PROVINCIA DI MODENA

COMUNICATO

Esito della procedura di valutazione di impatto ambientale (L.R. 9/99, Titolo III) - Impianto di selezione e recupero rifiuti solidi urbani e speciali non pericolosi, Via Caruso n. 150, Modena - Proponente: Akron SpA

La Provincia di Modena, autorita' competente per il procedimento di
valutazione di impatto ambientale del progetto denominato "Impianto di
selezione e recupero rifiuti solidi urbani e speciali non pericolosi"
da realizzare all'interno dell'area polifunzionale di trattamento e
smaltimento rifiuti denominata AREA3 in Via Caruso n. 150 a Modena,
comunica quanto segue, ai sensi dell'art. 16 della L.R. 9/99.
Con la deliberazione n. 330 del 7/8/2008, la Giunta provinciale,
esaminata l'allegata proposta di deliberazione 351/08 concernente
l'oggetto e ritenutala meritevole di approvazione; visto il parere
favorevole di regolarita' tecnica, espresso dal Dirigente Responsabile
del Servizio interessato, in relazione alla proposta della presente
delibera, ai sensi dell'articolo 49 del Testo Unico degli Enti locali;
con voti favorevoli unanimi espressi nelle forme di legge, delibera:
1) di esprimere la valutazione d'impatto ambientale positiva, ai sensi
dell'art. 16 della L.R. 9/99, del progetto denominato "impianto di
selezione e recupero rifiuti solidi urbani e speciali non pericolosi",
da realizzare all'interno dell'area polifunzionale di trattamento e
smaltimento rifiuti denominata AREA3 in Via Caruso n. 150 a Modena,
presentato da Akron SpA, con sede legale in Via Molino Rosso n. 8 a
Imola (BO), in quanto ambientalmente compatibile, a condizione che
siano rispettate le prescrizioni definite nel rapporto ambientale,
nell'autorizzazione unica ai sensi dell'art. 208 del DLgs 152/06 (det.
345/08) e nell'autorizzazione alle emissioni in atmosfera ai sensi
dell'art. 269 del DLgs 152/06 (det. 346/08);
2) di allegare al presente atto, come parte integrante e sostanziale,
il rapporto sull'impatto ambientale approvato il 23/7/2008 (Allegato
I) e le determinazioni dirigenziali 345/08 e 346/08 (rispettivamente
Allegato II e Allegato III);
3) di dare atto che la valutazione d'impatto ambientale comprende e
sostituisce, ai sensi dell'art. 17, comma 2 della L.R. 9/99:
- la pronuncia di compatibilita' ambientale, ai sensi della L.R. 9/99
(Provincia di Modena);
- l'autorizzazione ai sensi dell'art. 208 del DLgs 152/06 (Provincia
di Modena):
• alla realizzazione dell'impianto di smaltimento e di recupero dei
rifiuti;
• alla gestione, limitatamente alla configurazione denominata "primo
stralcio" come descritta alla Tav. 20.c del progetto agli atti;
- l'autorizzazione alle emissioni in atmosfera ai sensi dell'art. 269
del DLgs 152/06 (Provincia di Modena);
- permesso di costruire ai sensi della L.R. 31/02 (Comune di Modena);
nonche' ogni autorizzazione, concessione, nulla osta o atto di assenso
comunque denominato di competenza delle Amministrazioni partecipanti,
o comunque invitate a partecipare, ma risultate assenti alla
Conferenza;
4) di stabilire che l'autorizzazione alla gestione nella
configurazione "finale" sara' rilasciata dal Dirigente del Servizio
Gestione integrata dei sistemi ambientali secondo le modalita'
stabilite nel rapporto ambientale;
5) di stabilire, ai sensi dell'art. 17, comma 7, L.R. 9/99, che
l'efficacia temporale della presente valutazione d'impatto ambientale
e' fissata in anni cinque;
6) di approvare le valutazioni espresse dalla Conferenza di Servizi in
riferimento alle osservazioni presentate, contenute nell'Allegato A al
rapporto ambientale;
7) di trasmettere copia della presente deliberazione alla societa'
proponente, Akron SpA e ai componenti della Conferenza dei Servizi;
8) di stabilire che la presente deliberazione sia pubblicata, per
estratto, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna;
9) di confermare le spese istruttorie della procedura di valutazione
di impatto ambientale a carico del proponente per un importo di Euro
120,00, importo accertato con nota della Provincia di Modena prot. n.
19680/8.1.5 del 25/2/2008;
10) di informare che contro il presente provvedimento puo' essere
presentato ricorso giurisdizionale avanti al Tribunale amministrativo
regionale entro sessanta  giorni, nonche' ricorso straordinario al
Capo dello Stato entro centoventi giorni; entrambi i termini decorrono
dalla comunicazione del presente atto all'interessato;
11) di rendere il presente atto immediatamente eseguibile.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it