REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 settembre 2009, n. 1251

Piano nazionale sicurezza stradale (PNSS) terzo Programma di attuazione - Approvazione disciplinare per l'accesso ai finanziamenti relativi al terzo Programma e alla L.R. 30/1992

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Premesso:
- che l'art. 32 della Legge 17 maggio 1999, n. 144, al fine di ridurre
il numero e gli effetti degli incidenti stradali ed in relazione al
Piano di sicurezza stradale 1997-2001 della Commissione delle
Comunita' Europee, prevede la predisposizione, a cura del Ministero
delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Piano nazionale della
sicurezza stradale (PNSS);
- che con il decreto interministeriale emanato il 29 marzo 2000 ai
sensi del citato art. 32 della Legge 144/99, previa acquisizione del
parere delle competenti Commissioni parlamentari, sono stati definiti
gli indirizzi generali e le linee guida per la predisposizione del
PNSS;
- che con la delibera del CIPE n. 100 del 29/11/2002 e' stato
approvato il Piano nazionale per la sicurezza stradale riferito al
biennio 2002-2003, nonche' il primo Programma annuale di attuazione
2002;
- che con delibera del CIPE n. 81 del 13/11/2003 e' stato approvato il
"Secondo Programma di attuazione 2003;
- che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in
conformita' altresi' agli obiettivi del Programma di azione europeo
per la sicurezza stradale 2003-2010 - Dimezzare il numero di vittime
della strada nell'Unione Europea entro il 2010: una responsabilita'
condivisa - attraverso le Regioni ha gia' dato attuazione ai citati
due programmi;
- che la Legge 296/06 (Finanziaria 2007) ha attribuito 53 milioni di
Euro per il finanziamento delle attivita' connesse all'attuazione,
alla valutazione di efficacia ed all'aggiornamento del PNSS per
ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009;
- che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha quindi
elaborato il "III Programma di attuazione del Piano nazionale della
sicurezza stradale", denominato III Programma, da finanziarsi con le
risorse rese disponibili dalla Legge 296/06 per l'anno 2007 e a tale
fine ha preventivamente organizzato una fase di consultazione e
concertazione con le Regioni, le Province autonome, l'UPI e l'ANCI,
per acquisire gli elementi conoscitivi e valutativi piu' opportuni per
determinare contenuti e modalita' applicative del suddetto programma;
- che il CIPE, nella seduta del 21 dicembre 2007 ha approvato il
suddetto III Programma, comprendente anche la ripartizione regionale
delle risorse finanziarie dedicate all'attuazione del PNSS;
- che con decreto ministeriale n. 20712 del 27 dicembre 2007 il
Ministro dei Trasporti ha ripartito le risorse finanziarie rese
disponibili dalla Legge 296/06 per l'anno 2007 relative al predetto
III Programma;
- che con decreto dirigenziale n. 4657 del 28 dicembre 2007,
registrato all'Ufficio centrale del Bilancio al n. 8051 del 18 gennaio
2008, e' stato disposto l'impegno delle risorse pari a 53 milioni di
Euro a favore di Regioni e Province autonome secondo gli importi
indicati nella ripartizione del su citato decreto ministeriale;
- che alla Regione Emilia-Romagna e' stata assegnata la somma di Euro
4.085.899,00;
- che con delibera della Giunta regionale n. 683 del 18 maggio 2009 e'
stato preso atto dell'assegnazione della somma di Euro 4.085.899,00 e
istituito un nuovo capitolo di bilancio nella parte spesa come segue:
Cap. 46119 "Contributi a Province e Comuni in forma singola e
associata per l'attuazione del 'Piano nazionale della sicurezza
stradale (PNSS) - Terzo Programma' (art. 1, comma 1035, Legge 27
dicembre 2006, n. 296; DM 10 ottobre 2008, n. 3655) - Mezzi statali";
considerato:
- che il III Programma, elaborato dal Ministero dei Trasporti a
seguito della citata fase di consultazione e concertazione con le
Regioni, le Province autonome, l'UPI e l'ANCI, e' costituito dai
seguenti documenti: 1)"Relazione illustrativa", 2)"Bando tipo per
interventi di rilevanza nazionale a favore della sicurezza stradale",
3)"Documentazione di supporto per la gestione del bando per interventi
di rilevanza nazionale a favore della sicurezza stradale",
4)"Documentazione tecnica. Distribuzione territoriale delle vittime e
degli incidenti stradali e classi di danno";
- che con nota acquisita agli atti del Servizio Infrastrutture viarie
e Intermodalita' con il prot. n. 155469 del 24 giugno 2008, il
Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha trasmesso la
convenzione per il trasferimento dei fondi relativi al "III
Programma", da rinviare firmata allo stesso Ministero, in segno di
accettazione e al fine di completare l'iter procedurale;
- che con delibera di Giunta regionale n. 1079 del 16 luglio 2008 sono
state avviate le procedure volte a dare attuazione al "III Programma"
e, in particolare, alla firma della suddetta convenzione;
constatato:
- che detta convenzione e' stata firmata dal Ministero delle
Infrastrutture e dei Trasporti, trasmessa alla Regione con il relativo
decreto di approvazione, e acquisita agli atti del Servizio
Viabilita', Navigazione interna e Portualita' commerciale con il n.
