REGIONE EMILIA-ROMAGNA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 30 luglio 2007, n. 1206

Fondo regionale non autosufficienza. Indirizzi attuativi della deliberazione G.R. 509/07

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Visto l'articolo 51 della Legge regionale 23 dicembre 2004, n. 27
(Legge finanziaria regionale) che istituisce il Fondo regionale per la
non autosufficienza (FRNA);
richiamata la propria deliberazione n. 509 del 16 aprile 2007 recante
"Fondo regionale per la non autosufficienza. Programma per l'avvio nel
2007 e per lo sviluppo nel triennio 2007-2009", con la quale:
a) e' stato avviato nel corrente esercizio 2007 il Fondo regionale per
la non autosufficienza, istituito dall'articolo 51 della	Legge
regionale 23 dicembre 2004, n. 27;
b) e' stato definito in 311 milioni di Euro l'impegno finanziario
complessivo della Regione Emilia-Romagna per il 2007 in ragione di 211
milioni di Euro quale consolidamento per il 2007 del livello delle
risorse derivanti dal Fondo Sanitario regionale nella misura gia'
destinata da questa Giunta per il 2006 e di 100 milioni di Euro quali
risorse aggiuntive per il 2007 del Bilancio regionale;
c)  sono stati stabiliti i servizi a carico del FRNA per la fase di
avvio del medesimo, in attesa della approvazione del Piano sociale e
sanitario;
d) e' stata accantonata, rispetto alla complessiva disponibilita' di
311 milioni di Euro, la somma di 15 milioni, riservandosi di valutarne
piu' compiutamente la destinazione ad ulteriori interventi, quali:
1) interventi di sostegno a favore di minori in condizioni di
gravissima disabilita';
2) interventi di accoglienza residenziale per adulti in condizione di
gravissima disabilita' acquisita;
3) sviluppo degli interventi socio-riabilitativi per disabili;
4) omogeneizzazione degli interventi socio-sanitari a bassa intensita'
assistenziale in relazione a quanto previsto dal DPCM 14/2/2001 e dal
DPCM 29/11/2001, sui Livelli Essenziali di Assistenza per i pazienti
psichiatrici;
e) sono state pertanto ripartite risorse, pari a 296.269.856 Euro, tra
le Aziende sanitarie locali sulla base della distribuzione della
popolazione residente ultra-settantacinquenne, con eccezione della
quota destinata all'assegno di cura per le gravissime disabilita'
acquisite, ripartita sulla base della frequenza dei casi;
f) e' stato acquisito il documento "Programma per l'avvio nel 2007 del
Fondo regionale per la non autosufficienza e per lo sviluppo nel
triennio 2007-2009", approvato dalla Cabina di regia regionale per le
Politiche sociali e sanitarie di cui alla deliberazione di questa
Giunta 2187/05, con il quale sono stati definiti il sistema di governo
del FRNA, le modalita' di riparto delle risorse da applicarsi nella
fase di avvio e gli impegni reciproci - Regione ed Enti locali;
richiamata in particolare la lettera l) del dispositivo della citata
deliberazione 509/07 con la quale e' stato previsto di definire
successivi e specifici atti di indirizzo regionale in merito:
1) alle modalita' di tenuta della "contabilita' separata", nell'ambito
del bilancio delle Aziende USL, alla rendicontazione del FRNA e ai
rapporti di natura amministrativa tra nuovo Ufficio di Piano e Azienda
USL;
2) all'assistenza domiciliare, rispetto alla quale nel corso del 2007
e' prevista la ridefinizione dei criteri del grado di complessita' per
ottenere il riconoscimento degli oneri, congiuntamente ad una
ridefinizione del sostegno dei piani individualizzati;
3) all'emersione, regolarizzazione e qualificazione del lavoro delle
assistenti familiari;
4) ai programmi di sostegno delle reti sociali e di prevenzione per
gli anziani fragili;
5) all'adozione di criteri e standard per garantire equita' ed
omogeneita' in tutto il territorio regionale per l'utilizzo di fondi
per contributi per l'adattamento domestico;
preso atto che, cosi' come previsto con la DGR 509/07, la definizione
dei documenti sopra indicati e' stata effettuata entro il 30 giugno e
che e' stata effettuata un'elaborazione condivisa con gli Enti locali
ed e' stata garantita una condivisione con le forze sociali;
richiamata l'urgenza di provvedere ad approvare le linee di indirizzo
regionale allegate al fine di consentire alla programmazione locale di
dare attuazione alle attivita' innovative come previsto al punto m)
del dispositivo della propria deliberazione 509/07, dal momento che le
indicazioni condivise a livello regionale di cui al presente
provvedimento costituiscono indirizzo omogeneo e vincolante per la
realizzazione delle attivita' e degli interventi innovativi del Fondo
regionale per la non autosufficienza;
richiamate altresi' le proprie deliberazioni:
- n. 2068 del 18 ottobre 2004 "Il sistema integrato di interventi
sanitari e socio-assistenziali per persone con gravissime disabilita'
acquisite in eta' adulta. Prime indicazioni" che prevede interventi di
carattere residenziale e l'erogazione di un assegno di cura che sono
stati inseriti tra gli interventi finanziati con il FRNA;
- n. 1004 del 2/7/2007 "Attuazione DAL 91/06 e DGR 1791/06:
indivuazione delle azioni e dei criteri di riparto per realizzare gli
obiettivi del programma finalizzato per la promozione e sviluppo degli
uffici di piano";
preso atto che:
- e' stata svolta l'analisi relativa alla distribuzione dei casi che
rientrano nei criteri per l'accoglienza in residenza delle persone con
gravissima disabilita' acquisita secondo quanto previsto dalla
deliberazione G.R. 2068/04 (vedi Allegato 6);
- sono stati definiti i criteri per inserire nel Fondo regionale per
la non autosufficienza anche l'assistenza residenziale prevista dalla
deliberazione G.R. 2068/04, come meglio precisato nell'Allegato 6;
- si rende pertanto possibile ripartire alle Aziende USL, sulla base
dei criteri indicati nell'Allegato 6 parte integrante della presente
deliberazione, la quota parte pari a 7.888.320 Euro dei 15 milioni di
Euro che erano stati provvisoriamente accantonati anche in attesa
della definizione di successive indicazioni tra le quali anche quelle
di cui al precedente alinea riguardanti la residenzialita' DGR
2068/04;
dato atto che l'elaborazione degli allegati e' stata frutto di un
intenso lavoro congiunto all'interno del Gruppo tecnico della Cabina
di Regia regionale per le Politiche sociali e sanitarie di cui alla
deliberazione di questa Giunta 2817/05;
dato atto del parere positivo espresso nella seduta del 20 luglio
2007, dalla Cabina di Regia regionale per le Politiche sociali e
sanitarie di cui alla deliberazione di questa Giunta 2817/05, sui
documenti citati in premessa ed approvati con il presente atto;
dato altresi' atto del confronto avvenuto con le Organizzazioni
sindacali e della cooperazione sociale;
ritenuto pertanto di dover provvedere ad approvare le allegate linee
di indirizzo, in attuazione di quanto previsto dalla propria
deliberazione 509/07:
a) "Indirizzi e criteri di gestione e rendicontazione del Fondo
regionale per la non autosufficienza (FRNA)";
b) ridefinizione degli incentivi per il mantenimento a domicilio,
comprensivi dell'accoglienza temporanea di sollievo, come
dettagliatamente indicato nell'Allegato 2 "Modifiche ed integrazioni
alla deliberazione della Giunta regionale 1378/99 e successive
modificazioni ed integrazioni";
c) "Linee di indirizzo per favorire la qualificazione e la
regolarizzazione del lavoro di cura delle assistenti familiari
nell'ambito delle azioni e degli interventi del FRNA";
d) "Linee per la definizione di programmi di sostegno delle reti
sociali e di prevenzione per i soggetti fragili";
e) "Contributi del fondo regionale per la non autosufficienza
finalizzati ad interventi di adattamento dell'ambiente domestico";
f) "Criteri per il finanziamento dell'assistenza residenziale delle
persone con gravissima disabilita' acquisite e l'assegnazione delle
relative risorse;
dato atto, ai sensi dell'art. 37, quarto comma, della L.R. 43/01 e
della propria deliberazione 450/07 del parere di regolarita'
amministrativa espresso dal Direttore generale alla Sanita' e
Politiche sociali dott. Leonida Grisendi;
su proposta dell'Assessore alle Politiche per la Salute, Giovanni
Bissoni e dell'Assessore Politiche sociali ed Educative, Immigrazione,
Volontariato, Associazionismo e Terzo settore, Anna Maria Dapporto;
a voti unanimi e palesi, delibera:
a) di approvare il documento di cui all'Allegato 1, parte sostanziale
ed integrante della presente deliberazione, "Indirizzi e criteri di
gestione e rendicontazione del Fondo regionale per la non
autosufficienza (FRNA)";
b) di modificare la propria deliberazione 1378/99 e successive
modificazioni, come dettagliamente previsto nell'Allegato 2, parte
integrante e sostanziale del presente atto, dando atto che in tal modo
e' assicurata la ridefinizione degli incentivi per il mantenimento a
domicilio comprensivi dell'accoglienza temporanea di sollievo;
c) di stabilire che, poiche' le modifiche introdotte con il presente
atto alla propria deliberazione 1378/99, richiedono un profondo
mutamento nell'organizzazione della rete territoriale e necessitano di
un adeguato periodo di transizione, a livello di ambito distrettuale,
sulla base dell'istruttoria dell'Ufficio di Piano, il Comitato di
distretto in accordo con il Direttore di Distretto definisce il
percorso di recepimento delle innovazioni previste al precedente punto
b) del presente atto, dando atto del rispetto dei requisiti e delle
indicazioni previste nel presente provvedimento e della effettiva
operativita' del programma di dimissioni protette distrettuale,
condizione indispensabile per lo sviluppo delle azioni e degli
interventi di sostegno al domicilio e l'utilizzo del FRNA;
d) di stabilire che il percorso di cui al precedente punto c) potra'
anche essere graduale e progressivo per i servizi e gli interventi
previsti, conservando comunque la definizione dell'ambito distrettuale
