REGIONE EMILIA-ROMAGNA - PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 3 marzo 2005, n. 64

Approvazione Accordo di programma per il recupero e la riqualificazione della Colonia Veronese nel comune di Cesenatico. Art. 40, L.R. 20/00

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE                                            
Premesso che:                                                                   
- il Comune di Cesenatico ha avviato il procedimento per la                     
conclusione di un Accordo di programma ai sensi dell'art. 40 della              
L.R. 20/00, finalizzato al recupero e alla ristrutturazione del                 
complesso immobiliare denominato "Colonia Veronese" situato nel                 
territorio dello stesso comune, e costituito da un edificio                     
principale gia' adibito a colonia marina, da due edifici con funzione           
residenziale e dalla relativa area pertinenziale;                               
- il Comune con questo progetto intende riqualificare l'area in                 
quanto particolarmente importante per la sua collocazione e le sue              
caratteristiche architettoniche ma che da tempo risulta non                     
utilizzata e in stato di degrado e precaria conservazione, nonostante           
l'elevato valore storico-testimoniale del comparto confermato dalla             
sua inclusione nell'elenco di cui all'art. 16 del PTCP di                       
Forli'-Cesena, quale "Colonia marina di interesse                               
storico-testimoniale di complessivo pregio architettonico" oltre che            
dal suo assoggettamento alla tutela di cui alla Legge 1 agosto 1939,            
n. 1089, art. 4, come si rileva dalla nota del Soprintendente ai beni           
architettonici e il paesaggio di Ravenna del 23 gennaio 1997, prot.             
n. 5211;                                                                        
- contemporaneamente al suddetto progetto, il Comune propone di                 
apportare varianti grafiche al PTCP di Forli'-Cesena in quanto:                 
- si ritiene necessario rettificare un errore materiale compiuto in             
fase di elaborazione grafica del PTCP, che ha determinato                       
l'estensione della zona assoggettata alla disciplina dell'art. 16,              
relativo alle "Colonie marine", oltre l'area di pertinenza                      
dell'edificio della "Colonia Veronese";                                         
- si ritiene altresi' necessaria una nuova definizione della zona di            
tutela dell'area posta a sud del comparto della "Colonia Veronese",             
ora assoggettata all'art. 13 delle Norme del PTCP, recante "Zone di             
riqualificazione della costa e dell'arenile", al fine di farla                  
rientrare nella disciplina di cui all'art. 14 delle stesse Norme,               
relativo alle "Zone urbanizzate in ambito costiero e ambiti di                  
qualificazione dell'immagine turistica", in quanto, per l'inesistenza           
di residui dell'arenile, per la densita' edificatoria gia' esistente            
e per le funzioni presenti, ne possiede tutte le caratteristiche;               
- con lo stesso Accordo di programma, inoltre, il Comune propone di             
apportare varianti grafiche allo strumento urbanistico vigente, e in            
particolare al Piano particolareggiato n. 10;                                   
- nel procedere a dare un riassetto complessivo all'area in                     
questione, il Comune di Cesenatico ritiene necessarie le suindicate             
varianti cartografiche al PTCP e al PRG vigenti, al fine di                     
ricondurre le zonizzazioni di tutela alle reali caratteristiche d'uso           
del territorio;                                                                 
- il Comune di Cesenatico ha trasmesso ai soggetti coinvolti, oltre             
agli elaborati tecnici del progetto nei quali viene esplicitata la              
variante cartografica al PTCP proposta, uno specifico studio degli              
effetti sul sistema ambientale e territoriale, cosi' come richiesto             
dall'art. 40 della L. R. 20/00;                                                 
- il Comune, infine, si e' impegnato a predisporre, successivamente             
alla conclusione dell'Accordo di programma, un bando di concorso per            
la cessione del complesso edilizio composto dall'immobile della                 
"Colonia Veronese" e delle relative aree pertinenziali, rimandando a            
tale momento l'individuzione del soggetto attuatore che avra' titolo            
per l'esecuzione delle opere di recupero e di ristrutturazione                  
previste;                                                                       
preso atto che:                                                                 
- la procedura disposta dall'art. 40 della L.R. 20/00 per la                    
conclusione dell'Accordo di programma in variante al PTCP e al PRG e'           
stata avviata dal Sindaco del Comune di Cesenatico, convocando la               
Regione Emilia-Romagna e la Provincia di Forli'-Cesena alla prima               
seduta della Conferenza preliminare che si e' tenuta il giorno                  
