PROVINCIA DI FERRARA

COMUNICATO

Espropriazione per pubblica utilita' degli immobili occorrenti per l'esecuzione dei lavori di adeguamento della viabilita' a sud-est di Ferrara tra la S.P. n. 22 e la Superstrada Ferrara-Mare a Cona - Lotto B - Decreto prot. n. 51684/08

Con decreto prot. n. 51684 dell'11/6/2008, il Dirigente dell'Ufficio
Espropri, ha pronunciato l'espropriazione definitiva a favore della
Provincia di Ferrara - con sede in Ferrara - Castello Estense - c.f.
00334500386, dei beni sottoindicati occorrenti per l'esecuzione dei
lavori di adeguamento della viabilita' a sud-est di Ferrara tra la
S.P. n. 22 e la Superstrada Ferrara-Mare a Cona - Lotto B,
autorizzandone il trasferimento del diritto di proprieta' in capo alla
Provincia medesima beneficiaria dell'esproprio.
Comune censuario: Ferrara
Proprietario:
Baldisserotto Enrico
dati catastali: foglio 263; mappali 175 ex 110 ex 10 di mq. 1.959, 176
ex 110 ex 10 di mq. 1.182, 111 ex 10 di mq. 20 e 112 ex 10 di mq. 30;
totale superficie di esproprio mq. 3.191.
L'indennita' di esproprio condivisa e liquidata e' pari a complessivi
Euro 14.169,71.
Si stabilisce che il presente decreto di esproprio venga:
- notificato al proprietario ablato nelle forme degli atti processuali
civili e nei termini di legge;
- registrato presso l'Agenzia delle entrate di Ferrara;
- volturato nel catasto e nei libri censuari;
- trascritto presso l'Agenzia del territorio - Servizio Pubblicita'
immobiliare;
- pubblicato, per estratto, nel Bollettino Ufficiale della Regione
Emilia-Romagna. Ai sensi dell'art. 23, comma 5 del DPR 327/01 e
successive modifiche ed integrazioni l'opposizione del terzo sara'
proponibile, entro 30 giorni successivi alla pubblicazione
dell'estratto. Decorso tale termine in assenza di impugnazioni, anche
per il terzo l'indennita' resta fissa ed invariabile nella misura
della somma corrisposta;
- trasmesso in copia alla Regione Emilia-Romagna (art. 4, L.R. 37/02 e
successive modifiche ed integrazioni - art. 14, DPR 327/01 e
successive modifiche ed integrazioni).
Dopo la trascrizione del decreto di esproprio, tutti i diritti
relativi ai beni espropriati potranno essere fatti valere unicamente
sull'indennita' (art. 25 - DPR 327/01).
Avverso il decreto puo' essere opposto ricorso al competente Tribunale
Amministrativo regionale entro 60 giorni dalla data di notifica dello
stesso, ovvero, alternativamente, entro 120 giorni con ricorso
straordinario al Capo dello Stato.
IL DIRIGENTE
Andrea Aragusta

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-05-19T21:22:53+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina