REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE CULTURA, FORMAZIONE E LAVORO 29 novembre 2006, n. 17131

Conferimento di incarico di studio all'arch. Piero Vignali per la redazione di indirizzi e direttive ex art. 4, comma 2, lett. c), L.R. 12/06 e art. 12, L.R. 43/01

IL DIRETTORE GENERALE
(omissis)	determina:
1) di conferire all'arch. Piero Vignali, residente a Bologna, in Via
della Barca n. 45, ai sensi dell'art. 12 della L.R. 43/01 e della
deliberazione di Giunta regionale 1293/06, l'incarico di studio, per
la redazione degli elaborati tecnici da fornire per le finalita' di
cui all'art. 4, lett. c) della L.R. 12/06, sulla diffusione
dell'esercizio cinematografico, di cui alla premessa, parte integrante
e sostanziale della presente determinazione, da rendersi in forma di
prestazione di lavoro autonomo occasionale, ai sensi dell'art. 67,
comma 1, lett. l) del DPR 917/86, di approvazione del testo unico
delle imposte sui redditi, come modificato;
2) di stabilire che tale incarico di studio dovra' realizzarsi secondo
le modalita' specificate e descritte dettagliatamente all'art. 2 dello
schema di contratto, in allegato al presente atto, quale parte
integrante e sostanziale dello stesso;
3) di approvare lo schema di contratto, nel testo di cui allo stesso
allegato, parte integrante e sostanziale del presente atto, da
stipulare con il predetto professionista e alla cui sottoscrizione si
provvedera' per conto della Regione, ai sensi della delibera di Giunta
regionale 447/03 e successive modificazioni;
4) di nominare referente per lo studio e la consulenza di cui alla
presente determinazione, il Responsabile di Posizione organizzativa
"Cinema e Audiovisivi", dott. Gianni Cottafavi;
5) di stabilire, pertanto, quale compenso complessivo dell'incarico,
l'importo di 4.000,00 Euro non assoggettabile ad IVA da corrispondersi
al professionista, al lordo delle ritenute fiscali e previdenziali di
legge;
6) di imputare la somma complessiva di 4.000,00 Euro, registrata al n.
4920 di impegno, sul Capitolo 02100 "Spese per studi, consulenze e
collaborazioni" compreso nell'UPB 1.2.1.2. 1100 "Studi e consulenze",
del Bilancio regionale di previsione per l'esercizio finanziario 2006,
che presenta la necessaria disponibilita';
7) di stabilire, inoltre, che l'attivita' oggetto dell'incarico dovra'
essere espletata entro il 15 dicembre 2006, con decorrenza dalla data
di sottoscrizione, alle condizioni di cui all'art. 4 del testo
allegato;
8) di dare atto, ai sensi dell'art. 44 "Disposizioni varie in materia
previdenziale" di cui al DL 269/03, convertito con modificazioni in
Legge 326/03, e delle circolari INPS citate in premessa:
- che e' obbligo dell'incaricato comunicare tempestivamente alla
Regione l'eventuale superamento del limite previsto dalla citata
normativa e provvedere alla necessaria iscrizione alla gestione
separata INPS;
- che, al verificarsi di tale condizione:
- la Regione ha l'obbligo di provvedere al versamento del contributo
previdenziale;
- il compenso stabilito con il presente atto e' da intendersi al lordo
della quota a carico dell'incaricato, pari ad 1/3 del predetto
contributo previdenziale;
- la restante quota a carico della Regione trovera' copertura sul
Capitolo 05078 "Versamento all'INPS delle somme dovute per i
lavoratori parasubordinati e per i percipienti di reddito di lavoro
autonomo occasionale (art. 2, comma 26, Legge 8 agosto 1995, n. 335 e
art. 44, DL 30/9/2003, n. 269 convertito in Legge 24 novembre 2003, n.
326). Spese obbligatorie", compreso nell'Unita' previsionale di base
1.2.1.1.120 "Oneri fiscali e contributivi per il lavoro autonomo e
parasubordinato", del bilancio per l'esercizio finanziario di
riferimento;
9) di dare atto, infine, che si provvedera' con proprio atto formale,
ai sensi degli artt. 51 e 52 della L.R. 40/01, nonche' della
deliberazione 447/03 e successive modificazioni, alla liquidazione in
unica soluzione e alla richiesta di emissione del titolo di pagamento
relativo all'incarico conferito con il presente atto, al termine
dell'attivita' e a presentazione di regolare nota;
10) di trasmettere il presente atto alla Commissione assembleare
Bilancio, Affari generali ed istituzionali, e di pubblicare, per
estratto, la presente determinazione nel Bollettino Ufficiale della
Regione Emilia-Romagna, ex art. 12, L.R. 43/01;
11) di dare atto che ai sensi della normativa vigente il presente
provvedimento non e' soggetto all'invio alla Sezione regionale di
Controllo della Corte dei Conti.
IL DIRETTORE GENERALE
Cristina Balboni

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it