REGIONE EMILIA-ROMAGNA - RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO BACINO PO DI VOLANO - FERRARA

COMUNICATO DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO BACINO PO DI VOLANO - FERRARA

Domanda di concessione di derivazione di acqua pubblica con procedura ordinaria, in comune di Ferrara (FE) - (pratica n. FE04A0023) - (determinazione del sostituto del Responsabile del Servizio n. 18049 del 7/12/2004)

Concessionario: ditta Masina Alcide, codice fiscale MSN LCD 41M26               
D713S, partita IVA 00740330386, con sede in comune di Ferrara,                  
localita' Contrapo', Via dell'Ansa n. 17.                                       
Pratica n.: FE04A0023.                                                          
Derivazione da: fiume Po di Volano.                                             
Ubicazione: comune di Ferrara, localita' Contrapo'.                             
Opere di derivazione: opere fisse, a mezzo di un fosso su terreno che           
attraversa anche parte di area di proprieta' demaniale, costituite da           
1 elettropompa Caprari tipo MD 50/10 di cv. 10 pari a kW. 7,50 con              
portata massima di l/s 18 e media di l/s 12 per uso irrigazione e da            
1 eletropompa della potenza di kW. 0,25 per uso fertirrigazione ed              
irrorazione.                                                                    
Opere di restituzione: opere non presenti.                                      
Portata concessa: moduli massimi 0,18 (l/s 18), moduli medi 0,12 (l/s           
12).                                                                            
Volume di prelievo: mc. annui 11.583.                                           
Uso: agricolo - irrigazione, fertirrigazione ed irrorazione.                    
Durata della concessione: dal 7/12/2004 al 31/12/2005.                          
Condizioni speciali cui e' assoggettata la derivazione: il prelievo             
puo' essere attivato nel periodo dall'1 aprile al 30 settembre, con             
le seguenti modalita':                                                          
- per un totale di n. 70 giorni e per circa n. 2 ore giornaliere,               
pari a mc./annui 9828, per uso irrigazione; mentre per un totale di             
circa mc./annui 1755, per uso fertirrigazione ed irrorazione;                   
- il concessionario deve, inoltre, sospendere ogni prelievo qualora             
gli venga comunicato dal Servizio concedente il divieto di derivare             
acqua. Analogamente il prelievo deve essere interrotto nel caso in              
cui le Autorita' preposte diano comunicazione che l'inquinamento                
delle acque e' tale da vietarne l'utilizzo per l'uso cui la risorsa             
e' destinata.                                                                   
per IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO                                                
Claudio Miccoli                                                                 

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it