ARDSU - AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO - FERRARA

APPALTO

Bando di gara - Asta pubblica per l'affidamento del servizio di pulizia e sanificazione giornaliera e periodica degli uffici e delle residenze universitarie dell'ARDSU di Ferrara

1. Ente appaltante: Azienda regionale per il diritto allo studio
universitario, Via G. d'Arezzo n. 2 - 44100 Ferrara - tel. 0532/709811
- fax 0532/705076.
2. Oggetto del servizio: servizio di pulizia e sanificazione
giornaliera e periodica degli uffici e delle residenze universitarie
dell'ARDSU di Ferrara dall'1/1/2006 al 31/12/2010 - CPC 874 - Importo
annuale a base d'asta Euro 100.000,00 + IVA (valore complessivo
quinquennale Euro 500.000,00 + IVA).
3. Disposizioni legislative: DLgs 17/3/1995 n. 157 e successive
modificazioni.
4. Divisione in lotti: lotto unico.
5. Non sono ammesse varianti.
6. Durata del contratto: cinque anni rinnovabile di anno in anno per
ulteriori tre anni.
7. Informazioni: possono essere richieste informazioni all'ARDSU -
dott.ssa Patrizia Ganzaroli, (tel. 0532/709828) tutti i giorni, dal
lunedi' al venerdi', dalle ore 9 alle ore 13 o per iscritto a mezzo
fax al n. 0532/705076. E' possibile effettuare il sopralluogo dei
locali ove verra' svolto il servizio, previo appuntamento.
8. Termine per il ricevimento delle offerte: ore 12 del 16 dicembre
2005.
9. Indirizzo cui devono essere inviate: vedi punto 1.
10. Lingua: italiana
11. Modalita' per partecipare alla gara: le offerte e gli altri
documenti richiesti, redatti in lingua italiana, chiusi in un unico
plico sigillato, dovranno pervenire all'ARDSU - Via Guido d'Arezzo n.
2, Ferrara.
Il plico viaggia a rischio e pericolo del mittente. L'ARDSU declina
ogni responsabilita' per il mancato arrivo nei termini stabiliti della
posta inoltrata o smarrimento della stessa. Ai fini del rispetto del
termine di cui sopra fara' fede esclusivamente il protocollo di
ricevimento apposto dall'Ufficio Protocollo dell'Azienda.
Il plico dovra' essere adeguatamente sigillato e controfirmato sui
lembi di chiusura pena l'esclusione. Le offerte che dovessero
pervenire oltre il termine predetto non saranno ritenute valide anche
se sostitutive od aggiuntive di offerte inviate in precedenza.
All'esterno del plico dovra' essere riportato l'oggetto dell'appalto e
il mittente.
12. Persone autorizzate a presenziare alle sedute pubbliche di gara:
a) i legali rappresentanti delle imprese la cui firma e' stata
autenticata in calce alla domanda di partecipazione,
b) le persone che hanno sottoscritto l'offerta economica,
c) altre persone munite di mandato con procura speciale redatta su
carta intestata dell'impresa partecipante alla gara.
13. Data, ora, luogo dell'apertura: 19 dicembre 2005 alle ore 10 nella
sede dell'ARDSU - Via G. d'Arezzo n. 2 - 44100 - Ferrara.
14. Forma giuridica del raggruppamento: e' ammesso con le modalita' e
forme di cui all'art. 11 DLgs 157/95 e successive modificazioni. Non
e' ammessa partecipazione di imprese singole qualora partecipino
contestualmente in raggruppamento. E' vietata la partecipazione in
piu' raggruppamenti o consorzi e la contemporanea partecipazione di
imprese controllate pena l'esclusione di tutte le offerte. La
documentazione richiesta ai fini dell'ammissione deve essere
presentata da tutte le imprese del raggruppamento in un unico plico.
In caso di offerta congiunta da parte di imprese raggruppate o da
raggrupparsi, le stesse devono impegnarsi, in caso di aggiudicazione,
a conformarsi alla disciplina prevista nell'art. 11 del DLgs 157/95 e
successive modificazioni, con indicazione delle parti del servizio che
saranno eseguite dalle singole imprese.
15. Condizioni minime: possono partecipare alla gara i concorrenti che
soddisfano le seguenti condizioni minime:
a) non trovarsi nelle condizioni di cui all'art. 12 del DLgs 157/95
successive modificazioni;
b) aver reso le dichiarazioni indicate nel disciplinare di gara;
c) di non avere in corso alcun procedimento di sospensione o
cancellazione di cui all'art. 8 DPR 14/12/1999, n. 558 e agli artt. 5
e 6 D.M. 7/7/1997, n. 274;
d) avere la classificazione di cui all'art. 3, comma 1, D.M.274/97
almeno pari a Euro 500.000,00;
e) avere realizzato nel triennio 1/1/2002-31/12/2004 un volume
d'affari complessivo almeno pari a Euro 700.000,00;
f) avere realizzato nel triennio 1/1/2002-31/12/2004 un volume
d'affari in servizi di pulizia almeno pari a Euro 600.000,00;
g) avere svolto nel triennio 1/7/2002-30/6/2005 almeno 3 servizi di
pulizia in favore di pubbliche Amministrazioni di importo unitario
almeno pari a Euro 200.000,00; qualora il servizio sia iniziato prima
dell'1/1/2002 o finisca dopo il 31/12/2004, deve essere presa in
considerazione solo la parte eseguita nel triennio
1/7/2002-30/6/2005.
Nel caso di ATI i requisiti di cui ai punti a), b) e c) devono essere
posseduti da tutte le imprese dell'ATI; i requisiti di cui al punto
d), e) f) devono essere posseduti dal raggruppamento, ma l'impresa
