COMUNE DI MODENA

COMUNICATO

Titolo II - Procedura di verifica (screening) relativa al progetto preliminare del piano di coltivazione e sistemazione della cava denominata "Casette di Baggiovara" in Modena - Decisione

L'Autorita' competente Comune di Modena - Settore Ambiente - Via Santi
n. 40 - 41100 Modena, comunica la decisione relativa alla procedura
(screening) concernente il progetto preliminare del piano di
coltivazione e sistemazione della cava denominata "Casette di
Baggiovara" in Modena.
Il progetto e' presentato da: Fornace S. Lorenzo, Via Giardini Sud n.
35 - localita' Ubersetto, Fiorano Modenese (MO).
Il progetto e' localizzato nel comune di Modena - localita'
Baggiovara.
Il progetto interessa il territorio del comune di Modena e della
provincia di Modena.
Ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9 come modificata
dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, l'Autorita' competente: Comune di
Modena con atto deliberazione della Giunta comunale n. 551 del
6/9/2005, ha assunto la seguente decisione:
- di escludere, ai sensi dell'art. 10, comma 1 della L.R. 21 maggio
1999, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni dalla ulteriore
procedura di VIA di cui al Titolo III della L.R. 9/99 e successive
modifiche ed integrazioni in progetto denominato "Progetto preliminare
del piano di coltivazione e sistemazione della cava Casette di
Baggiovara";
- di dare atto che la presentazione del progetto esecutivo e'
subordinata all'ottemperanza delle seguenti prescrizioni:
1) fornire dettagliate integrazioni relative all'intervento di scavo e
ritombamento previsto nella porzione nord dell'area di cava in fregio
alla zona interessata dai futuri lavori di costruzione del canale
diversivo Martiniana con particolare riferimento alle modalita' di
esecuzione e al materiale utilizzato;
2) a garanzia dell'esecuzione delle corrette manutenzioni ordinarie
annuali da eseguire al manto stradale al termine di ogni stagione di
sfruttamento, risultanti da apposite verifiche concertate, al momento
del rilascio dell'autorizzazione estrattiva, la ditta dovra'
presentare una garanzia fidejussoria dell'importo minimo di Euro
12.000,00 da rinnovare di anno in anno fino all'ultimo ciclo di
manutenzioni da eseguire dopo l'ultimazione dei lavori di scavo e
sistemazione, da costituire a favore del beneficiario e gestore
Servizio Manutenzione viaria del Settore Lavori pubblici del Comune di
Modena. Relativamente poi al passaggio di automezzi oltre l'orario
pomeridiano delle 17 e per quanto riguarda le garanzie per eventuali
lavori di manutenzione straordinaria, la ditta dovra' definire prima
del rilascio della stessa autorizzazione, in accordo con lo stesso
Servizio e in relazione alla garanzia gia' sopra indicata, le
ulteriori misure restrittive e di tutela da adottare;
3) prima dell'inizio dei lavori il proponente dovra' inviare ad ARPA e
alla Provincia di Modena, onde permettere le verifiche di competenza,
una relazione contenente la descrizione (con i tempi e le durate)
delle fasi di scavo e ripristino;
4) prima dell'inizio dei lavori il proponente dovra' inviare ad ARPA,
per l'approvazione, un piano di monitoraggio che individui almeno un
altro punto di monitoraggio a nord della cava con profondita' adeguata
al monitoraggio falda acquifera superficiale. I due pozzi dovranno
avere anche funzione di pozzi barriera, in caso di incidente;
5) prima dell'inizio dei lavori, il proponente dovra' inviare ad ARPA,
per l'approvazione, un piano di emergenza nell'eventualita' di
fuoriuscita accidentale di sostanze pericolose nell'area oggetto di
scavo;
6) prima dell'inizio dei lavori il proponente dovra' inviare, alla
Agenzia ARPA e all'Autorita' competente, per l'approvazione idonea
comunicazione nella quale siano indicate le frequenze di bagnatura
della strada;
7) prima dell'inizio dei lavori il proponente dovra' inviare, alla
Agenzia ARPA e all'Autorita' competente, per l'approvazione un piano
di monitoraggio ad attivita' insediata per attestare la reale entita'
dell'impatto acustico dell'attivita' previsto sui ricettori
considerati;
- di disporre che a cura dei competenti uffici sia comunicato l'esito
della procedura al proponente dandosi atto che nulla-osta per quanto
attiene le verifiche di compatibilita' ambientale di cui alla L.R.
9/99 all'apertura del procedimento autorizzatorio.

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it