37484 del 13/2/2009;
- che con la stessa delibera di Giunta regionale n. 1079 del 16 luglio
2008, si e' stabilito di integrare la procedura di assegnazione dei
finanziamenti relativi al III Programma del PNSS con quella per
l'assegnazione dei contributi di cui alla Legge 20 luglio 1992 n. 30
"Programma di interventi per la sicurezza dei trasporti", con le
risorse disponibili al Capitolo 46125 "Contributi per la realizzazione
di interventi sulla piattaforma stradale idonei a regolare la
velocita', migliorare la funzionalita' della infrastruttura e
specializzarne l'utilizzo in funzione delle diverse componenti di
traffico (art. 7, lett. A) e C), L.R. 20 luglio 1992, n. 30)" del
Bilancio regionale 2008, per l'importo di Euro 2.000.000,00;
considerato che:
- la suddetta convenzione per il trasferimento dei fondi relativi al
III Programma, prevede all'art. 4, in conformita' alla documentazione
del programma stesso, la possibilita' di modificare:
a) i campi di intervento ammessi a cofinanziamento;
b) i parametri del cofinanziamento (sia per quanto riguarda l'entita'
massima del cofinanziamento, sia per quanto riguarda la quota massima
di cofinanziamento sui costi complessivi dell'intervento);
c) i parametri di valutazione delle proposte e la loro ponderazione;
d) le modalita' di valutazione;
- al fine di rendere la procedura specificatamente rispondente alle
esigenze e agli obiettivi regionali e in attuazione del principio di
sussidiarieta' e leale collaborazione tra i livelli di governo, si e'
svolta l'attivita' di concertazione con i rappresentanti delle
Associazioni regionali di Comuni e Province, delle condizioni e dei
criteri per la presentazione delle proposte di intervento nell'ambito
dei contenuti del Programma di attuazione;
- a seguito della concertazione di cui sopra, e' scaturito un accordo
siglato fra UPI e ANCI, dal quale emerge:
• l'introduzione di un nuovo e prioritario campo di intervento
denominato "Piano di interventi per la segnaletica verticale";
• la modifica dei massimali e delle quote di finanziamento, in
riferimento alla dimensione demografica e alla tipologia degli enti;
• la modifica del peso dei criteri di valutazione e dell'algoritmo di
valutazione;
- detto accordo e' stato inviato al Ministero delle Infrastrutture e
dei Trasporti in data 13 gennaio 2009 con nota prot. n. 6470;
- con determinazione n. 7155 del 27 luglio 2009 della Responsabile di
Servizio Viabilita', Navigazione interna e Portualita' commerciale, si
e' preso atto che i contenuti di detto accordo avrebbero costituito
elementi del disciplinare per l'accesso ai finanziamenti da proporre
alla Giunta regionale per l'approvazione;
- che, inoltre, dagli incontri effettuati e in riferimento agli alti
livelli di incidentalita' relativi a ciclomotori e motocicli, e'
emersa l'opportunita' di indicare quale priorita' regionale oltre al
nuovo campo di azione introdotto, anche il campo di azione C4 di cui
alla documentazione ministeriale, e cioe' misure per la messa in
sicurezza della mobilita' su due ruote a motore basate sull'analisi
dell'incidentalita' specifica, sull'individuazione delle situazioni e
dei fattori di rischio presenti in loco, sull'individuazione delle
tipologie di interventi piu' efficaci, sulla progettazione e sulla
realizzazione degli interventi;
visto il disciplinare per l'accesso ai finanziamenti relativi alla
