REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 maggio 2008, n. 698

Programma regionale "Dipendenze patologiche" - Obiettivi per il triennio 2008-2010

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Richiamate le proprie deliberazioni:
- n. 26 del 17 gennaio 2005, recante "Applicazione della L.R. 34/98 in
materia di autorizzazione e di accreditamento istituzionale delle
strutture residenziali e semiresidenziali per persone dipendenti da
sostanze d'abuso - Ulteriori precisazioni";
- n. 1005 del 2 luglio 2007 recante "Approvazione dell'Accordo
generale per il triennio 2007-2009 tra la Regione Emilia-Romagna e il
Coordinamento Enti ausiliari in materia di prestazioni erogate a
favore delle persone dipendenti da sostanze d'abuso";
- n. 1533 del 6 novembre 2006 recante "Approvazione prime linee di
indirizzo regionali in tema di prevenzione e di contrasto del
consumo/abuso di sostanze stupefacenti e psicotrope";
- n. 1639 del 17 luglio 1996 recante "Linee di indirizzo della Regione
Emilia-Romagna sugli interventi per la prevenzione, la cura e la
riabilitazione dell'alcoolismo e dei problemi alcool correlati";
- n. 1423 del 19 luglio 2007 recante "Linee di indirizzo alle Aziende
sanitarie della Regione Emilia-Romagna per la valutazione
dell'idoneita' alla guida dei soggetti segnalati per guida in stato di
ebbrezza alcolica";
- n. 785 del 25 maggio 1999 recante "Progetto regionale tabagismo";
richiamata la Legge regionale n. 17 del 27 luglio 2007 recante
"Disposizioni in materia di prevenzione, cura e controllo del
tabagismo";
ritenuto che le citate deliberazioni e leggi costruiscano un quadro
sufficientemente compiuto di linee strategiche di intervento in tema
di prevenzione, trattamento e riabilitazione dell'abuso e dipendenza
da sostanze psicoattive legali e illegali;
vista la propria deliberazione n. 2011 del 20 dicembre 2007 recante
"Direttiva alle Aziende sanitarie per l'adozione dell'atto aziendale,
di cui all'art. 3, comma 4,della L.R. 29/04: Indirizzi per
l'organizzazione dei Dipartimenti di cure primarie, di salute mentale
e dipendenze patologiche e di sanita' pubblica";
rilevato che con la citata deliberazione n. 2011/2007 viene istituito
un rinnovato "Dipartimento salute mentale e dipendenze patologiche", e
viene confermata l'opportunita' di istituire o mantenere a livello
aziendale il Programma dipendenze patologiche, come previsto dalla
Circolare degli Assessori alle Politiche sociali e alla Sanita' n. 15
del 21 giugno 2000 recante "sistema di assistenza per le dipendenze
patologiche"; viene inoltre prevista l'istituzione a livello regionale
di un Programma regionale dipendenze patologiche con il mandato di
rendere omogenee le finalita' e le metodologie dei Programmi
aziendali;
ritenuto pertanto opportuno provvedere all'istituzione del Programma
regionale dipendenze, con i seguenti obiettivi:
1) coordinamento dei referenti aziendali di programma;
2) monitoraggio regionale sull'applicazione delle normative e delle
linee di indirizzo;
3) monitoraggio regionale sull'omogeneita' degli standard di
intervento;
4) supporto alla sperimentazione e diffusione di buone pratiche;
5) attuazione e monitoraggio di progetti regionali;
valutato indispensabile la stesura e l'approvazione formale di un
documento che in sintesi presenti i seguenti contenuti:
- definizione del mandato del Programma regionale dipendenze
patologiche;
- definizione del mandato dei Programmi aziendali dipendenze
patologiche,
sulla base degli indirizzi strategici gia' approvati con le citate
deliberazioni n. 26/05, 1005/07, 1533/06, 1639/96, 1423/04, 785/99,
definendo puntualmente gli obiettivi prioritari per triennio 2008-2010