capogruppo deve possederli in misura maggioritaria rispetto alle
imprese mandanti; il requisito di cui al punto g) non puo' essere
frazionato e deve essere posseduto integralmente da almeno una delle
imprese dell'ATI.
Nel caso di consorzi i requisiti di cui ai punti a), b) e c) devono
essere posseduti dal consorzio e dalle imprese consorziate che vengono
designate ad eseguire il servizio; i requisiti di cui ai punti d), e),
f) devono essere posseduti dal consorzio; il requisito di cui al punto
g) non puo' essere frazionato e puo' essere posseduto sia dal
consorzio sia dai consorziati designati ad eseguire il servizio.
16. Periodo durante il quale l'offerente e' vincolato alla propria
offerta: 180 giorni dalla data di apertura.
17. Criterio di aggiudicazione: l'aggiudicazione verra' effettuata con
il criterio dell'offerta economicamente piu' vantaggiosa, ai sensi
dell'art. 23 comma 1 lett. b) DLgs 17/3/1995 n. 157, sulla base dei
seguenti elementi:
Elementi di	Voto	Coefficiente di	Totale
valutazione dell'offerta		importanza
A) Elementi qualitativi
(offerta tecnica)
A1 - sistema organizzativo
di fornitura del servizio 		20
A2 - metodologie
tecnico-operative		20
A3 - sistemi qualita'
(ISO 9000, ISO 14000 Emas,
SA 8000)		10
A4 - proposte migliorative		10
Totale qualita' 		60
B) Elementi quantitativi
(offerta economica)
B1 - canone annuo		35
B2 - corrispettivo orario
per pulizie straordinarie		5
Totale prezzo 		40
Totale punteggio: voto: A+B.
La metodologia per la valutazione delle offerte e' dettagliatamente
descritta nel disciplinare di gara. L'Amministrazione si riserva di
non aggiudicare nel caso sia pervenuta una sola offerta valida.
18. Verifica delle offerte anomale: l'Amministrazione procedera' alla
valutazione di congruita' del prezzo offerto, sulla base delle
giustificazioni fornite dal concorrente al fine di accertare che il
costo del lavoro sia pari o superiore a quanto previsto dal CCNL e
dalle norme di legge previdenziali e assistenziali. L'Amministrazione
si riserva di richiedere ulteriori chiarimenti e/o giustificazioni
sulla congruita' del prezzo offerto ai concorrenti che hanno offerto i
prezzi piu' bassi e al concorrente che ha presentato l'offerta
economicamente piu' vantaggiosa, qualora le giustificazioni allegate
all'offerta economica non siano ritenute soddisfacenti.
19. Cause di esclusione: i concorrenti non saranno ammessi alla gara
nei seguenti casi:
a) qualora il plico contenente l'offerta ed i documenti non risulti
pervenuto entro il termine fissato;
b) qualora sul suddetto plico non siano apposti il nominativo del
concorrente e l'oggetto della gara;
c) qualora il plico non sia adeguatamente sigillato.
Determina l'esclusione della gara:
a) il fatto che l'offerta non sia contenuta nell'apposita busta
interna debitamente sigillata;
b) il fatto che l'offerta sia sottoposta a condizioni, termini o
modalita' difformi da quelle stabilite dallo schema di contratto, dal
presente bando di gara oppure espressa in modo indeterminato;
c) la mancanza o incompletezza od irregolarita' delle dichiarazioni
richieste;
d) l'accertamento che il concorrente risulta non possedere i requisiti
minimi di ammissione alla gara.
20. Cauzione provvisoria e definitiva: ai fini dell'ammissione alla
gara e' richiesta la costituzione di una cauzione provvisoria di Euro
10.000,00 costituita con:
a) assegno circolare non trasferibile intestato a Azienda regionale
per il diritto allo studio universitario di Ferrara oppure
b) ricevuta di versamento sul C/C (cod.IBAN) IT
47A0615513015000003204073 intestato a ARDSU oppure
c) polizza assicurativa o fidejussione bancaria; in quest'ultimo caso
la cauzione e' valida solo se prevede espressamente la rinuncia al
beneficio della preventiva escussione del debitore di cui all'art.
1944 C.C. e la rinuncia del fidejussore ad avvalersi della condizione
di cui all'art. 1957, comma 1, C.C.
Ai fini della stipulazione del contratto e' richiesta la costituzione
di una cauzione definitiva di importo pari a 5 volte il 10% del canone
annuo offerto, anche mediante polizza assicurativa, a garanzia del
corretto adempimento degli obblighi contrattuali. La cauzione, se
fornita mediante fidejussione bancaria o assicurativa, deve indicare
la esplicita rinuncia al beneficio della preventiva escussione del
debitore di cui all'art. 1944 C.C. e la rinuncia del fidejussore ad
avvalersi della condizione di cui all'art. 1957, comma 1, C.C.
21. Altre informazioni: responsabile del procedimento e' la dott.ssa
Patrizia Ganzaroli (tel. 0532/709828).
Sul sito: www.unife.it/ardsu sono reperibili il bando, il disciplinare
di gara e lo schema di contratto.
In caso di raggruppamento di imprese, l'Amministrazione intratterra' i
rapporti con la ditta capogruppo fatta salva in ogni caso la
responsabilita' solidale di tutte le imprese raggruppate nei confronti
dell'Amministrazione.
IL RESPONSABILE
P. Ganzaroli
Scadenza: 16 dicembre 2005

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it