UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FERRARA

APPALTO

Bando di gara d'appalto di lavori per il completamento della Camera anecoica presso il Polo Scientifico Tecnologico dell'Universita' degli Studi di Ferrara

I.1) Universita' degli Studi di Ferrara, Ripartizione Servizio Tecnico
- Via Savonarola n. 9-11 - 44100 Ferrara (IT) - tel.
39-0532-293187/90/92 - fax. 39-0532-212202; paolo.travagli@unife.it -
http://www.unife.it/ateneo/appalti.
I.2) I.3) Come punto I.1.
I.4) Tipo Amministrazione aggiudicatrice: Ente pubblico.
II.1.1) Oggetto: appalto concorso per il completamento della Camera
anecoica presso il Polo Scientifico Tecnologico dell'Universita' degli
Studi di Ferrara. L'appalto ha per oggetto i lavori di completamento
di una Camera anecoica, comprensivi di rivestimenti interni
fono-assorbenti, opere civili, impianti elettrici per illuminazione e
F.M., impianti di trasmissione dati, impianti idrici, di trattamento
aria e di evacuazione fumi, nonche' un elevatore. L'offerta, ai sensi
dell'art. 20, Legge 109/94 e successive modificazioni, ha ad oggetto
il progetto esecutivo ed il prezzo.
II.1.2) Principali modalita' di pagamento: corrispettivo a corpo ai
sensi degli artt. 19, comma 4, e 21 comma 1, lett. b) Legge 109/94 e
successive modificazioni.
II.1.3) Luogo di esecuzione dei lavori: Ferrara, Polo Scientifico
Tecnologico, Via Saragat n. 1.
II.2) Entita' appalto:
a) importo complessivo dell'appalto, non comprensivo degli oneri
sicurezza: Euro 739.000,00;
b) oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a
ribasso: Euro 7.400,00;
c) lavorazioni di cui si compone l'intervento.
Nell'ordine: lavorazione - Categoria DPR 34/00 - Classifica DPR 34/00
- Qualificazione obbligatoria DPR 34/00 (Si'/No) - Importo (EURO) - %
- Indicazioni speciali ai fini della gara: Prevalente (P) o
scorporabile (S) /Subappaltabile (Si'/No):
- Opere civili - OG1 - III - Si' - Euro 539.000,00 - 72,9% - P - Si'
(max 30%);
- Impianti termici e di condizionamento - OS28 - I - Si' - Euro
135.000,00 - 18,3% - S - No (ex art. 13, comma 7 della Legge 109/94);
- Elevatore - OS4 -1 -Si' - Euro 40.000,00 - 5,4% - S - Si';
- Impianti elettrici e di trasmissione dati - OS30 - I - Si' - Euro
15.000,00 - 2% - S - Si';
- Impianti idrici - OS3 - I - Si' - Euro 10.000,00 - 1,4% -S - Si'.
II.3) Durata: giorni 180 naturali e consecutivi dalla data di consegna
dei lavori.
III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste:
a) cauzione provvisoria a corredo dell'offerta, pari al 2%
dell'importo complessivo dell'appalto, da costituirsi nelle forme e
con le modalita' specificate nella lettera di invito;
b) (per l'aggiudicatario) cauzione definitiva pari al 10% dell'importo
aggiudicato, da costituirsi anteriormente alla sottoscrizione del
contratto, nelle forme e con le modalita' specificate nella lettera di
invito;
c) (per l'aggiudicatario) polizza assicurativa, da costituirsi nelle
forme e con le modalita' specificate nella lettera di invito, per i
seguenti importi:
1) Euro 3.598.000,00 per danni e distruzioni subiti dalla stazione
appaltante su impianti ed opere anche preesistenti;
2) Euro 500.000,00 per responsabilita' civile verso terzi.
III.1.2) Forma giuridica: sono ammessi alla gara i soggetti di cui
all'art. 10, comma 1, Legge 109/94 e successive modificazioni. Sono
inoltre ammesse le imprese stabilite in altri Stati aderenti all'U.E.
ai sensi dell'art. 8, comma 11 bis, Legge 109/94 e successive
modificazioni e alle condizioni di cui all'art. 3, comma 7 del DPR
34/00. Non possono partecipare alla gara imprese che si trovino fra di
loro in una delle situazioni di controllo di cui all'art. 2359 del
cod. civ.. E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in
piu' di una associazione temporanea o consorzio di cui all'art. 10,
comma 1, lettere d) ed e), ovvero di partecipare alla gara anche in
forma individuale qualora abbiano partecipato alla gara medesima in
associazione o consorzio. I consorzi di cui all'art. 10, comma 1,
lett. b) e c), sono tenuti ad indicare, in sede di domanda di
partecipazione, per quali consorziati il consorzio concorre; a questi
ultimi e' fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla
medesima gara. E' consentita la presentazione di offerte da parte dei
soggetti di cui all'art. 10, comma 1, lett. d) ed e), anche se non
ancora costituiti. In tal caso la domanda di partecipazione deve
essere sottoscritta da tutte le imprese che costituiranno i
raggruppamenti o i consorzi e contenere l'impegno che, in caso di
aggiudicazione della gara, le stesse imprese conferiranno mandato
collettivo speciale con rappresentanza ad una di esse, da indicare in
sede di domanda e qualificata come capogruppo, la quale stipulera' il
contratto in nome e per conto proprio e delle mandanti. Per quanto non
previsto dal presente bando si applicano gli artt. 10 e 13, Legge
109/94 e successive modificazioni nonche' l'art. 93 del DPR 554/99.
III.2.1) Situazione giuridica e requisiti economico-finanziari e
tecnici. In allegato alla domanda di partecipazione, i candidati
dovranno presentare:
a) copia fotostatica di un documento di identita' del dichiarante;
b) dichiarazione sostitutiva, a norma del DPR 445/00 (per i
concorrenti con sede in altri stati dell'U.E. vale dichiarazione
equivalente, resa secondo la legislazione dello Stato di
appartenenza), in cui ciascun candidato dovra' attestare il possesso
dei seguenti requisiti:
1) essere iscritto nel registro delle imprese presso la CCIAA, ovvero
presso i registri professionali dello Stato di appartenenza, con
espressa indicazione dell'attivita' di impresa e delle persone munite,
a qualsiasi titolo, del potere di rappresentanza;
2) nominativo del o degli eventuali direttori tecnici;
3) non trovarsi nello stato di impresa controllante o controllata ai
sensi dell'art. 2359 del cod. civ.; qualora l'impresa si trovasse in
detto stato, la dichiarazione deve riportare l'elenco delle imprese
controllanti o controllate;
4) l'elenco delle imprese consorziate (solo per i consorzi);
5) non aderire ad alcun consorzio, oppure indicare a quali consorzi
aderisce (per le altre imprese);
6) non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di
amministrazione controllata o di concordato preventivo e non avere in
corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
7) non avere in corso un procedimento per l'applicazione di una delle
misure di prevenzione di cui all'art. 3 della Legge 1423/56; il
divieto opera se la pendenza del procedimento riguarda il titolare o
il direttore tecnico se si tratta di un'impresa individuale; il socio
o il direttore tecnico se si tratta di societa' in nome collettivo o
in accomandita semplice; gli amministratori muniti di poteri di
rappresentanza o il direttore tecnico, se si tratta di altro tipo di
societa';
8) non aver riportato sentenze di condanna passate in giudicato oppure
di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'art. 444 del
codice di procedura penale. Si procedera' ad esclusione per i reati
incidenti sulla affidabilita' morale e professionale. Il divieto opera
se la sentenza e' stata emessa nei confronti del titolare o del
direttore tecnico se si tratta di impresa individuale; del socio o del
direttore tecnico se si tratta di societa' in nome collettivo o in
accomandita semplice; degli amministratori muniti di potere di
rappresentanza o del direttore tecnico se si tratta di altro tipo di
societa' o consorzio. Il divieto opera anche nei confronti dei
soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di
pubblicazione del bando, qualora l'impresa non dimostri di aver
adottato atti o misure di completa dissociazione della condotta
penalmente sanzionata;
9) non aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto
all'art. 17 della Legge 55/90;
10) non aver riportato sanzioni per violazione delle norme in materia
di sicurezza e di ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro,
risultanti dai dati in possesso dell'Osservatorio dei lavori pubblici.
Si procedera' ad esclusione per infrazioni gravi e debitamente
accertate;
11) non aver commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione di
lavori affidati dall'Universita' degli Studi di Ferrara;
12) non aver commesso irregolarita', definitivamente accertate,
rispetto agli obblighi relativi al pagamento di imposte e tasse,
secondo la legislazione dello Stato in cui il candidato e' stabilito;
13) non aver reso, nell'anno antecedente la pubblicazione del bando,
false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti
per la partecipazione alle procedure di gara, risultanti dai dati in
possesso dell'Osservatorio lavori pubblici;
14) non essere sottoposto alla sanzione interdittiva del divieto di
stipulare contratti con la pubblica Amministrazione ai sensi delle
leggi vigenti;
15) essere in regola con le norme di cui alla Legge 68/99, che
disciplina il diritto al lavoro dei disabili;
16) non essersi avvalsi di piani di emersione di cui alla Legge 383/01
come modificata dal D.L. 210/02 convertito in Legge 266/02, oppure di
essersi avvalsi di piani individuali di emersione, ma che il periodo
di emersione si e' concluso;
17) di essere in possesso di attestazione SOA per categorie e
classifiche adeguate ai lavori da assumere (specificando categorie e
classifiche possedute), dalla quale risulti il possesso della
certificazione del sistema di qualita' a norma dell'art. 4, comma 3
del DPR 34/00 e dell'Allegato B al medesimo DPR. Per le imprese
stabilite in altri Stati dell'U.E. si applica l'art. 3, comma 7 del
DPR 34/00.
Ai fini dell'accertamento del possesso dei requisiti di partecipazione
alla gara dell'impresa singola e delle imprese riunite, si applica
l'art. 13 Legge 109/94 e l'art. 95 del DPR 554/99. La dichiarazione
sostitutiva e' unica in caso di concorrente singolo; nel caso di
concorrente costituito da consorzi o imprese associate o da
associarsi, la medesima dichiarazione deve essere prodotta da ciascun
concorrente che costituisce o costituira' il consorzio o
l'associazione o il GEIE. La dichiarazione e' sottoscritta dal legale
rappresentante o dal procuratore di questo, in tal caso va trasmessa
la relativa procura. La domanda di partecipazione e la dichiarazione/i
devono essere redatte conformemente al modello predisposto
dall'Universita' degli Studi di Ferrara, scaricabile dal sito
Internet: http://www.unife.it/ateneo/appalti.
IV.1) Procedura: procedura ristretta (appalto concorso).
IV.2) La domanda di partecipazione in bollo deve essere scritta e
redatta in lingua italiana ed inviata, con le modalita' di cui
all'art. 79, comma 1 del DPR 554/99, al seguente indirizzo: Ufficio
Protocollo, Universita' degli Studi di Ferrara - Via Savonarola n.
9-11 - 44100 Ferrara; fax 0532-212202 e deve pervenire, a pena di
esclusione dalla gara, entro le ore 12,30 del 18 luglio 2006; ove
inoltrata con mezzo diverso dalla lettera (es. a mezzo fax) deve
comunque essere confermata per lettera spedita entro il suddetto
termine perentorio di ricezione. E' altresi' possibile la consegna a
mano della domanda all'Ufficio Protocollo, dal lunedi' al venerdi'
dalle ore 8,30 alle ore 12,30, escluso il sabato. Il recapito della
domanda rimane ad esclusivo rischio del mittente qualora la stessa,
per qualsiasi motivo, non giunga a destinazione in tempo utile. Ai
fini della prova del rispetto del termine fa fede il timbro
dell'Ufficio Protocollo. La domanda deve essere sottoscritta, a pena
di esclusione, dal legale rappresentante e deve riportare l'indirizzo
del mittente, il codice fiscale e/o partita IVA, il numero di telefono
ed il fax. In caso di associazione temporanea o consorzio gia'
costituito, alla domanda deve essere allegato, in copia autentica, il
mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla
mandataria o l'atto costitutivo del consorzio; in mancanza la domanda
deve essere sottoscritta dai rappresentanti di tutte le imprese
associate o consorziate ovvero da associarsi o consorziarsi. I
raggruppamenti temporanei di impresa dovranno presentare inoltre una
dichiarazione, sottoscritta da ciascun concorrente che costituisce o
che costituira' l'associazione di impresa, contenente l'impegno che,
in caso di aggiudicazione, le stesse imprese conferiranno, con unico
atto, mandato speciale di rappresentanza ad una di esse designata come
capogruppo.
IV.3) Termine spedizione inviti: l'invito a presentare offerta sara'
spedito entro 30 giorni dalla scadenza del termine di ricezione delle
domande di partecipazione, a tutti i concorrenti prequalificati sulla
base della verifica dei requisiti svolta dall'Amministrazione
aggiudicatrice. Il mancato invito sara' motivatamente comunicato.
