COMUNE DI BONDENO (FERRARA)

COMUNICATO

Titolo II - Decisione relativa alla procedura di verifica (screening) concernente progetto di piano di coltivazione del polo estrattivo di Settepolesini

L'Autorita' competente: Comune di Bondeno, comunica la decisione                
relativa alla procedura di verifica (screening) concernente il                  
progetto di piano di coltivazione del polo estrattivo di                        
Settepolesini.                                                                  
Il progetto e' presentato da: Orpelli Alvaro in qualita' di legale              
rappresentante della S.E.I. Escavazioni Inerti SpA.                             
Il progetto e' localizzato: Settepolesini di Bondeno (FE) Via Cavo              
Napoleonico n. 7.                                                               
Il progetto interessa il territorio del comune di Bondeno e della               
provincia di Ferrara.                                                           
Ai sensi del Titolo II della L.R. 18 maggio 1999, n. 9, come                    
modificata dalla L.R. 16 novembre 2000, n. 35, l'Autorita'                      
competente: Comune di Bondeno, con atto D.G.M. n. 249 del 30/9/2004,            
con D.G.M. n. 137 dell'1/9/2005 ha assunto la seguente decisione:               
(omissis)                                                                       
delibera:                                                                       
1) dare atto di escludere il progetto presentato dalla societa' Sei             
Societa' Escavazioni Inerti SpA relativo al piano di coltivazione del           
polo estrattivo di Settepolesini, in applicazione delle disposizioni            
della L.R. 17/91 (disciplina delle attivita' estrattive)                        
dall'assoggettamento alla procedura di VIA ai sensi della L.R. 9/99;            
2) dare atto che l'Ufficio Valutazione impatto ambientale decide                
che:                                                                            
- gli studi presentati relativamente agli impatti ambientali attesi             
non risultano tali da giustificare l'assoggettamento del progetto in            
argomento alla procedura di VIA;                                                
- di procedere con prescrizioni per la mitigazione degli impatti e              
per il monitoraggio relativamente ai seguenti aspetti:                          
Aria                                                                            
condurre un monitoraggio ambientale mirato almeno alla determinazione           
delle polveri (PTS e PM10);                                                     
eseguire la bagnatura di tutte le superfici di cantiere interessate             
dal transito veicolare e non asfaltate, calibrando l'aspersione anche           
piu' volte al giorno in relazione alle condizioni meteorologiche;               
eseguire la spazzatura della sede stradale percorsa dai camion e                
prospiciente alle aree del cantiere per uno sviluppo indicativo di              
200 m., a cadenza settimanale e comunque commisurata allo stato di              
conservazione della stessa.                                                     
Rumore                                                                          
Eseguire un monitoraggio acustico dell'aria eseguito sia nel periodo            
diurno che in quello notturno almeno su scala annuale.                          
Acque sotterranee                                                               
Monitorare, attraverso il campionamento sia delle acque del lago che            
delle due falde, in modo da consentire la valutazione di qualsivoglia           
variazione rispetto ai valori qualitativi attualmente misurati.                 
Ecosistema                                                                      
Interessare esperti di settore o dello stesso Dipartimento di                   
Biologia evolutiva della Universita' di Ferrara, al fine di                     
constituire anche una sorta di caso pilota per analoghe situazioni.             
3) Trasmettere copia della presente deliberazione rispettivamente a:            
- alla Provincia di Ferrara - Comitato Tecnico provinciale ai sensi             
della L.R. 17/91;                                                               
- allo Sportello Unico per le Attivita' produttive del Comune di                
Bondeno per gli adempimenti di competenza, con invito a tenere conto            
delle prescrizioni da porre a carico del proponente, indicate nel               
documento che si approva con il seguente atto;                                  
4) di dare comunicazione al proponente dell'esito della verifica;               
5) pubblicare, per estratto, nel Bollettino Ufficiale della Regione             
Emilia-Romagna, ai sensi dell'art. 10, comma 3 della L.R. 18/5/1999,            
n. 9 e successive modificazioni, la presente deliberazione;                     
6) dare atto che le spese di istruttoria calcolate in applicazione              
dell'art. 28 della Legge in argomento (0,02% per la procedura di                
verifica screening) da porre a carico del proponente, sono                      
quantificate nella seguente misura:                                             
costo complessivo per la realizzazione del progetto = Euro                      
2.620.800,00                                                                    
(2.620.800 x 0,02% = Euro 524,16).                                              

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it