20/2/2004 presso la sede del Comune stesso, al fine di presentare una           
proposta di accordo da condividere con i soggetti partecipanti;                 
- nella stessa seduta e' stato espresso il consenso unanime dei                 
partecipanti alla proposta di Accordo di programma presentato;                  
- con deliberazione del 6 settembre 2004, n. 1736, la Giunta                    
regionale, dopo aver ratificato l'assenso gia' espresso dai propri              
rappresentanti alla Conferenza preliminare del 20 febbraio 2004, ha             
espresso il proprio assenso alla conclusione dell'Accordo di                    
programma in questione ai sensi dell'art. 40 della L.R. 24 marzo                
2000, n. 20, demandando il Presidente della Giunta regionale, o un              
suo delegato a esprimere il consenso alla conclusione dell'Accordo,             
chiedendo, nel contempo le seguenti correzioni o aggiunte al testo              
dell'Accordo:                                                                   
- "che venga corretto l'art. 4 del testo dell'Accordo di programma,             
chiarendo che la deliberazione di ratifica del Consiglio comunale               
dovra' essere emanata prima del decreto di approvazione dell'Accordo            
di programma da parte del Presidente della Regione, dal quale dipende           
l'effettivita' della variazione cartografica al PTCP, della                     
variazione dello strumento urbanistico e della dichiarazione di                 
pubblica utilita' delle opere e di urgenza e indifferibilita' dei               
lavori, cosi' come stabilito dal comma 7 dell'art. 40 della L. R.               
20/00;                                                                          
- in conseguenza di tale necessaria correzione da apportare al testo            
dell'Accordo, sara' indispensabile modificare tutti gli articoli                
dell'Accordo che eventualmente si riferissero in maniera erronea a              
tale fase dell'iter procedimentale;                                             
- che venga dato atto all'interno del testo dell'Accordo di programma           
in questione:                                                                   
- che il progetto esecutivo elaborato dal soggetto individuato al               
termine della procedura concorsuale bandita dal Comune debba essere,            
in ogni caso, conforme alle Norme del PTCP che disciplinano le aree             
interessate;                                                                    
- che, inoltre, lo stesso progetto esecutivo debba rispettare                   
l'assetto del progetto preliminare condiviso dagli Enti con                     
l'approvazione della conclusione dell'Accordo di programma, non                 
apportando modifiche sostanziali allo stesso, fatte salve le                    
eventuali prescrizioni espresse dalla competente Soprintendenza in              
fase di espressione del parere di cui all'art. 16, comma 5bis delle             
Norme del PTPR;                                                                 
- che, infine, le variazioni grafiche al PTCP di Forli'-Cesena                  
assentite con il decreto del Presidente della Regione di approvazione           
della conclusione dell'Accordo, esplichino i propri effetti                     
esclusivamente ai fini dell'attuazione dell'intervento previsto                 
dall'Accordo stesso;";                                                          
- a seguito della conclusione della Conferenza preliminare, la                  
proposta di Accordo di programma in variante al PTCP di Forli'-Cesena           
e al PRG di Cesenatico e' stata depositata presso le sedi delle                 
Amministrazioni interessate e l'avviso dell'avvenuta conclusione e'             
stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione                         
Emilia-Romagna del 14 aprile 2004, n. 47;                                       
- nei successivi sessanta giorni e' stata presentata una                        
osservazione, in merito al progetto preliminare;                                
- pertanto, il Sindaco di Cesenatico, proponente dell'Accordo, ha               
convocato per il giorno 9 dicembre 2004 tutte Amministrazioni                   
interessate al fine di esaminare le osservazioni presentate;                    
- durante la seduta del 9/12/2004, in sede di esame delle                       
osservazioni, sono state apportate le modifiche sostanziali al                  
progetto in precedenza presentato alla Conferenza preliminare, in               
modo da rispondere positivamente alle osservazioni stesse, cosi' che            
il progetto finale comportasse:                                                 
- la diminuzione del volume previsto in ampliamento nel precedente              
progetto preliminare;                                                           
- il ripristino delle distanze dai confini nei confronti della                  
proprieta' dell'osservante rispetto al precedente progetto;                     
- il ripristino del varco visivo verso il mare attraverso la                    
traslazione dei volumi progettati;                                              
- i rappresentanti delle Amministrazioni firmatarie hanno espresso il           
proprio assenso al progetto preliminare cosi' modificato;                       
- la Giunta regionale, con la citata deliberazione 1736/04, si era              
riservata l'espressione di nuove e diverse valutazioni prima della              
conclusione dell'Accordo nel caso in cui fossero apportate, su                  
richiesta degli enti partecipanti o in sede di decisione delle                  
osservazioni eventualmente presentate, modifiche sostanziali al                 
progetto dell'opera o ai contenuti dell'Accordo tali da renderlo                
difforme da quello assentito nella Conferenza preliminare;                      
- in conseguenza di cio', la Giunta regionale con propria                       
deliberazione del 13 dicembre 2004, n. 2619, ha assentito alla                  
modifica dell'Accordo di programma in oggetto a seguito delle                   
valutazioni espresse dalle Amministrazioni sulla osservazione                   
presentata, dando il proprio assenso alla conclusione dell'Accordo              
stesso, e demandando il Presidente della Giunta o un suo delegato ad            
esprimere tale assenso;                                                         
- con proprio decreto n. 36 del 17/2/2004 il dott. Giancarlo Poli, la           
dott.ssa Anna Maria Mele e la sig.ra Patrizia Mantovani del Servizio            
Valorizzazione e Tutela del paesaggio sono stati delegati a                     
rappresentare il Presidente della Regione Emilia-Romagna nella                  
riunione della Conferenza preliminare tenutasi nel giorno 20/2/2004;            
- successivamente, con proprio decreto n. 337 del 16/12/2004, e'                
stato delegato l'Assessore alla Programmazione territoriale,                    
Politiche abitative e Riqualificazione urbana, Pier Antonio Rivola,             
alla stipula dell'Accordo di programma;                                         
- il giorno 17/12/2004 i rappresentanti della Regione Emilia-Romagna,           
della Provincia di Forli'-Cesena e del Comune di Cesenatico hanno               
stipulato l'Accordo di programma in oggetto;                                    
- il Comune di Cesenatico, con deliberazione consiliare n. 104 del              
21/12/2004, ai sensi dell'art. 40, comma 6 della L.R. 20/00, ha                 
ratificato l'assenso alla conclusione dell'Accordo di programma, alla           
variante al Piano territoriale di Coordinamento provinciale oltre che           
alla variante al PRG del Comune di Cesenatico, gia' espresso dal                
rappresentante dell'Amministrazione comunale all'atto di                        
sottoscrizione dell'Accordo di programma il giorno 17/12/2004;                  
- la Provincia di Forli'-Cesena, con deliberazione consiliare n. 2096           
del 13/1/2005, ai sensi dell'art. 40, comma 6 della L.R. 20/00, ha              
ratificato l'assenso alla conclusione dell'Accordo di programma, alla           
variante al Piano territoriale di Coordinamento provinciale oltre che           
alla variante al PRG del Comune di Cesenatico, gia' espresso dal                
rappresentante dell'Amministrazione provinciale all'atto di                     
sottoscrizione dell'Accordo di programma il giorno 17/12/2004;                  
rilevato che, ai sensi dell'art. 40 della L.R. 20/00, il presente               
decreto produce gli effetti dell'approvazione delle modifiche                   
cartografiche al Piano territoriale di Coordinamento della Provincia            
di Forli'-Cesena e al Piano regolatore generale del Comune di                   
Cesenatico;                                                                     
dato atto del parere favorevole espresso dal Direttore generale alla            
Programmazione territoriale e Sistemi di mobilita', arch. Giovanni De           
Marchi, in merito alla regolarita' amministrativa della presente                
deliberazione ai sensi dell'art. 37, quarto comma della L.R. 43/01 e            
della deliberazione della Giunta regionale 447/03;                              
decreta:                                                                        
1) di approvare l'Accordo di programma tra il Comune di Cesenatico,             
la Regione Emilia-Romagna e la Provincia di Forli'-Cesena ai sensi              
dell'art. 40 della L.R. 20/00 per il recupero e la riqualificazione             
della Colonia Veronese nel comune di Cesenatico, che comporta la                
variante cartografica al Piano territoriale di Coordinamento della              
Provincia di Forli'-Cesena e al PRG del Comune di Cesenatico, cosi'             
come specificate in premessa, depositato presso le sedi dei soggetti            
richiamati;                                                                     
2) di pubblicare il presente decreto nel Bollettino Ufficiale della             
Regione Emilia-Romagna;                                                         
3) di trasmettere copia del presente decreto al Comune di Cesenatico            
e alla Provincia di Forli'-Cesena per i provvedimenti conseguenti.              
IL PRESIDENTE                                                                   
Vasco Errani                                                                    

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it