come ambito vincolante anche nella gradualita' e progressivita' e che
tale definizione dovra' avvenire entro il termine di approvazione del
Piano attuativo del "Piano sociale di zona per la salute e il
benessere sociale" 2008 e dovra' comunque prevedere il completamento
del percorso entro 12 mesi dalla data di pubblicazione della presente
deliberazione. Per consentire il necessario monitoraggio, copia del
percorso di recepimento approvato dal Comitato di distretto e dal
Direttore di Distretto e' trasmessa all'Ufficio di supporto della
Conferenza territoriale Sociale e Sanitaria ed alla Regione;
e) di stabilire che sino alla data di approvazione del percorso di
recepimento di cui al comma precedente da parte del Comitato di
distretto e del Direttore di Distretto per quanto riguarda le
modifiche introdotte al punto b) del presente atto, si applicano le
modalita' previste dalla normativa regionale vigente;
f) di modificare la propria deliberazione 1377/99 e successive
modifiche ed integrazioni, prevedendo in via sperimentale per i
beneficiari dell'Assegno di Cura in possesso degli ulteriori seguenti
requisiti:
- utilizzazione per il lavoro di cura di assistenti familiari con
regolare contratto;
- condizione economico reddituale valutata in base all'ISEE estratto
del solo beneficiario non superiore a 10.000 Euro;
- la concessione un contributo economico mensile supplementare pari a
160 Euro. Tale contributo non e' rapportato al livello di intensita'
assistenziale e viene concesso dietro attestazione della regolare
contrattualizzazione del rapporto di lavoro con l'assistente familiare
e verifica della condizione economico reddituale;
g) di prevedere che entro 60 giorni dalla data di pubblicazione della
presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale regionale in ogni
ambito distrettuale siano predisposti gli strumenti e le forme
organizzative necessarie per implementare e dare attuazione alla
modifica della propria deliberazione n. 1377/99, di cui al precedente
punto f);
h) di approvare il documento di cui all'Allegato n. 3, parte
sostanziale ed integrante della presente deliberazione, "Linee di
indirizzo per favorire la qualificazione e la regolarizzazione del
lavoro di cura delle assistenti familiari nell'ambito delle azioni e
degli interventi del FRNA";
i) di approvare il documento di cui all'Allegato n. 4, parte
sostanziale ed integrante della presente deliberazione, "Linee per la
definizione di programmi di sostegno delle reti sociali e di
prevenzione per i soggetti fragili", programmi che dovranno essere
inseriti, a partire dal 2008, nell'ambito del "Piano sociale di zona
per la salute e il benessere sociale" prevedendo dal 2008 per la
realizzazione degli stessi, risorse pari ad almeno il 2%
dell'assegnazione complessiva regionale del FRNA su base
distrettuale;
j) di approvare il documento di cui all'Allegato n. 5, parte
sostanziale ed integrante della presente deliberazione, "Contributi
del Fondo regionale per la non autosufficienza finalizzati ad
interventi di adattamento dell'ambiente domestico", parte integrante
della presente deliberazione prevedendo che entro il 1/1/2008,
dovranno essere messe in atto tutte le azioni organizzative e gli
accordi tra i servizi coinvolti, necessari a rendere operativo il
percorso di finanziamento degli interventi di adattamento
dell'ambiente domestico mediante il FRNA;
k) di approvare i criteri per il finanziamento dell'assistenza
residenziale delle persone con gravissima disabilita' acquisite e
l'assegnazione delle relative risorse, contenuti nell'Allegato n. 6,
"Criteri per il finanziamento dell'assistenza residenziale per
gravissime disabilita' acquisite (DGR 2068/04)", definiti sulla base
dell'analisi riguardante il censimento del fabbisogno di soluzioni
residenziali e le relative stime dei costi;
l) di dare atto dell'ampio confronto avvenuto su tali documenti con le
Parti istituzionali interessate e con le Organizzazioni sindacali;
m) di dare atto che il termine per la completa implementazione degli
indirizzi condivisi a livello regionale approvati con il presente
provvedimento e' indicato specificatamente in ognuno dei documenti
allegati e che i Comitati di Distretto insieme ai Direttori di
Distretto sono tenuti a rispettare tali termini;
n) nelle more dell'approvazione del Piano sociale e sanitario, di
ripartire tra le Aziende sanitarie locali sulla base delle frequenza
dei casi la somma di 7.888.320 Euro, cosi' come rappresentato nella
Tavola 1, allegato parte integrante del presente provvedimento, somma
destinata a finanziare per l'anno 2007 la quota parte a carico del
FRNA della assistenza residenziale per le gravissime disabilita'
acquisite (DGR 2068/04) secondo i criteri indicati nell'Allegato 6;
o) di pubblicare il presente provvedimento, completo di tutti gli
allegati, nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna.
(segue allegato fotografato)

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it