REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 dicembre 2006, n. 1710

Concessione e impegno contributi per iniziative di incremento e qualificazione dei servizi di trasporto pubblico locale nell'anno 2006

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Visto l'art. 33 della L.R. 2 ottobre 1998, n. 30, come modificato
dalla L.R. 1 febbraio 2002, n. 1, con il quale viene previsto il
sostegno finanziario della Regione per iniziative di incremento e
qualificazione del trasporto pubblico locale;
rilevato che i contributi di cui sopra sono finalizzati a:
- aumentare la quantita' di offerta di servizi rispetto a quanto
definito negli Accordi di programma;
- migliorare qualitativamente l'offerta di servizi attraverso
innovazioni organizzative, gestionali e tecnologiche;
vista la propria deliberazione n. 2152 del 3 novembre 2003 avente per
oggetto "Intesa tra la Regione Emilia-Romagna e gli Enti locali sui
servizi minimi 2004/2006, art. 10, L.R. 30/98";
rilevato:
- che detta deliberazione e' stata adottata a seguito dell'assenso
all'Intesa per i servizi minimi espresso in data 27 ottobre 2003 dalla
Conferenza Regione Autonomie locali;
- che il punto 9) di detta Intesa, relativamente ai contributi di cui
all'art. 33 della L.R. 30/98 e successive modificazioni, prevede che
la qualificazione dei servizi e il loro sviluppo oltre i servizi
minimi vengano definiti tenendo conto, tra l'altro, delle priorita'
relative:
- all'adesione alle misure straordinarie di contenimento della
mobilita' non ambientalmente sostenibile e congestionante delle aree
urbane;
- al coordinamento locale di tali misure con il miglioramento del
trasporto pubblico;
- alla reale attivazione degli interventi relativi agli investimenti;
- al concorso al sostegno dei servizi (minimi+sviluppo) degli Enti
locali di ciascun bacino pari almeno alla media regionale dell'ultimo
biennio 2001/2002;
preso atto delle domande presentate da:
- TEMPI Agenzia SpA - Piacenza
- Societa' per la Mobilita' ed il Trasporto pubblico SpA - Parma
- Consorzio "Azienda consorziale Trasporti - ACT" - Reggio Emilia
- Agenzia per la Mobilita' e il Trasporto pubblico locale di Modena
SpA - Modena
- SRM - Societa' Reti e Mobilita' SpA - Bologna
- Agenzia Mobilita' e Impianti Ferrara - Ferrara
- Provincia di Ravenna
- Consorzio Azienda Trasporti (ATR) - Forli'-Cesena
- Agenzia Mobilita' - Rimini;
dato atto che le suddette domande sono relative a iniziative di
miglioramento o potenziamento dei servizi attinenti alle finalita'
previste dal richiamato art. 33 della L.R. 30/98 e successive
modificazioni;
dato atto inoltre della necessita' di tener conto degli impegni volti
alla valorizzazione, potenziamento e qualificazione del trasporto
pubblico secondo le intese derivanti dagli Accordi di programma Quadro
in materia di ambiente, mobilita' sostenibile ed energia (I, II, III,
IV e V Accordo sulla qualita' dell'aria), come risultante dalle
iniziative poste in essere relativamente a:
a) adesione degli Enti locali alle misure straordinarie di
contenimento della mobilita' privata con riferimento alla popolazione
da esse interessate;
b) potenziamento dei servizi oltre a quelli minimi posti in atto
localmente al fine di una maggiore offerta di mobilita';
c) organizzazione del servizio con veicoli dalle piu' ridotte
emissioni nocive in atmosfera;
d) n. veicoli presenti nel parco aziendale dalle piu' ridotte
emissioni nocive in atmosfera;
e) qualificazione dell'offerta di servizio di TPL derivante
dall'applicazione del sistema di tariffazione integrato della
mobilita' STIMER;
ritenuto opportuno:
- assumere i suddetti indicatori nel loro valore di diretta
proporzionalita' secondo le risultanze dell'istruttoria tecnica
predisposta dall'Agenzia Trasporti pubblici relativa alle domande
pervenute entro i termini di scadenza, in risposta alla lettera prot.
ATA/4511/2.3a del 7 settembre 2006;
- definire valori di incidenza (peso) dei suddetti indicatori in grado
di valutare le diverse situazioni territoriali, di servizio e di
specificita';
- individuare nelle misure del 39%, 28%, 15%, 16%, 2% il peso
applicabile rispettivamente a ciascuno dei soprarichiamati indicatori
di cui alle lettere a), b), c), d), e);
rilevato pertanto che in relazione a quanto sopra occorre con il
presente atto concedere il contributo nella misura complessiva
risultante di Euro 2.634.026,38 a favore dei beneficiari di cui alla
lettera a) della parte dispositiva del presente atto;
atteso che, secondo l'istruttoria predisposta dall'Agenzia Trasporti
pubblici conformemente ai suddetti criteri, risulta derivare, per
l'anno 2006, la seguente ripartizione dei contributi secondo gli
importi sottoriportati a fianco dei relativi beneficiari:
Beneficiari	Contributi per incremento
	e qualificazione 2006
TEMPI Agenzia SpA - Piacenza	163.167,74
Societa' per la Mobilita'
e il Trasporto pubblico SpA - Parma	212.344,09
Consorzio "Azienda consorziale Trasporti
- ACT" - Reggio Emilia	284.197,54
Agenzia per la mobilita' e il trasporto pubblico
locale di Modena SpA - Modena	345.219,76
SRM - Societa' Reti e Mobilita' SpA - Bologna	578.193,30
Agenzia Mobilita' e Impianti Ferrara - Ferrara	249.490,96
Provincia di Ravenna	310.464,30
Consorzio Azienda Trasporti (ATR)
- Forli'-Cesena	351.936,59
Agenzia Mobilita' - Rimini	139.012,10
Totale	2.634.026,38
dato atto che gli oneri finanziari afferenti l'attuazione del presente
provvedimento trovano copertura:
- quanto a Euro 2.583.000,00 sul Capitolo 43180 "Contributi per
iniziative di incremento e qualificazione dei servizi di trasporto
pubblico (art. 31, comma 2, lett. B) e art. 33, L.R. 2 ottobre 1998,
n. 30, come modificata dalla L.R. 1 febbraio 2002, n. 1)" di cui
all'UPB 1.4.3.2.15260, del Bilancio per l'esercizio finanziario 2006
che e' dotato della necessaria disponibilita';
- quanto a Euro 51.026,38 all'impegno n. 2804 assunto sul Capitolo
43225 "Contributi per il servizio di trasporto pubblico locale (Legge
10/4/1981, n. 151 - L.R. 1 dicembre 1979, n. 45 e successive
modificazioni e integrazioni - abrogata; art. 31 comma 2, lett. a),
art. 32, art. 45, comma 2, art. 46, L.R. 2 ottobre 1998, n. 30)" di
cui all'UPB 1.4.3.2.15260 del Bilancio dell'esercizio finanziario 2006
che e' dotato della necessaria disponibilita';
rilevato:
- che l'importo di Euro 51.026,40 di cui sopra e' stato definito con
la determinazione del Responsabile del Servizio Mobilita' urbana e
Trasporto locale n. 13051 del 21 settembre 2006, avente per oggetto
"Quantificazione della misura compensativa ed equiparativa 2005
relativa all'utilizzo in fuori linea di veicoli acquistati con
contributo regionale" sulla base di quanto stabilito dalla propria
deliberazione n. 2640 del 30 dicembre 1998 recante direttive per il
rilascio dell'autorizzazione a destinare temporaneamente a uso diverso
dal servizio pubblico di linea veicoli acquistati con contributi
pubblici;
- che tale importo e' stato trattenuto agli Enti locali e Agenzie, con
la determinazione del Responsabile del Servizio Mobilita' urbana e
Trasporto locale n. 14536 del 20 ottobre 2006, in sede di liquidazione
della rata mensile di ottobre 2006 dei contributi per i servizi minimi
di TPL;
- che i recuperi operati in forza dell'applicazione della citata
propria deliberazione 2640/98 costituiscono attuazione degli impegni
previsti dall'art. 17, comma 2 e dall'art. 10, comma 7 degli "Accordi
di programma per la mobilita' sostenibile per il 2003-2005 e per i
servizi minimi autofilotranviari 2004-2006" approvati con propria
deliberazione n. 546 del 29 marzo 2004;
considerato:
- che, in relazione alla previsione della L.R. 30/98 (art. 33) e
successive modificazioni e agli indirizzi del Consiglio regionale
(D.C. n. 500 del 23 luglio 2003) nonche' a quanto espressamente
riportato - in attuazione dei suddetti indirizzi - dall'art. 17, comma
2 dei citati Accordi, i soprariportati recuperi vengono utilizzati a
livello regionale per incentivare miglioramenti quantitativi e
qualitativi dei servizi;
- che tale finalita' e' la stessa prevista dal citato art. 33 della
L.R. 30/98 e successive modificazioni, che come ricordato prevede il
sostegno finanziario a favore dell'aumento della quantita' e qualita'
nell'offerta dei servizi;
- che pertanto appare opportuno e necessario utilizzare i recuperi di
cui sopra ad incremento di fondi appositamente stanziati a favore
delle iniziative di cui al citato art. 33 della L.R. 30/98 e
successive modificazioni;
vista la L.R. 15 novembre 2001 n. 40 e in particolare l'art. 49;
viste inoltre le leggi regionali n. 20 e n. 21 del 22 dicembre 2005 e
n. 13 e n. 14 del 28 luglio 2006;
ritenuto che ricorrano gli elementi di cui all'art. 47, comma 2, della
L.R.  40/01 e che, pertanto, l'impegno di spesa possa essere assunto
con il presente atto;
viste altresi' le lettere a) ed e) del secondo comma dell'art. 1 del
decreto del Presidente della Repubblica del 3 giugno 1998, n. 252
"Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti
relativi al rilascio delle comunicazioni e informazioni antimafia";
richiamate le proprie deliberazioni, esecutive ai sensi di legge:
- n. 1558 del 15 novembre 2006 di definizione delle attivita'
dell'Agenzia Trasporti pubblici;
- n. 1150 del 31 luglio 2006 concernente "Approvazione degli atti di
conferimento degli incarichi di livello dirigenziale (decorrenza
1/8/2006)";
- n. 1057 del 24 luglio 2006 concernente "Prima fase di riordino delle
strutture organizzative della Giunta regionale. Indirizzi in merito
alle modalita' di integrazione interdirezionale e di gestione delle
funzioni trasversali" e successive modificazioni;
- n. 447 del 24 marzo 2003, concernente "Indirizzi in ordine alle
relazioni organizzative e funzionali tra le strutture e sull'esercizio
delle funzioni dirigenziali" e successive modificazioni;
dato atto, ai sensi dell'art. 37, quarto comma, della L.R.  43/01 e
della deliberazione della Giunta regionale 447/03 e successive
modificazioni:
- del parere di regolarita' amministrativa espresso dal Responsabile
del Servizio Mobilita' urbana e Trasporto locale, ing. Fabio
Formentin, a cio' delegato dal Direttore dell'Agenzia Trasporti
pubblici, ing. Bruno Ginocchini, con determinazione n. 13314 del 27
settembre 2006;
- del parere di regolarita' contabile espresso dal Responsabile del
Servizio Gestione della spesa regionale, dott. Marcello Bonaccurso;
su proposta dell'Assessore alla Mobilita' e Trasporti;
a voti unanimi e palesi, delibera:
A) di ripartire e concedere, per l'anno 2006, per le motivazioni
indicate in premessa e sulla base dei criteri ivi indicati, i
"Contributi per iniziative di incremento e qualificazione dei servizi
di trasporto pubblico", di cui alla L.R. 1/02, ai beneficiari sotto
indicati e per gli importi a fianco riportati:
Beneficiari	Contributi per incremento
	e qualificazione 2006
TEMPI Agenzia SpA - Piacenza	163.167,74
Societa' per la Mobilita'
e il Trasporto Pubblico SpA - Parma	212.344,09
Consorzio "Azienda Consorziale Trasporti
- ACT" - Reggio Emilia	284.197,54
Agenzia per la mobilita' e il trasporto pubblico
locale di Modena SpA - Modena	345.219,76
SRM - Societa' Reti e Mobilita' SpA - Bologna	578.193,30
Agenzia Mobilita' e Impianti Ferrara - Ferrara	249.490,96
Provincia di Ravenna	310.464,30
Consorzio Azienda Trasporti (ATR)
- Forli'-Cesena	351.936,59
Agenzia Mobilita' - Rimini	139.012,10
Totale	2.634.026,38
B) di dare atto che la suddetta spesa di Euro 2.634.026,38 trova
copertura:
- quanto ad Euro 2.583.000,00 al n. 4934 di impegno sul Capitolo 43180
"Contributi per iniziative di incremento e qualificazione dei servizi
di trasporto pubblico (art. 31, comma 2, lett. b) e art. 33, L.R. 2
ottobre  1998, n. 30, come modificata dalla Legge 1 febbraio 2002, n.
1)" di cui all'UPB 1.4.3.2.15260 del Bilancio per l'esercizio
finanziario 2006, che e' dotato della necessaria disponibilita';
- quanto ad Euro 51.026,38 al n. 2804 di impegno assunto sul Capitolo
43225 "Contributi per il servizio di trasporto pubblico locale (Legge
10/4/1981, n. 151 - L.R. 1 dicembre 1979, n. 45 e successive
modificazioni e integrazioni - abrogata; art. 31 comma 2, lett. a),
art. 32, art. 45, comma 2, art. 46, L.R. 2 ottobre 1998, n. 30)" di
cui all'UPB 1.4.3.2.15260 del Bilancio per l'esercizio finanziario
2006;
C) di dare atto infine che, alla liquidazione dei contributi di cui al
precedente punto a), provvedera' il Dirigente competente con propri
atti formali, a norma della L.R. 40/01 e della propria deliberazione
447/03 e successive modificazioni, in una unica soluzione ad
esecutivita' del presente atto, fermo restando le valutazioni in
itinere eseguite dall'Ente Regione, sulla base dell'effettivo
andamento della spesa interna (liquidita' di cassa e rispetto dei
vincoli dettati dal Patto di stabilita');
D) di pubblicare la presente delibera nel Bollettino Ufficiale della
Regione Emilia-Romagna.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it