e corredandoli con indicatori e tempi di attuazione che ne permettano
un efficace monitoraggio dell'attuazione;
preso atto dei pareri di fattibilita' sul suddetto Programma, espressi
dal Coordinamento regionale dei Programmi Dipendenze patologiche,
dalle direzioni delle aziende sanitarie regionali, dal Coordinamento
regionale Enti ausiliari;
dato atto del parere di regolarita' amministrativa espresso dal
Direttore generale Sanita' e Politiche sociali, dott. Leonida
Grisendi, ai sensi dell'art. 37, comma 4 della L.R. 43/01 e successive
modificazioni e della propria deliberazione 450/07;
dato atto del parere favorevole della Commissione Assembleare
Politiche per la salute e Politiche sociali, nella seduta del 14
maggio 2008;
su proposta dell'Assessore alle Politiche per la salute,
a voti unanimi e palesi, delibera:
a) di approvare il "Programma regionale dipendenze patologiche -
Obiettivi 2008-2010", che si allega quale parte integrante della
presente deliberazione;
b) di demandare a successiva determinazione del Direttore generale
Sanita' e Politiche sociali la nomina del gruppo di
coordinamento/monitoraggio regionale di cui al punto A dell'Allegato;
c) di pubblicare il presente provvedimento, comprensivo dell'Allegato,
nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.
ALLEGATO
Programma regionale "Dipendenze patologiche" - Obiettivi 2008-2010
A) Il Programma regionale
pag.	4
B) Gli Obiettivi 2008-2010
pag.	5
1) Monitoraggio dell'Accordo Regione Emilia-Romagna - Coordinamento
Enti ausiliari (DGR 1005/07)
Obiettivi
pag.	5
Livello regionale
pag.	6
Livello locale
pag.	7
2) Monitoraggio applicazione linee guida regionali di contrasto al
consumo/abuso di sostanze (DGR 1533/06)
Obiettivi regionali:
pag.	8
2.1) Attuare campagne di informazione e comunicazione per i
consumatori e la popolazione adulta
pag.	9
2.2) Promuovere e realizzare interventi di formazione ed aggiornamento
per le Polizie locali e le Forze dell'ordine
pag.	10
2.3) Sostegno alla sperimentazione di metodologie di contatto
differenziate per specifiche tipologie di consumatori
pag.	10
Obiettivi aziendali:
pag.	10
2.7) Percorsi differenziati per l'accesso e il trattamento degli
utenti ai servizi
pag.	12
2.8) Aumento del numero di utenti Sert che si sottopongono allo
screening per HIV, HBV, HCV
pag.	12
3) Monitoraggio applicazione direttive su alcol (DGR 1639/96 - DGR
1423/04) e tabacco (785/99 e Legge regionale 27 luglio 2007, n. 17)
Obiettivi prioritari:
pag.	13
3.1) Consolidare le strutture di coordinamento e monitoraggio dei
progetti Tabagismo e Alcol a livello regionale e locale
pag.	13
Livello regionale
pag.	14
Livello locale
pag.	14
3.2) Percorsi di promozione della salute e prevenzione primaria
rivolta ai giovani sulle tematiche alcol e tabacco
pag.	14
Obiettivo del triennio
pag.	16
3.3) Percorsi di assistenza e cura del tabagismo e delle problematiche
alcol correlate
pag.	16
Obiettivo del triennio
pag.	18
3.4) Percorsi di promozione di ambienti di lavoro liberi da fumo e
alcol
pag.	18
Obiettivo del triennio
pag.	19
3.5) Percorsi di promozione guida sicura senza alcol rivolta ai
soggetti fermati per guida in stato di ebbrezza alcolica
pag.	19
Obiettivo del triennio
pag.	20
3.6) Diffondere buone pratiche di lavoro in rete per gli interventi di
prevenzione di comunita'
pag.	20
Obiettivo del triennio
pag.	20
4) Osservatori sulle dipendenze e Centri documentazione
pag.	21
Obiettivi prioritari degli Osservatori
pag.	22
Obiettivi prioritari dei Centri documentazione
pag.	23
5) La formazione professionalizzante e l'educazione continua
(segue allegato fotografato)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it