CONSORZIO DI BONIFICA DI SECONDO GRADO PER IL CANALE EMILIANO ROMAGNOLO - BOLOGNA

COMUNICATO

Avviso di deposito di progetto ai fini dell'apposizione del vincolo espropriativo e della dichiarazione di pubblica utilita' (legge regionale 19 dicembre 2002, n. 37, articoli 11 e 16) - Avvio del procedimento di approvazione del progetto definitivo relativo all'intervento: distribuzione delle acque del Canale Emiliano Romagnolo Area Pisciatello-Rubicone I lotto (opere comuni)

Si rende noto l'avvio del procedimento di approvazione del progetto
definitivo relativo all'intervento: distribuzione delle acque del
Canale Emiliano Romagnolo - Area Pisciatello-Rubicone - I lotto (opere
comuni) dell'importo complessivo di 24.950.480,00 Euro.
Il progetto e' accompagnato da:
- un allegato in cui sono indicate le aree da espropriare o asservire
e i nominativi di coloro che ne risultano proprietari secondo le
risultanze dei registri catastali;
- una relazione indicante la natura, lo scopo e la spesa presunta
dell'intervento;
- un allegato recante l'indicazione del responsabile del
procedimento;
- copia del provvedimento n. 58438/292 in data 27 luglio 2004 con il
quale la Giunta provinciale di Forli'-Cesena ha deliberato - in esito
alla procedura di verifica/"screening" di cui alla L.R.
dell'Emilia-Romagna 18 maggio 1999, n. 9 e successive modifiche e
integrazioni "Disciplina della procedura di valutazione dell'impatto
ambientale" - di escludere il progetto dall'ulteriore procedura di VIA
in considerazione del limitato rilievo degli impatti attesi.
Il progetto e' oggetto di intesa fra Stato e Regione Emilia-Romagna,
ai sensi dell'articolo 81 del DPR 24 luglio 1977, n. 616, e
dell'articolo 2 del DPR 18 aprile 1994, n. 383 "Regolamento recante
disciplina dei procedimenti di localizzazione delle opere di interesse
statale".
Gli esiti finali della prevista intesa comporteranno l'apposizione del
vincolo espropriativo sulle aree interessate dalla realizzazione
dell'intervento, individuate nel suindicato apposito elaborato.
L'approvazione del progetto comporta la dichiarazione di pubblica
utilita' dell'opera da realizzare, in riferimento alle medesime aree.
Presso l'Ufficio Espropri del Consorzio di bonifica del Savio e
Rubicone (nella propria veste di associato, competente per territorio,
all'ente attuatore: Consorzio di bonifica di secondo grado per il
Canale Emiliano Romagnolo) in Cesena, Via Lambruschini n. 195 (cap
47023) sono depositati gli atti, elaborati e documenti di cui sopra,
dei quali puo' essere presa visione nonche' estratta copia nei
seguenti giorni ed orari: lunedi', mercoledi' e sabato dalle ore 8,30
alle 12,30.
Nei sessanta giorni successivi alla pubblicazione del presente avviso,
gli interessati possono formulare le proprie osservazioni all'Ente
attuatore: Consorzio di bonifica di secondo grado per il Canale
Emiliano Romagnolo - Via Ernesto Masi n. 8 - 40137 Bologna anche per
il tramite dell'associato Consorzio di bonifica del Savio e Rubicone,
competente per territorio.
IL PRESIDENTE
Massimiliano Pederzoli

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina