REGIONE EMILIA-ROMAGNA - PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNICATO

Procedura in materia di impatto ambientale e di autorizzazione integrata ambientale relativa al progetto di un impianto per il trattamento di rifiuti speciali liquidi, pericolosi e non pericolosi da realizzarsi nel comune di Bologna, localita' S. Donato, Via del Crocione n. 11, presso Officina Manutenzione Rotabili di Trenitalia SpA, appartenente al Sistema integrato per la gestione dei rifiuti speciali liquidi

Si avvisa che ai sensi del Titolo III della L.R. 18 maggio 1999, n. 9           
come modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, dell'art. 6 della           
L.R. 11 ottobre 2004, n. 21, nonche' dell'art. 27 del DLgs 5 febbraio           
1997, n. 22, sono stati depositati presso l'Autorita' competente:               
Provincia di Bologna - Responsabile dei procedimenti: Dirigente del             
servizio Tutela Ambientale, Gabriele Bollini. Il procedimento di VIA            
e il procedimento di AIA hanno preso avvio al 4/2/2005 all'atto della           
presentazione della domanda all'autorita' competente. I termini di              
entrambe le procedure, previsti in 120 giorni dalla data di                     
pubblicazione del presente avviso, decorrono dal 25 maggio 2005. Per            
la libera consultazione da parte dei soggetti interessati, il SIA ed            
il relativo progetto definitivo, prescritti per l'effettuazione delle           
procedure di VIA e di AIA, relativi al:                                         
- progetto: di un impianto per il trattamento di rifiuti speciali               
liquidi, pericolosi e non pericolosi da realizzarsi nel comune di               
Bologna, localita' S. Donato, Via del Crocione n. 11, presso Officina           
Manutenzione Rotabili di Trenitalia SpA, appartenente al Sistema                
integrato per la gestione dei rifiuti speciali liquidi;                         
- localizzato: Via del Crocione n. 11, presso Officina Manutenzione             
Rotabili di Trenitalia SpA - Comune di Bologna;                                 
- presentato da: Wisco SpA, Via Borgazzi n. 27 - Monza (MI).                    
Il progetto appartiene alla seguente categoria: Allegato A.2.2.                 
Il progetto interessa il territorio del comune di Bologna e del                 
comune di Castenaso (BO) e della provincia di Bologna.                          
Il progetto prevede: la realizzazione dell'unita' per il trattamento            
di rifiuti speciali liquidi pericolosi e non pericolosi. La                     
piattaforma di trattamento sara' ubicata all'interno dell'Officina              
Manutenzione Rotabili di Trenitalia SpA, in un'area adiacente a                 
quella attualmente ospitante l'esistente impianto per il trattamento            
dei reflui liquidi derivanti dalle operazioni di manutenzione e                 
lavaggio dei locomotori e delle carrozze.                                       
L'impianto esistente verra' implementato per consentire il                      
trattamento di rifiuti liquidi in ragione di 520 t/giorno, di cui 500           
t/giorno di rifiuti speciali liquidi di origine industriale e 20                
t/giorno di reflui prodotti da Trenitalia SpA, nell'Officina di                 
Bologna S. Donato.                                                              
Ai sensi dell'art. 27, comma 5, DLgs 22/97 l'approvazione del                   
progetto costituisce, ove occorra, variante allo strumento                      
urbanistico comunale e comporta la dichiarazione di pubblica                    
utilita', urgenza e indifferibilita' di lavori.                                 
I soggetti interessati possono prendere visione del SIA e del                   
relativo progetto definitivo, prescritti per l'effettuazione della              
procedura di VIA e di AIA, presso la sede dell'Autorita' competente:            
Servizio Tutela ambientale - Ufficio VIA sita in Via Zamboni n. 8 -             
40126 Bologna, e presso la sede dei seguenti Comuni interessati:                
- Comune di Bologna, in Via Zamboni n. 8, primo piano - 40126                   
Bologna;                                                                        
- Comune di Castenaso (BO), in Piazza Bassi n. 1 - 40055 Castenaso              
(BO);                                                                           
e presso la sede della Regione Emilia-Romagna - Ufficio Valutazione             
impatti e relazione stato ambiente sita in Via dei Mille n. 21 -                
40121 Bologna.                                                                  
Il SIA ed il relativo progetto definitivo, prescritti per                       
l'effettuazione delle procedure di VIA e di AIA, sono depositati per            
45 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione del                  
presente avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione ossia il 25              
maggio 2005.                                                                    
Entro lo stesso termine di 45 giorni chiunque, ai sensi dell'art. 15,           
comma 1, puo' presentare osservazioni all'Autorita' competente:                 
Provincia di Bologna - Servizio Tutela ambientale - Ufficio VIA - Via           
Zamboni n. 8 - 40126 Bologna.                                                   

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it