IV.4) Aggiudicazione: l'aggiudicazione avverra' con il criterio
dell'offerta economicamente piu' vantaggiosa, individuata tramite
l'applicazione del metodo aggregativo-compensatore di cui all'Allegato
B del DPR 554/99 con le modalita' specificate dalla lettera di invito.
Secondo le modalita' che saranno specificate nella lettera di invito,
l'offerta sara' composta da: Busta 1 (documentazione); Busta 2
(offerta tecnica); Busta 3 (offerta economica). Non sono ammesse
offerte in aumento.
Ai fini dell'aggiudicazione saranno presi in considerazione i seguenti
elementi e relativi pesi ponderali:
A) Valore tecnico ed estetico delle opere progettate: 60 punti; cosi'
suddivisi:
1. soluzioni tecniche per pannellature fonoassorbenti anche con
riferimento alla manutenibilita' e durabilita' - 21 punti;
2. soluzioni tecniche per l'isolamento acustico pareti a confine e
porte - 15 punti;
3. funzionalita' della convertibilita' da anecoica a semianecoica con
particolare riferimento agli elementi rimovibili - 8 punti;
4. soluzioni tecniche per l'integrazione della Camera con i componenti
terminali degli impianti (bocchette, lampade, prese elettriche etc.) -
8 punti;
5. soluzioni tecniche adottate per gli impianti in rapporto alla
funzionalita' della Camera - 8 punti;
B) prezzo - 30 punti;
C) riduzione del tempo di esecuzione - 10 punti.
IV.5.1) Documenti: ulteriori prescrizioni in ordine alle modalita' di
presentazione dell'offerta, ai documenti da presentare a corredo della
stessa ed al dettaglio del metodo di calcolo dell'offerta
economicamente piu' vantaggiosa saranno indicate nella lettera di
invito, la quale conterra' inoltre l'indicazione del luogo, dei giorni
e delle ore in cui saranno visibili i documenti di gara; la lettera di
invito indichera' altresi' luogo, giorni e ore in cui sara' possibile
acquistarne una copia, fino a dieci giorni antecedenti il termine di
presentazione delle offerte.
IV.5.2) Periodo minimo vincolo: 180 giorni dalla scadenza fissata per
ricezione offerte.
IV.5.3) Scadenza presentazione offerte: secondo quanto previsto dalla
lettera invito.
IV.5.4) Modalita' apertura offerte: secondo quanto previsto dalla
lettera invito.
IV.5.5) Data, ora e luogo della seduta pubblica: secondo quanto
previsto nella lettera invito.
Sezione V: Altre informazioni:
a) costituisce condizione di ammissibilita' alla presentazione
dell'offerta l'effettuazione del sopralluogo ai sensi dell'art.71,
comma 2 del DPR 554/99 e successive modificazioni, secondo quanto
disposto nella lettera di invito;
b) costituisce condizione di ammissibilita' dell'offerta il versamento
del contributo all'Autorita' per la vigilanza sui lavori pubblici, ai
sensi degli artt. 1, 2 e 3 della deliberazione 26/1/2006. Il
versamento dovra' essere effettuato e dimostrato secondo quanto
disposto nella lettera di invito;
c) si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di una sola
offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente;
d) in caso di parita' di punteggio si procedera' per sorteggio;
e) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l'offerta
devono essere in lingua italiana;
f) gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro Stato membro
dell'U.E. devono essere espressi in Euro;
g) i corrispettivi saranno pagati con le modalita' previste dal C. S.
d'A.;
h) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle
vigenti leggi;
i) la stazione appaltante, in caso di fallimento o di risoluzione del
contratto per grave inadempimento dell'appaltatore, si riserva di
esercitare le facolta' previste dall'art. 10, comma 1-ter Legge 109/94
e successive modificazioni;
j) i dati raccolti saranno trattati, nel rispetto della normativa
sulla privacy, DLgs 196/03, esclusivamente nell'ambito della presente
gara;
k) le ditte concorrenti non potranno pretendere alcun compenso o
indennizzo in relazione alla partecipazione alla gara;
l) responsabile del procedimento: per. ind. Renzo Cenacchi, tel. (+39)
0532-293192, fax (+39) 0532-212202, e-mail: renzo.cenacchi@unife.it.
IL DIRETTORE
Enrico Periti
Scadenza: 18 luglio 2006

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it