COMUNE DI VARANO DE' MELEGARI (Parma)

APPALTO

Bando di gara - Procedura aperta per appalto del servizio di assistenza domiciliare associata nei comuni di Bardi, Bore, Solignano, Pellegrino P.se, Varano Melegari e Varsi

1. Stazione appaltante:
1.1. Comune di Varano de' Melegari con sede in Varano de' Melegari,
Viale Martiri della Liberta' n. 14 Varano de' Melegari - PR - in
qualita' di soggetto capofila individuato dagli Enti associati
(telefono per le informazioni 0525-550561-550555).
2. Procedura di gara:
2.1. procedura aperta secondo il criterio dell'offerta economicamente
piu' vantaggiosa specificato al successivo punto 9. La gara non e'
interessata, quanto alle modalita', dalle disposizioni della direttiva
2004/18/Cee del 31 marzo 2004 se non nella misura in cui il
disciplinare di gara le faccia proprie (vedasi art. 21 e alleg. II B
n. 25).
3. Luogo e descrizione delle prestazioni:
3.1. luogo di prestazione: l'intero territorio dei Comuni associati;
3.2. descrizione: servizio di assistenza domiciliare in favore di
cittadini anziani o inabili secondo le modalita' meglio dettagliate
nel regolamento allegato alla delibera consiliare del Comune di Varano
Melegari n. 33 del 29/5/2006;
3.3. importo: non e' previsto prezzo a base d'asta sul costo orario
delle prestazioni; e' indicato, a semplice titolo informativo, un
valore contrattuale annuo complessivo determinabile in base all'art.
1, ultimo comma del capitolato speciale (a regime dall'1/1/2007, 160
ore settimanali);
3.4. categorie e codici ex direttiva citata al punto 2.1.: cat. 25 CPC
93 (93323) CPV 85.31.11.
4. Durata massima del contratto:
4.1. dall'1/7/2006 (per il Comune di Varano Melegari dall'1/1/2007) al
31/12/2009 fatta salva, in un senso, la possibile successiva proroga
annuale, con scadenza complessiva massima al 31/12/2012 e in senso
opposto, l'interruzione anticipata nel caso in cui cio' fosse
conseguenza di nuovo assetto gestionale deciso dall'ASP in via di
istituzione ai sensi della L.R. 12/3/2003, n. 2.
5. Documentazione:
5.1. il disciplinare di gara contiene le norme dettagliate relative
alle modalita' di partecipazione alla gara, alle modalita' di
compilazione e presentazione dell'offerta, ai documenti da presentare
a corredo della stessa.
Il documento, unitamente al capitolato speciale/capitolato d'oneri, e'
disponibile sul sito Internet: www.comune.varano-demelegari.pr.it.
6. Termine, indirizzo di ricezione, modalita' di presentazione e data
di apertura delle offerte:
6.1. termine di presentazione: 17/7/2006, ore 12;
6.2. indirizzo: Comune di Varano de' Melegari con sede in Varano de'
Melegari, Via Martiri della Liberta' n. 14;
6.3. modalita': secondo quanto previsto nell'art. 11 del disciplinare
di gara;
6.4. apertura offerte: sedute pubbliche presso lo stesso Comune,
Ufficio del Segretario, la prima il giorno 18/7/2006, ore 15 la
seconda il giorno 20/7/2006, alle ore 10.
7. Soggetti ammessi all'apertura delle offerte: i legali
rappresentanti dei concorrenti di cui all'art. 2 del disciplinare o
loro delegati.
8. Soggetti ammessi alla gara: potranno partecipare i soggetti di cui
all'art. 2 del disciplinare di gara (quindi comprese le riunioni di
imprese), che non incorrano in una delle situazioni previste dal
relativo art. 3 e abbiano i requisiti previsti dall'art. 4.
9. Criterio di aggiudicazione:
9.1. offerta economicamente piu' vantaggiosa di cui all'art. 53
Dir.Cee 2004/18 determinata in base ai seguenti criteri rapportati ad
un valore complessivo finale espresso in centesimi e meglio articolati
nel disciplinare (art. 9):
a) corrispettivo richiesto (punti 50/100);
b) qualificazione professionale degli operatori (punti 12/100);
c) arricchimento dell'offerta rispetto alla dotazione minima di
operatori (punti 6/100);
d) quantita' e qualita' della formazione (punti 4/100);
e) progettazione e ricerca (punti 4/100);
f) livello organizzativo (punti 10/100);
g) criteri e modalita' di reclutamento del personale (punti 3/100);
h) criteri e modalita' per il contenimento del turn-over (punti
2/100);
i) rapporto con il territorio (punti 2/100);
j) progetto del servizio (punti 7/100).
10. Altre informazioni:
10.a. alla gara sono ammesse le imprese in regola con la Legge 68/99;
10.b. si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di una sola
offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente;
10.c. in caso di offerte uguali si procedera', sempre che tutte lo
accettino, ad ulteriore miglioramento, da indicare in scheda segreta
redatta al momento, sul parametro "prezzo"; nel caso anche una sola
delle imprese presenti rifiuti il miglioramento si procedera' a
sorteggio;
10.d. i concorrenti possono essere costituiti anche in forma associata
mista nonche' in consorzi. E' fatto divieto ai consorziati di
partecipare alla gara in qualsiasi altra forma;
10.e. i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell'articolo 18,
DLgs 30/6/2003, n.196 esclusivamente nell'ambito della presente gara;
10.f. il responsabile del procedimento a termini di statuto e' la
Responsabile del Settore Servizi sociali d.ssa Paola Fabiani (tel.
0525/550561).
LA RESPONSABILE DI SETTORE
Paola Fabiani
Scadenza: 17 luglio 2006

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it