REGIONE EMILIA-ROMAGNA - SERVIZIO VALUTAZIONE IMPATTO E PROMOZIONE SOSTENIBILITA' AMBIENTALE

COMUNICATO

Procedura di verifica (screening) relativa al progetto di trasferimento di un impianto di recupero di rifiuti non pericolosi in loc. Fossoli, Carpi (MO)

L'Autorita' competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione
impatto e Promozione sostenibilita' ambientale, avvisa che, ai sensi
del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come integrata ai sensi
del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 come modificato dal DLgs 16 gennaio
2008, n. 4, sono stati depositati per la libera consultazione da parte
dei soggetti interessati gli elaborati prescritti per l'effettuazione
della procedura di verifica (screening) relativi al
- progetto: trasferimento di un impianto di recupero di rifiuti non
pericolosi in loc. Fossoli, Carpi (MO);
- localizzato: comune di Carpi;
- presentato da: ditta GARC SpA.
Il progetto appartiene alla seguente categoria: punto 7.z.b)
dell'Allegato IV del DLgs 152/06 come modificato dal DLgs 4/08.
Il progetto interessa il territorio del comune di Carpi e della
provincia di Modena.
Il progetto prevede: la ditta GARC SpA, prevede con il progetto in
esame, di spostare la sua attivita' di trattamento rifiuti inerti,
dall'attuale ubicazione, presso la propria sede principale, in Via dei
Trasporti n. 14, a Carpi (Zona Industriale), ad una nuova area,
ritenuta piu' idonea, ubicata lungo la S.P. 413 "Strada Romana Nord",
in localita' Fossoli di Carpi (MO).
Anche presso l'area di nuova destinazione prevista l'impianto
svolgera' sempre le stesse attivita' di recupero rifiuti svolte
attualmente. Si tratta cioe' delle attivita': R13: messa in riserva di
rifiuti inerti - R5: recupero e riciclaggio rifiuti provenienti da
attivita' di costruzione e demolizione. Anche il processo produttivo,
le modalita' di lavorazione e la provenienza del materiale rimarranno
gli stessi.
In particolare l'attivita' di recupero verra' svolta con l'ausilio di
un impianto di frantumazione mobile, attraverso campagne di
macinazione, al fine di ottenere materia prima secondaria conforme
alle specifiche di settore, per una quantita' massima istantanea pari
a 19.000 tonnellate e una quantita' massima annua pari a 110.000
tonnellate.
I soggetti interessati possono prendere visione degli elaborati
prescritti per l'effettuazione della procedura di verifica (screening)
presso la sede dell'Autorita' competente Regione Emilia-Romagna -
Servizio Valutazione impatto e Promozione sostenibilita' ambientale
Via dei Mille n. 21 - 40121 Bologna e presso la sede del Comune di
Carpi - Corso A. Pio n. 91 - 41012 Carpi (MO).
Gli elaborati prescritti per l'effettuazione della procedura di
verifica (screening) sono depositati per 45 giorni naturali
consecutivi dalla data di pubblicazione del presente avviso nel
Bollettino Ufficiale della Regione.
Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi della L.R. 18
maggio 1999, n. 9 e del DLgs 3 aprile 2006, n. 152 e successive
modifiche ed integrazioni, puo' presentare osservazioni all'Autorita'
competente Regione Emilia-Romagna - Servizio Valutazione impatto e
Promozione sostenibilita' ambientale al seguente indirizzo: Via dei
Mille n. 21 - 40121 Bologna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it