L.R. 30/92 e al III Programma, elaborato - sulla base dei documenti
approvati con gli atti ministeriali citati nonche' sulla base delle
risultanze dell'attivita' concertativa di cui sopra - nell'ambito del
Servizio Viabilita', Navigazione interna e Portualita' commerciale con
la collaborazione dell'Osservatorio per l'educazione stradale e la
sicurezza;
ritenuto, nell'ambito delle funzioni proprie di indirizzo e di
definizione degli obiettivi per l'azione amministrativa e la gestione,
di approvare il disciplinare per l'accesso ai finanziamenti, allegato
e parte integrante del presente atto, ritenendolo conforme agli
indirizzi programmatici del PNSS e della Regione stessa condividendone
le motivazioni che hanno determinato i parametri ed i criteri ivi
indicati;
richiamate le seguenti proprie deliberazioni, esecutive ai sensi di
legge:
- n. 1057 del 24 luglio 2006 concernente "Prima fase di riordino delle
strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito
alle modalita' di integrazione interdirezionale e di gestione delle
funzioni trasversali" e s.m.;
- n. 1173 del 27 luglio 2009 concernente "Approvazione degli atti di
conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza
1/8/2009)";
- n. 1663 del 27 novembre 2006 concernente "Modifiche all'assetto
delle Direzioni generali della Giunta e del Gabinetto del Presidente"
e s.m.i.;
- n. 1720, del 4 dicembre 2006, concernente "Conferimento degli
incarichi di responsabilita' delle Direzioni generali della Giunta
regionale";
- n. 2416 del 29 dicembre 2008 concernente "Indirizzi in ordine alle
relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio
delle funzioni dirigenziali. Adempimenti conseguenti alla delibera
999/08. Adeguamento e aggiornamento della delibera 450/07" e s.m.;
dato atto del parere allegato;
visto il decreto del Presidente 58/09 di integrazione delle deleghe
dei componenti della Giunta con riferimento anche all'Assessorato
Mobilita' e Trasporti, cui e' conseguita la DGR 415/09 avente oggetto
"Riassetto organizzativo di talune Direzioni generali";
su proposta dell'Assessore alla Mobilita' e Trasporti;
a voti unanimi e palesi, delibera:
a) di approvare il disciplinare per l'accesso ai finanziamenti
relativi alla L.R. 30/92 e al III Programma, elaborato nell'ambito del
Servizio Viabilita', Navigazione interna e Portualita' commerciale con
la collaborazione dell'Osservatorio per l'educazione stradale e la
sicurezza, sulla base dei documenti approvati con gli atti
ministeriali citati e delle risultanze dell'attivita' concertativa,
allegato e parte integrante del presente atto, consultabile anche sul
sito web: http://www.regione.emilia-romagna.it/wcm/ERMES/
Canali/trasporti/strade.htm;
b) di dare atto che gli oneri derivanti dall'attuazione del presente
disciplinare verranno coperti come specificato in premessa;
c) di dare atto altresi' che il Dirigente regionale competente per
materia, ai sensi della propria deliberazione 2416/08 e s.m.,
provvedera' alla firma delle convenzioni, il cui schema fa parte del
disciplinare sopra approvato, apportandovi le eventuali modifiche al
testo approvato, allo scopo di renderne piu' semplice l'attuazione;
d) di pubblicare integralmente l'allegato nel Bollettino Ufficiale
della Regione Emilia-Romagna.
(segue allegato fotografato)

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina