REGIONE EMILIA-ROMAGNA

COMUNICATO DEL DIRIGENTE PROFESSIONAL DEL SERVIZIO TECNICO BACINO PO DI VOLANO - FERRARA

Concessione di derivazione di acqua pubblica in comune di Ferrara - (pratica n. FEPPA1615/00RN01) - Determinazione del Responsabile del Servizio n. 9350 del 4/7/2006

Concessionario: ditta Alcoplus SpA, codice fiscale e partita IVA
02206830396, con sede in comune di Faenza (RA), Via Convertite n. 8.
Pratica n.: FEPPA1615/00RN01.
Domanda di rinnovo con cambio di titolarita' e variante.
Derivazione da: canale di Burana (concessione di derivazione gia'
assentita alla ditta "Eridania" Zuccherifici Nazionali SpA con decreto
interministeriale n. 993 del 9/4/1971 e successivo decreto
ministeriale n. TC/1203 del 4/1/1995 di variante della concessione).
Ubicazione: comune di Ferrara, Via L. Turchi n. 18.
Opere di derivazione: opere fisse poste sulla sponda sinistra,
invariate rispetto alle opere descritte nel disciplinare n. 2677 di
repertorio, sottoscritto in data 18/5/1970, allegato al decreto
interministeriale n. 993 del 9/4/1971, costituite da una bocca in c.a.
interna al corpo arginale, nella quale sono immessi due tubi in ferro
del diametro interno di mm. 800. Detta condotta termina in un
manufatto in c.a. (campana) delle dimensioni di m. 3,50 x m. 2 x m.
6,50, da cui aspirano n. 2 pompe Caprari tipo P16C/10/55/34,
accoppiate a motori a scoppio, ognuna della portata di 780 mc/ora.
Opere di restituzione: opere presenti.
Portata concessa:
- invariata rispetto a quella dell'utenza originaria di moduli
continui annui 1,5 (l/s 150,00), nel periodo dal 17/5/2000 fino al
4/10/2005;
- con riduzione di portata rispetto a quella dell'utenza originaria, a
moduli massimi annui 0,25 (l/s 25,00), pari a mc/anno 6000,00 dal
5/10/2005 al 31/12/2008.
Uso:
- raffreddamento macchinari, assimilato all'uso industriale, con
integrale restituzione delle colature, invariato rispetto a quella
dell'utenza originaria, nel periodo dal 17/5/2000 fino al 24/2/2003;
- dal 25/2/2003, variato rispetto a quella dell'utenza originaria:
- da solo uso raffreddamento macchinari ad uso raffreddamento
macchinari ed uso antincendio, per gli anni 2003, 2004 e 2005;
- da uso raffreddamento macchinari ed uso antincendio a solo uso
antincendio, per gli anni 2006, 2007 e 2008.
Durata della concessione: dal 18/5/2000 al 31/12/2008.
Obblighi e condizioni particolari cui e' assoggettata la derivazione:
il prelievo puo' essere attivato con le seguenti modalita':
- nell'arco dell'anno, per un totale di n. 365 giorni, nel periodo dal
17/5/2000 fino al 4/10/2005;
- nell'arco dell'anno, per consentire l'esecuzione di n. 4/5 prove
antincendio, con un consumo complessivo di circa mc/anno 6000,00,
successivamente dal 5/10/2005;
- il concessionario deve, inoltre, sospendere ogni prelievo qualora
gli venga comunicato dal Servizio concedente il divieto di derivare
acqua. Analogamente il prelievo deve essere interrotto nel caso in cui
le Autorita' preposte diano comunicazione che l'inquinamento delle
acque e' tale da vietarne l'utilizzo per l'uso cui la risorsa e'
destinata.
IL DIRIGENTE PROFESSIONAL
Claudio Miccoli

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it