COMUNE DI PARMA

COMUNICATO

Decreto d'esproprio delle aree necessarie per la realizzazione delle opere fuori comparto funzionali all'ampliamento area produttiva Ovest Ca' Rossa e determinazione dell'indennita' d'esproprio spettante alla ditta Paradigna Snc - Decreto prot n. 143932 VI/5.444 dell'8/8/2008

Il Dirigente, decreta:
1) l'esproprio dell'area per le motivazioni citate in premessa e ai
sensi dell'art. 22 del DPR 327/01, cosi' come catastalmente sotto
individuata:
Area da espropriare: C.T. Com. Parma sez. C.S. Martino, foglio 18:
mapp. 231 mq. 62, mapp. 232, mq. 308, mapp. 233; qualita' ente urbano
mq. 35; C.F. Com. Parma sez. 3: foglio 18, mapp. 233 "area urbana" mq.
35;
2) l'indennita' spettante alla ditta proprietaria di parte dell'area
necessaria alla realizzazione dei lavori di ampliamento produttivo Ca'
Rossa - Opere fuori comparto, e' la seguente:
Paradigna Snc di Cassoni C. & C., con sede in Parma Strada Nuova n.
2/b, codice fiscale 00146510342
indennita' di esproprio provvisoriamente determinata: Euro 16.200,00.
In caso di condivisione dell'indennita'
La ditta proprietaria che intenda accettare l'indennita' di esproprio
offerta dovra' darne comunicazione utilizzando il modello allegato o
nota equipollente, entro il termine di 30 giorni decorrenti dalla data
di notifica della presente determinazione. La dichiarazione di
accettazione si intende irrevocabile.
In caso di cessione volontaria si fara' luogo all'atto pubblico di
compravendita con la ditta proprietario o avente causa a qualsiasi
titolo.
Con successivo e separato atto verra' incaricato lo studio notarile
presso il quale dovra' essere perfezionato il rogito di trasferimento
del bene e prevista la relativa spesa che sara' a carico del
beneficiario dell'espropriazione.
Alla stipula del contratto di cui sopra, interverra' il legale
rappresentante della Societa' Parmense per gli Insediamenti
Produttivi, il quale potra' precisare in quella sede, in base a
documentazioni probanti, dati tecnici, catastali e confini che non
dovessero corrispondere a quanto indicato.
In caso di non condivisione della indennita'
La ditta esproprianda decorsi i 30 giorni utili per formulare
osservazioni o per far pervenire accettazione, avra' a disposizione
ulteriori 20 giorni per poter procedere alla designazione di un
tecnico di propria fiducia ai sensi dell'articolo 21, comma 2, del DPR
327/01.
L'indennita' sopra citata sara' depositata presso la Cassa Depositi e
Prestiti e, qualora la ditta esproprianda non si avvalesse del
procedimento di cui al precedente paragrafo, sara' richiesta alla
Commissione provinciale Valori agricoli medi, la determinazione
dell'indennita' definitiva.
Il presente atto e' notificato ai proprietari, con un avviso
contenente l'indicazione del luogo, del giorno e dell'ora in cui e'
prevista l'immissione in possesso nelle aree interessate, che avverra'
almeno sette giorni dopo la notifica dell'atto medesimo.
Si stabilisce che:
- saranno applicate le eventuali ritenute vigenti al momento della
corresponsione della indennita';
- la presente determinazione dovra' essere notificata alle ditte
interessate, comunicata al Dipartimento Servizi del territorio,
Urbanistica ed Edilizia della Regione Emilia-Romagna e pubblicata per
estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione stessa.
Si da' atto che la produzione degli effetti giuridici del presente
provvedimento e' subordinata al verificarsi dell'apposizione del visto
di regolarita' contabile e dell'assolvimento delle forme contrattuali
prescritte dal vigente regolamento per la disciplina dei contratti.
IL DIRETTORE
Carlo Frateschi

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it