AIPO - AGENZIA INTERREGIONALE PER IL FIUME PO - PARMA

DELIBERAZIONE DEL COMITATO DI INDIRIZZO 23 aprile 2009, n. 8

Applicazione dei commi 7 e 11 dell'art. 72 del DL n. 112 del 25/6/2008, convertito nella Legge 133/08. Indirizzi relativi al personale prossimo al compimento dei limiti di eta' per il collocamento a riposo

IL COMITATO DI INDIRIZZO
(omissis)
tutto cio' premesso e per quanto sopra esposto, il Comitato di
indirizzo dell'AIPO, all'unanimita' dei componenti,
delibera:
1) di emanare i seguenti indirizzi nella applicazione dei commi 7 e 11
dell'art. 72 del DL 112/08, convertito nella Legge n. 133 del
6/8/2008, tenendo conto della modifica introdotta dalla Legge 15/09.
Questi indirizzi sostituiscono quelli precedentemente emanati:
a) l'Agenzia provvedera' ad applicare la normativa di cui all'art. 72,
comma 11, del DL 112/08, convertito nella Legge n. 133 del 6/8/2008,
nei confronti del personale che compira' il 40° anno di anzianita' di
servizio effettivo, ricomprendendo, fra quest'ultimo, l'eventuale
periodo di lavoro ricongiunto ai sensi della Legge 29/79;
b) l'Agenzia provvedera' ad applicare la normativa di cui all'art. 72,
comma 11, del DL 112/08, convertito nella Legge n. 133 del 6/8/2008,
nei confronti del personale che raggiungera' il 65° anno di eta',
indipendentemente dalla propria anzianita' di servizio, a condizione
che lo stesso possa vantare almeno 40 anni di anzianita' contributiva,
da valutarsi secondo quanto previsto dalla nota informativa n. 48
INPDAP del 17 dicembre 2008;
c) l'attivazione della procedura di recesso unilaterale deve essere
avviata nei confronti di tutto il personale che nel tempo raggiunge
una anzianita' di servizio, come indicato al punto a), di 39 anni e 4
mesi, assicurando quindi i tempi necessari a garantire gli effetti del
provvedimento con la scadenza naturale dei 40 anni di anzianita';
d) l'attivazione della procedura di collocamento a riposo per eta' di
cui al punto b) deve essere avviata nei confronti di tutto il
personale a partire dall'ottavo mese precedente il compimento del 65°
anno di eta';
e) su richiesta del dipendente e' prevista una possibilita' di deroga
agli indirizzi sopra espressi, limitatamente al caso in cui, pur
maturando i 40 anni di servizio, secondo quanto previsto al punto a),
lo stesso possa contare su una anzianita' complessiva ai fini
economici inferiore al limite cennato. La deroga potra' essere
esercitata sino ad un massimo di anni due dalla data di compimento dei
40 anni di servizio, e per un periodo inferiore sino all'eventuale
concorrenza del 65° anno di eta' o della massima anzianita' ai fini
economici;
f) l'Agenzia provvedera' ad applicare la normativa di cui all'art. 72,
comma 7, del DL 112/08, convertito nella Legge n. 133 del 6/8/2008,
relativa alla facolta' dell'amministrazione di accogliere l'eventuale
richiesta dei dipendenti di prolungamento biennale del servizio, oltre
i 65 anni di eta', prevedendo la possibilita', in base alle esigenze
funzionali e all'efficiente andamento dei servizi, di concedere il
prolungamento, qualora il dipendente, alla data del compimento del 65°
anno di eta' abbia maturato una anzianita' contributiva inferiore ai
38 anni. In caso di anzianita' contributiva superiore ai 38 anni e
inferiore ai 40, il prolungamento potra' essere concesso limitatamente
al periodo di servizio necessario per raggiungere la massima
anzianita' contributiva di 40 anni;
g) gli incarichi dirigenziali dovranno uniformarsi agli indirizzi
stabiliti precedentemente nella definizione delle rispettive
scadenze;
2) di dare mandato al Direttore di relazionare, almeno semestralmente,
al Comitato di indirizzo circa la puntuale applicazione del presente
atto di indirizzo, anche in relazione alle fasi attuative del nuovo
assetto organizzativo dell'Agenzia deliberato in data 19 febbraio
2009;
3) di riservarsi di modificare e/o integrare il presente atto di
indirizzo in merito ad eventuali ulteriori modifiche legislative
inerenti la materia trattata.
La presente deliberazione sara' pubblicata nei Bollettini Ufficiali
delle Regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto.
IL PRESIDENTE
Bruna Sibille
Il testo integrale della delibera e' reperibile sul sito dell'Agenzia:
http//www.agenziapo.it.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina