro:
- all'Allegato 1 veniva approvato l'elenco degli interventi ammessi ai
contributi previsti dagli artt. 29 e 48 della L.R. 2/03 e art. 10,
comma 2, della L.R.  5/04, destinati a strutture socio-assistenziali e
socio-sanitarie;
- all'Allegato 2 veniva approvato il Disciplinare relativo alle
procedure per la concessione, l'impegno e la liquidazione dei
contributi per gli interventi sopra richiamati;
- all'Allegato 3 veniva riportata la ripartizione finanziaria dei
contributi assegnati a favore ciascun Ente/soggetto attuatore sui
pertinenti capitoli di bilancio;
dato atto che nel sopra richiamato Allegato 1 viene indicato per
ciascun intervento:
- il numero ed il titolo dell'intervento;
- l'Ente/soggetto attuatore beneficiario del contributo;
- il costo complessivo dell'intervento al netto delle spese per arredi
ed attrezzature;
- il contributo assegnato;
- la percentuale di tale contributo riferita al costo complessivo;
rilevato che tra gli Enti attuatori beneficiari dei contributi risulta
l'Azienda USL di Reggio Emilia, a cui e' stato assegnato un contributo
pari a Euro 400.000,00 per la realizzazione dell'intervento n. 29
"Costruzione Centro socio-riabilitativo a Montecchio";
acquisita agli atti del Servizio Strutture sanitarie e socio-sanitarie
la nota prot. 70577 del 19 novembre 2009 della Conferenza territoriale
sociale e Sanitaria (CTSS) di Reggio Emilia dalla quale si evince
che:
- il Comune di Montecchio Emilia ha espresso l'intenzione, in accordo
con i Comuni del Distretto e con l'Azienda USL di Reggio Emilia, di
subentrare all'Azienda USL stessa in qualita' di Ente attuatore
dell'intervento n. 29 sopra richiamato, in considerazione delle
finalita' sociali dell'intervento, del rilevante impatto sulla
comunita' locale e della collocazione dell'opera all'interno del
proprio tessuto urbanistico;
- il Comitato di Distretto della Val D'Enza, Distretto di Montecchio
Emilia, ha espresso parere favorevole a tale subentro;
preso atto del parere favorevole espresso all'unanimita' dalla CTSS di
Reggio Emilia nella seduta del 17 novembre 2009 in ordine al subentro
del Comune di Montecchio Emilia all'Azienda USL di Reggio Emilia in
qualita' di Ente attuatore dell'intervento n. 29 "Costruzione Centro
socio-riabilitativo a Montecchio", cosi' come riportato nella nota
della Conferenza stessa di cui al precedente punto;
considerato opportuno recepire le indicazioni pervenute dalla CTSS di
Reggio Emilia anche in coerenza con il percorso previsto per
l'assegnazione dei contributi destinati a strutture
socio-assistenziali e socio-sanitarie, percorso che attribuisce alle
CTSS, sulla base dei bisogni rilevati sul territorio, la facolta' di
individuare gli interventi da realizzare in via prioritaria;
ritenuto, pertanto, necessario modificare l'Allegato 1 e
conseguentemente l'Allegato 3 della propria delibera 1355/09
sostituendo l'Azienda USL di Reggio Emilia, in qualita' di Ente
attuatore dell'intervento n. 29 , con il Comune di Montecchio, a
parita' di contributo assegnato di Euro 400.000,00;
considerato, altresi', che dalla documentazione acquisita agli atti
del Servizio Strutture sanitarie e socio-sanitarie si evince che per
alcuni Enti/soggetti beneficiari dei contributi, di cui al citato
Allegato 1, l'IVA non rappresenta un onere effettivo;
ritenuto opportuno stabilire che per gli Enti/soggetti beneficiari dei
contributi per i quali l'IVA non rappresenta un onere effettivo:
- il costo complessivo dell'intervento individuato nelle richieste di
contributo di cui alla propria delibera 845/08, conservate agli atti
del Servizio Strutture sanitarie e socio-sanitarie, e' da considerarsi
al netto dell'IVA e delle spese per arredi ed attrezzature;
- il contributo assegnato con la delibera 1355/09 viene mantenuto
inalterato fino alla concorrenza massima del 50% del costo complessivo
dell'intervento al netto dell'IVA e delle spese per arredi ed
attrezzature;
- la percentuale del contributo viene ridefinita sulla base del costo
complessivo dell'intervento al netto dell'IVA e delle spese per arredi
ed attrezzature;
ritenuto quindi necessario integrare l'Allegato 2 della citata
delibera 1355/09 "Disciplinare relativo alle procedure per la
concessione, l'impegno e la liquidazione dei contributi per gli
interventi destinati a strutture socio-assistenziali e
socio-sanitarie, in attuazione dell'art. 48, L.R. 2/03 e art. 10,
comma 2, L.R. 5/04", prevedendo, per gli Enti/soggetti beneficiari per
i quali l'IVA non rappresenta un onere effettivo, che il Responsabile
del Servizio regionale competente, in fase di concessione del
contributo, di cui ai punti I e II lettera A) di tale Disciplinare,
provveda con proprio atto a:
- individuare il costo complessivo dell'intervento al netto dell'IVA e
delle spese per arredi ed attrezzature sulla base del Quadro Economico
riportato nelle richieste di contributo di cui alla propria delibera
845/08, conservate agli atti del Servizio Strutture sanitarie e
socio-sanitarie;
- ridefinire, sulla base del costo complessivo dell'intervento come
sopra indicato, la percentuale del contributo che rimane inalterato
fino alla concorrenza massima del 50% del costo complessivo
dell'intervento al netto dell'IVA e delle spese per arredi ed
attrezzature;
considerato, altresi', opportuno stabilire che per tutti i conseguenti
adempimenti previsti dal sopra richiamato disciplinare, per gli
Enti/soggetti beneficiari per i quali l'IVA non rappresenta un onere
effettivo, saranno da intendersi validi il costo complessivo
dell'intervento e la relativa percentuale individuati con atto del
Responsabile del Servizio regionale competente, come indicato ai punti
precedenti;
dato atto del parere allegato;
su proposta dell'Assessore alla Promozione Politiche sociali educative
per l'infanzia e l'adolescenza, Immigrazione, Volontariato,
Associazionismo, Terzo Settore e dell'Assessore alle Politiche per la
salute;
a voti unanimi e palesi, delibera:
per le motivazioni sopra esposte di:
1) modificare l'Allegato 1 e conseguentemente l'Allegato 3 della
propria delibera 1355/09 "Art. 48 L.R. 2/03 e art. 10, comma 2, L.R.
5/04: approvazione elenco interventi ammessi al contributo e
contestuale approvazione del disciplinare relativo alle procedure di
concessione, impegno e liquidazione di tali contributi, in attuazione
della propria delibera 845/08", sostituendo l'Azienda USL di Reggio
Emilia, in qualita' di Ente attuatore dell'intervento n. 29
"Costruzione Centro socio-riabilitativo a Montecchio" , con il Comune
di Montecchio Emilia, a parita' di contributo assegnato di Euro
400.000,00;
2) stabilire che per gli Enti/soggetti beneficiari dei contributi,  di
cui all'Allegato 1 sopra richiamato, per i quali l'IVA non rappresenta
un onere effettivo:
- il costo complessivo dell'intervento individuato nelle richieste di
contributo di cui alla propria delibera 845/08, conservate agli atti
del Servizio Strutture sanitarie e socio-sanitarie, e' da considerarsi
al netto dell'IVA e delle spese per arredi ed attrezzature;
- il contributo assegnato con la citata delibera 1355/09 viene
mantenuto inalterato fino alla concorrenza massima del 50% del costo
complessivo dell'intervento al netto dell'IVA e delle spese per arredi
ed attrezzature;
- la percentuale del contributo viene ridefinita sulla base del costo
complessivo dell'intervento al netto dell'IVA e delle spese per arredi
ed attrezzature;
3) integrare l'Allegato 2 della citata delibera 1355/09 "Disciplinare
relativo alle procedure per la concessione, l'impegno e la
liquidazione dei contributi per gli interventi destinati a strutture
socio-assistenziali e socio-sanitarie, in attuazione dell'art. 48,
L.R. 2/03 e art. 10, comma 2, L.R. 5/04", prevedendo, per gli
Enti/soggetti beneficiari per i quali l'IVA non rappresenta un onere
effettivo, che il Responsabile del Servizio regionale competente, in
fase di concessione del contributo, di cui ai punti I e II lettera A)
di tale Disciplinare, provveda con proprio atto a:
- individuare il costo complessivo dell'intervento al netto dell'IVA e
delle spese per arredi ed attrezzature sulla base del Quadro economico
riportato nelle richieste di contributo di cui alla propria delibera
845/08, conservate agli atti del Servizio Strutture sanitarie e
socio-sanitarie;
- ridefinire, sulla base del costo complessivo dell'intervento come
sopra indicato, la percentuale del contributo che rimane inalterato
fino alla concorrenza massima del 50% del costo complessivo
dell'intervento al netto dell'IVA e delle spese per arredi ed
attrezzature;
4) stabilire che per tutti i conseguenti adempimenti previsti dal
sopra richiamato Disciplinare, per gli Enti/soggetti beneficiari per i
quali l'IVA non rappresenta un onere effettivo, saranno da intendersi
validi il costo complessivo dell'intervento e la relativa percentuale
individuati con atto del Responsabile del Servizio regionale
competente, come indicato al precedente punto 3).

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it